LIBERTà DI STAMPA: è MAI ESISTITA? - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: NEWS
mercoledì, 03 maggio 2017
Libertà di stampa: è mai esistita?
di Lucrezia Cicchese
 
Oggi, 3 maggio, viene celebrata la giornata mondiale per la libertà di stampa. Istituita la prima volta nel 1993 ha come obiettivo quello di informare i cittadini di tutto il mondo delle violazioni alla libertà d’espressione che avvengono in decine di paesi. L'affermazione della democrazia pare essere acquisita da decenni, eppure tra i Paesi più virtuosi si assiste ancora oggi, all'incapacità di poter esercitare il proprio diritto alla libertà ricorrendo a subdoli soprusi. Eppure, nell'articolo 21 della Costituzione si legge che "tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure". Ancora troppo spesso assistiamo a violazioni attraverso atti di censura, sanzioni, sospensioni subite dalle testate giornalistiche, giornalisti ed editori che vengono  aggrediti, arrestati e persino uccisi mentre svolgono il loro mestiere. 
 
L’indipendenza di informazione non si misura solo nella possibilità di svolgere un mestiere in piena libertà. Significa anche la possibilità di accedere alle notizie in modo completo, senza che subiscano l’influenza politica, economica o leggi formulate per contrastare questo diritto. Benché il 40% della popolazione internazionale abbia accesso a internet, solo il 14% degli abitanti del pianeta ha la possibilità di fruire di una libera informazione. Infatti solo una persona su sette vive in un territorio dove è presente una buon accesso all’informazione, vale a dire che la maggioranza delle persone nel mondo (86%) non gode di tale diritto (fonte Freedom of the Press 2015).  
 
In Italia, sei giornalisti sono ancora sotto la protezione della polizia a causa di minacce di morte. Il livello di violenza contro i giornalisti (tra cui l'intimidazione e le minacce verbali e fisiche) è allarmante, finendo per sentirsi sotto pressione e sempre più si sceglie di censurare se stessi. In Molise la situazione non è sicuramente migliore. L'oasi felice che spesso emerge da slogan discutibili, conferenze stampa e convegni sulle pratiche di diritto alla libertà di stampa e di informazione non sempre trovano nella piccola regione il dovuto seguito. Inevitabile scontrarsi con una libertà di stampa che c'è, ma dove è rischioso dire e scrivere ciò che accade. Un lavoro sommerso che deve trovare la dimensione che gli spetta. Ed è per questo che oltre ad essere solidali ai tanti giornalisti che operano a livello internazionale e nazionale, è doveroso ricordare chi questo lavoro lo svolge con passione in territori, come quello molisano, dove spesso il controllo arriva dall'alto.

 

In Evidenza

Ultimi Eventi

Ultimi Video

ELENCO VIDEO

Notizie Correlate

  • "Educazione e Sicurezza Stradale": venerdì incontro-dibattito a Termoli
    La Legione Carabinieri Abruzzo e Molise, Compagnia di Termoli, e la Provincia di Campobasso hanno organizzato, per venerdi 26 maggio 2017, ore 10,00, presso il Cinema S. Antonio di Termoli, un incontro-dibattito sul tema “Educazione e Sicurezza Stradale”. L’evento, a conclusione del 27° Corso di Educazione Stradale indirizzato...