Cassino. Business con fondi dei migranti, 17 condanne tra cui sindaco e tecnico comunale di Sant'Agapito - Molise Web giornale online molisano
Domenica - 14 Luglio 2024

Cassino. Business con fondi dei migranti, 17 condanne tra cui sindaco e tecnico comunale di Sant'Agapito

Business illecito con i fondi destinati ai progetti di accoglienza dei migranti: diciassette persone sono state condannate, tra cui il sindaco e il tecnico comunale di Sant'Agapito. Dopo una lunga camera di consiglio, durata quasi otto ore, si è concluso ieri sera il processo derivato dall'indagine "Welcome To Italy".

La procura di Cassino ha condannato due molisani: Giuseppe Di Pilla, 67 anni, ex sindaco di Sant'Agapito, e Salvatore Maddonni, 63 anni, tecnico comunale dello stesso comune, entrambi a 4 anni di reclusione.

Ventidue imputati sono finiti a processo per accuse di truffa, riciclaggio, corruzione ed estorsione. L'indagine, condotta dalla guardia di finanza e dalla polizia, ha concentrato l'attenzione sull'utilizzo dei fondi tra il 2012 e il 2016 da parte delle cooperative “Casa di Tom”, “La Ginestra” e “Lavoro per la Salute”, che avevano ricevuto fondi dalle prefetture di Frosinone e Caserta per progetti di accoglienza dei richiedenti asilo.

Gli accertamenti, coordinati dal pm Alfredo Mattei, hanno riguardato sia gli aspetti documentali, come l'uso dei fondi, sia la gestione delle case di accoglienza distribuite sui vari territori.

MoliseWeb è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/moliseweb_it