La sconfitta annunciata del PD-M5S a Termoli: Federico e Bontempo snobbano le sinistre e le civiche - Molise Web giornale online molisano
Domenica - 26 Maggio 2024

La sconfitta annunciata del PD-M5S a Termoli: Federico e Bontempo snobbano le sinistre e le civiche

L'8 e 9 giugno il voto delle amministrative. A pochissimi giorni dal termine della presentazione delle liste (10 maggio), il centrosinistra, targato Partito Democratico e Movimento 5 Stelle, è ancora orfano del candidato sindaco di Termoli

Nel panorama politico termolese, si assiste a una bagarre silenziosa, con nessun candidato che si è ancora distinto in modo eloquente. La segreteria regionale e i vertici locali del PD rimangono in attesa di conoscere qualcosa da Davide Baruffi, il responsabile enti locali del partito guidato da Elly Schlein. Mentre Ovidio Bontempo, Oscar Scurti, e Antonio Giuditta hanno avuto un incontro a Roma con Baruffi dopo il rifiuto improvviso al candidato sindaco Joe Mileti. Quest'ultimo continua la sua campagna elettorale, pur non avendo più il sostegno del centrosinistra, solo, si fa per dire, dalle tre liste che inizialmente lo appoggiavano.

Sebbene siano emerse alcune proposte per il candidato sindaco, al momento nessuna di esse ha assunto una rilevanza chiara e definitiva. C'è chi parla sottovoce di un nome di spicco come Patrizia Manzo (ex consigliera regionale del movimento) e di chi pensa che debba provenire dall'ambiente sindacale, ma nulla è certo. Il silenzio che avvolge questa situazione è assordante, mentre il tempo stringe implacabile.

"Desidero chiarire che il Partito Democratico sta adottando tutte le misure necessarie per affrontare le sfide attuali con determinazione e responsabilità", queste le dichiarazioni telefoniche del segretario regionale del PD Bontempo: "Attualmente, siamo coinvolti in riunioni e discussioni in corso, mantenendo un atteggiamento aperto e inclusivo verso tutti. Date le tempistiche serrate, siamo decisi a procedere con determinazione e impegno per il bene di Termoli e dei suoi cittadini".

In seguito alla richiesta di Alleanza Verdi e Sinistra di partecipare alla selezione del candidato, si è assistito al silenzio da parte del centrosinistra, segno di una chiusura nei confronti del partito di Fratoianni e Bonelli che non passa inosservata. Le dichiarazioni di D'Angelo smentiscono quelle del segretario PD, che esprime perplessità riguardo a questo atteggiamento, riflettono il malcontento e la frustrazione che pervadono la coalizione: "La sorprendente freddezza che persiste nel centrosinistra termolese mi lascia perplesso: è davvero difficile discernere se ciò sia dovuto per motivi personali o politici". 

In questo clima di incertezza e tensione, la necessità di trovare un nome per la candidatura sindaco diventa sempre più urgente. Il centrosinistra di Termoli si trova di fronte alla sfida di superare le divisioni interne e di presentare una proposta politica coesa e convincente per le elezioni imminenti, altrimenti rischia di compromettere, di sicuro, il futuro politico non solo della città di Termoli ma soprattutto quella dei segretari regionali.

MoliseWeb è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/moliseweb_it