<![CDATA[Molise Web giornale online molisano]]>http://www.moliseweb.itit-IT <![CDATA[Caro bollette Molise, nel 2022 pagati 797 milioni]]> ATTUALITà
Nel 2022 le famiglie e le imprese molisane hanno pagato 797 milioni di euro per costi di energia elettrica e gas.
 
Secondo quanto riportato da Ansa, rispetto al 2021 (371 milioni di euro), la variazione è pari al +115,1 per cento, in media con quella italiana (+115 per cento), ma la più alta tra le regioni del Mezzogiorno (+109,9 per cento).

La stima, scrive ancora Ansa, sarebbe dell'Ufficio studi della Cgia di Mestre su dati Terna, Arera, Eurostat e Gme.

Rispetto al 2021, fa sapere la Cgia, l'anno scorso le famiglie e le imprese italiane hanno subito un aumento dei costi a causa dei rincari delle bollette di luce e gas stimato in 91,5 miliardi di euro. Se le spese per l'energia elettrica sono aumentate del 109,5 per cento, provocando in termini monetari un extracosto pari a 58,9 miliardi, quelle del metano sono cresciute del 126,4 per cento, 'alleggerendo' il portafoglio degli italiani di 32,6 miliardi. La stangata ha colpito più le imprese che le famiglie. Se le prime hanno pagato 61,4 miliardi in più, le seconde 'solo' 30 miliardi di euro.

]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48743 Sun, 29 Jan 2023 10:26:00 +0100
<![CDATA[Sanità, prestazioni settembre e ottobre '22. Regione liquida 5 milioni al Gemelli]]> ATTUALITà
Una buona notizia per il Gemelli, che giorni aveva sollevato la questione proprio del mancato pagamento delle prestazioni erogate non soltanto nel 2022 ma anche degli anni precedenti fino al 2019. Per una cifra complessiva di 17 milioni di euro.
Come riportato dall'ANSA, sulle prestazioni di assistenza specialistica e ospedaliera erogate nel periodo di settembre e ottobre 2022, la Regione liquida gli importi al Gemelli Molise, per la somma di 5 milioni di euro.
]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48736 Sat, 28 Jan 2023 17:37:00 +0100
<![CDATA[Via ai giorni della Merla: detti e leggende sul periodo più freddo dell'anno]]> CURIOSITà di Benedetta Tirolese
 
Gennaio si avvicina alla sua conclusione e anche quest'anno siamo giunti ai fatidici Giorni della Merla.
Il "mese infinito", "il gigantesco lunedì", "il mese più triste", secondo la tradizione sarebbe anche il detentore dei tre giorni (29, 30 e 31) più freddi dell'anno. 
 
Recita un detto: "Se i Giorni della Merla sono freddi la primavera è vicina e sarà bella; se sono caldi la primavera arriverà in ritardo". Ma da cosa deriva uno dei proverbi più famosi d'Italia? Per trovare una spiegazione al fenomeno esistono diverse leggende.
 
Tra le più antiche fa capolino la storia di Persefone. Sposa di Ade, ella era solita trascorrere sei mesi nell'oltretomba con il marito e sei mesi sulla Terra insieme alla madre Demetra. Leggenda narra che con il suo ritorno a casa, la ragazza portasse con sé la primavera e, per avvisare la madre del suo arrivo, Persefone era solita mandare come messaggio una merla. Se quando la messaggera arrivava da Demetra le temperature erano miti voleva dire che l'inverno si sarebbe protratto, al contrario, se al suo arrivo l'inverno fosse stato rigido, la primavera sarebbe stata prossima e la madre non avrebbe tardato ad abbracciare la figlia. 
 
Una seconda versione vede invece protagonisti un mese di Gennaio dispettoso, che all'epoca dei fatti contava solo 28 giorni, e una merla dalle piume bianche. 
La storia vuole che ogni qual volta la merla decidesse di uscire dal nido, Gennaio si divertisse a scatenare il maltempo. Questo finchè la merla non decise di fare scorta di provviste e attendere la fine del mese per uscire dalla sua tana. Indispettito dall'atteggiamento dell'uccello però Gennaio decise di chiedere in prestito tre giorni al mese di Febbraio, quindi il 29-30 e 31, potendo così scatenare freddo, gelo e burrasche cogliendo di sorpresa la merla che, non avendo altre soluzioni, si rifugiò all'interno di un comignolo uscendone solo a febbraio. Le sue piume però una volta candide si scurirono a causa della cenere e della fuliggine. 
 
Ma, questi famosi Giorni della Merla sono veramente i più freddi dell'anno? Purtroppo sembrerebbe di no.
Il detto popolare si basa sul principio secondo il quale i giorni più freddi siano quelli di metà inverno, quindi tra il 21 dicembre e il 21 marzo; tuttavia dal punto di vista climatico l'inverno và dal 1° dicembre al 28 febbraio. Ciò vuol dire che i giorni più freddi dovrebbero cadere sì nella seconda metà di gennaio, ma tra il 15 e il 20 del mese, non oltre. Ad alimentare questa spiegazione basti considerare che, negli ultimi decenni, il 29-30 e 31 gennaio sono stati mediamente più caldi rispetto agli altri giorni del mese.
 
Le previsioni molisane per i Giorni della Merla di questo 2023 prevedono un weekend ancora abbastanza freddo con una breve pausa dal maltempo e temperature in rialzo con l'inizio della nuova settimana seguite da un nuovo peggioramento con l'inizio di febbraio. Che sia la previsione di un inverno ancora lungo?
Se così fosse, non ci rimarrebbe che sperare invece nel detto molisano che accompagna la Candelora (2 febbraio): "Se fa lu solariell/ quaranta juor d maltiemb,/ se fa lu solaron/ quaranta juorn d stagion" (Se c’è poco sole/ quaranta giorni di maltempo,/ se c’è tanto sole/ quaranta giorni di stagione).
 
]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48735 Sun, 29 Jan 2023 09:00:00 +0100
<![CDATA[Bonus 18app, al via alle domande dal 31 gennaio]]> ISTRUZIONE
Torna il Bonus 18 app. Dopo mesi di dubbi e incertezze l'incentivo di 500 euro da spendere nell'ambito dell'istruzione introdotto da Renzi è stato riconfermato per quello che sembrerà essere il suo ultimo anno di vita.
 
Stando a quanto riportato da Orizzontescuola.it, dal 31 gennaio anche chi è nato nel 2004  può presentare la richiesta per l’incentivo da 500 euro  – spendibile fino alla scadenza del 30 aprile 2024. Per farlo è necessario scaricare la “18App” o registrarsi sul sito 18app.italia.it.
Prosegue il sito: "Il bonus cultura è utilizzabile per una serie di acquisti: dal biglietto per il cinema o concerti o eventi culturali ai libri, dall’ingresso ai musei a monumenti o spettacoli teatrali. Si può spendere anche per corsi di musica, teatro o lingua straniera, ma anche per comprare musica in cd, vinile o online. La somma riconosciuta potrà essere utilizzata anche per l’acquisto di abbonamenti a quotidiani, sia in formato cartaceo che digitale. Sono invece escluse alcune tipologie di spese quali gli abbonamenti alle piattaforme streaming e tutti i contenuti che incitino alla violenza e al razzismo. Fuori dalla lista anche i dispositivi tecnologici come smartphone, pc e tablet".
 
Il bonus cultura 2023 può essere richiesto dai ragazzi nati nel 2004 dal 31 gennaio 2023 al 31 ottobre 2023. L’importo di  500 euro, deve essere speso entro il 30 aprile dell’anno successivo rispetto a quello della registrazione.
 
Come anticipato, questo sarà l'ultimo anno in cui il bonus manterrà la forma che conosciamo. A partire dal 2024 infatti l'incentivo verrà scisso e avremo quindi la Carta Cultura Giovani enla Carta del Merito, per le quali il governo stanzierà un totale di 190 milioni di euro e che presenteranno nuove modalità di spesa per i neo-diciottenni.

Spiega Orizzontescuola: "La Carta Cultura Giovani sarà riconosciuta ai residenti nel territorio nazionale che fanno parte di nuclei familiari con Isee fino a 35mila euro e sarà assegnata e utilizzabile nell’anno successivo a quello del compimento dei 18 anni. Poi c’è la Carta del Merito che sarà attribuita a chi si sarà diplomato con cento centesimi. Entrambe le Carte saranno cumulabili e disponibili a partire dalla classe 2005: i ragazzi e le ragazze, cioè, che compiono i 18 anni nel corso del 2023".

]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48741 Sun, 29 Jan 2023 09:32:00 +0100
<![CDATA[Basket, Magic moment Ennebici: successo nel derby al supplementare]]> SPORT - BASKET
ENNEBICI CAMPOBASSO 75 - MOLISE BASKET YOUNG TERMOLI 72 (dopo un tempo supplementare) (20-5, 37-29; 51-47, 63-63)
 
CAMPOBASSO: Giangiobbe 2, Marinelli N. 20, Testa J., Singh 24, Di Zinno Fr. G. 3, Cefaratti L. 6, Brienza An. 3, Bozza 17, Cornacchione. Ne: Amorosa M., Pilla M. e De Vivo D. All.: Filipponio.
TERMOLI: Mastronardi V. 3, Talia 13, Avdiu 7, Pesce 30, Reyes Yedwin 3, Rubino 2, Gallo, Rocco 14. All.: Bertinelli.
ARBITRI: Mignogna (Riccia) e Galieri (Termoli).
NOTE: fallo tecnico a Mastronardi e Reyes Yedwin (Termoli).
 
Quinto exploit in campionato e doppietta nel derby con la Molise Basket Young Termoli (dopo il successo in riva all’Adriatico all’andata, arriva l’affermazione anche sul parquet di Vazzieri al ritorno) per l’Ennebici Campobasso che centra anche il secondo exploit consecutivo a livello temporale, il terzo, infine, nelle ultime tre sfide disputate nell’impianto di via Svevo.
Il quintetto di coach Filipponio parte con il turbo realizzando venti punti e subendone solo cinque. Nel secondo periodo la difesa campobassane è meno performante e consente ai bassomolisani di dimezzare lo svantaggio. Nel terzo quarto gli ospiti si riavvicinano ancora e, nel quarto periodo, con poco più di un minuto da giocare i termolesi hanno quattro punti di vantaggio: 59-63. Un tiro libero di un concreto Bozza (17 punti per lui alla fine) riporta ad un solo possesso con la tripla di Marinelli (venti i punti al termine) con un secondo ancora da giocare che pareggia i conti. Lo stesso giocatore fallisce il tiro libero supplementare e così si va ai supplementari. Qui trascinati da Pesce – un trentello per lui alla fine – e Rocco (attestatosi a quota quattordici) gli ospiti in due circostanze vanno sul più tre, ma sul finale Singh (24 i suoi punti) dà l’abbrivio ai biancoblù che centrano il successo e fanno festa con i tanti tifosi presenti in tribuna.
«È stata una gran bella vittoria – spiega a referto chiuso il coach dei campobassani Rosario Filipponio – con una grande partenza, un po’ di rilassatezza forse figlia dell’ampio distacco, ma poi, nel punto a punto dell’ultimo quarto e anche nell’overtime i ragazzi sono stati molto determinati, centrando un exploit meritatissimo».
Per i campobassani, ora, domenica ci sarà la trasferta in casa della leader Alba Adriatica, poi mercoledì 8 la sfida in casa dell’Intrepida Ortona con – nel mese di febbraio – due match interni consecutivi (con Azzurra Lanciano e Nereto) che potrebbero lanciare i campobassani con forza nella metà sinistra della graduatoria.
]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48740 Sun, 29 Jan 2023 09:13:00 +0100
<![CDATA[Criminalità, Nola: "Osservatorio legalità può essere strumento chiave per proteggere fragili e minori"]]> POLITICA - REGIONE
Vittorio Nola, portavoce M5S in Consiglio regionale, si esprime, attraverso una nota condivisa, in merito alla relazione esposta dal procuratore generale della Corte di appello di Campobasso in occasione dell'inaugurazione dell'anno giudiziario 2023.
 
«Le istituzioni molisane, soprattutto quelle politiche, devono impegnarsi di più per proteggere le nuove generazioni, le fasce fragili della popolazione e il nostro territorio. Il Movimento 5 Stelle lo chiede da tempo: bisogna istituire al più presto un Osservatorio regionale per la legalità- dichiara Nola-. È una necessità, questa, che emerge nitida anche dalla relazione che il procuratore generale Mario Pinelli ha esposto presso la Corte d'appello di Campobasso per l’inaugurazione dell'anno giudiziario 2023 del Distretto del Molise. Un’occasione preziosa, utile a fotografare la situazione della giustizia e della legalità nella nostra regione.  

Il procuratore Pinelli ha infatti posto l'accento sull'andamento dei fenomeni legati alla criminalità, con l'aumento di quelli informatici. Ma anche sulla criminalità organizzata, quindi sul rischio che proviene dalla Campania e dal Foggiano, in particolare per il basso Molise e l’area del Venafrano. Ma a preoccupare è soprattutto l’aumento dei reati commessi da minorenni.  

La politica, quindi- incalza il portavoce M5S-, deve insistere innanzitutto su una diffusione capillare della cultura della legalità per proteggere i giovani, ma anche gli adulti. In tal senso occorre accelerare per istituire un Osservatorio permanente per la legalità, con l’obiettivo di coadiuvare il grande lavoro che svolgono forze dell’ordine e magistratura, attraverso lo studio e il monitoraggio dei fenomeni criminali più diffusi, ma anche per intercettare quelli sommersi.  

Il Molise ha la grande occasione di dotarsi di questo strumento: basta approvare la nostra proposta di legge che abbiamo depositato sul tema ormai tempo fa, ma che ancora non viene discussa in Aula.

Augurando quindi un buon lavoro ai Magistrati- conclude Nola-, auspico anche che il Consiglio regionale possa prendere presto un provvedimento in tal senso, in maniera unanime. E che prima della fine dell’attuale legislatura si riesca finalmente a dare un segnale incoraggiante sotto il profilo dell’incremento dell’impegno politico nella lotta alla criminalità». 
]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48732 Sat, 28 Jan 2023 15:30:00 +0100
<![CDATA[Campobasso, Torna con un doppio appuntamento la rassegna “Vivere con Cura”]]> EVENTI
Martedì 31 gennaio, presso la BiblioMediaTeca comunale in via Roma a Campobasso, alle 18.15, si terrà l’incontro “Ritorno alla terra – la vita contadina come risposta alle crisi” che metterà al centro del dibattito le esperienze dei contadini locali e della filiera corta, con una particolare attenzione all’esempio del Mercato Coperto di via Monforte e alla sua evoluzione/involuzione subita negli anni, con uno sguardo anche agli scenari futuri che interesseranno la struttura con i prossimi lavori di riqualificazione.
 
Interverranno l’Arch. Paolo Fagliarone, con un inquadramento storico ed architettonico della struttura del mercato, ed i produttori agricoli Vincenzo Battezzato e Salvatore Doganieri, tra i pochi contadini che ancora animano quotidianamente lo storico mercato cittadino, che racconteranno storie ed esperienze di vita vissuta legata al commercio a “kilometri zero”. In chiusura, Antonio D’Andrea, referente Auser “Vivere con cura” di Capracotta, relazionerà sul tema “Passi sapienziali per una rinnovata vita contadina”.
 
Mercoledì 1 febbraio, invece, nata da una proposta dell’associazione Liberi di Essere, si terrà, presso l’atrio della Casa della Scuola “D’Ovidio” di via Roma, una tavola rotonda aperta e allargata sul tema “La Ri(E)voluzione verde”, a cui prenderanno parte decine di micro-aziende agricole e dell’agro-alimentare oltre che una rete di enti ed associazioni, per un dialogo aperto sul vivere con cura e le diverse sfaccettature della sostenibilità.
 
Al centro del simposio, il sostegno alle filiere corte e complementari finalizzate all’implementazione dell’economia locale e circolare, l’educazione allo sviluppo sostenibile proprio a partire dal paesaggio culturale molisano; un patrimonio fatto di territorio, risorse umane, realtà economiche, sociali e culturali orientate alla tutela ed alla valorizzazione dei beni comuni.
 
L’evento, naturalmente, è gratuito ed aperto a tutti, appuntamento dalle ore 17.00 presso l’ingresso centrale della ex Scuola D’Ovidio.
]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48742 Sun, 29 Jan 2023 10:07:00 +0100
<![CDATA[La Molisana Magnolia, il 2023 della serie B parte con un exploit convincente su Orvieto]]> SPORT - BASKET
LA MOLISANA MAGNOLIA CAMPOBASSO 84 - CEPRINI COSTRUZIONI AZZURRA ORVIETO 57   (18-20, 46-37; 62-48)
 
CAMPOBASSO: Del Sole 20, Trozzola 13, Moffa 2, Giacchetti 12, Vitali; Rizzo 8, Baldassarre 14, Bocchetti 9, Mascia 4, Lallo 2. Ne: Quiñonez. All.: Dragonetto.
ORVIETO: Grilli 8, Speziali 17, Firrito 16, Basili 1, Sarachino 10; Borissova 5, Coppolino, D’Arata. Ne: Giovannini. All.: Pescina.
ARBITRI: Santoprete (Chieti) e Morettini (Campobasso).
NOTE: uscita per cinque falli Speziali (Orvieto). Progressione punteggio: 11-10 (5’), 27-35 (15’), 52-45 (25’), 73-50 (35’).
 
La Molisana Magnolia Campobasso – nella sua versione cadetta – si guadagna la certezza delle prime quattro posizioni in classifica nel torneo di serie B umbro-marchigiano-molisano in prospettiva di quella che sarà la fase ad orologio. I #fiorellinidacciaio ci riescono non lasciando scampo ad un Orvieto che, però, nei primi due quarti e mezzo crea più di un grattacapo alle rossoblù.
 
EQUILIBRIO TOTALE L’avvio è all’insegna del punto a punto con Campobasso avanti a metà primo periodo, Orvieto che sorpassa poco dopo ed ha un possesso di margine da gestire al decimo minuto (18- 20), forte del lavoro offensivo del tandem Speziali-Firrito (dieci punti a testa).
 
BASSI ED ALTI L’avvio di secondo quarto vede le orvietane provare a fuggire prendendo anche otto lunghezze di vantaggio a metà frazione (27-35). Un parziale di 19-2 per le campobassane sino all’intervallo lungo può spaccare in due la contesa con le rossoblù che hanno ben tre possessi da gestire negli spogliatoi (46-37) con Del Sole e Trozzola protagoniste nello strattone.
 
PRIMO STRATTONE Il rientro sul parquet registra un nuovo tentativo di rientro delle orvietane, che però subiscono un ulteriore break di 10-3 con cui si ritrovano sotto di quattordici lunghezze (62-48) al 30’ sotto i colpi di Baldassarre e Giacchetti.
 
MARCIA TRIONFALE L’ultimo quarto è da parata per il gruppo di Dragonetto che ha 23 punti di vantaggio a metà dell’ultimo periodo e centra il referto rosa con ben nove possessi di distacco nell’84-57 registrato a referto chiuso con quattro elementi in doppia cifra (Del Sole top scorer a quota venti, Baldassarre a 14, Trozzola a 13 e Giacchetti a dodici), 47 punti dallo starting five e ben 37 dalla panchina e nove delle dieci rotazioni utilizzate che sporcano il referto.
 
A REFERTO CHIUSO Per coach Francesco Dragonetto, così, alla fine l’analisi è lo specchio di una fortissima soddisfazione: «Siamo riusciti a creare il break da metà del terzo quarto in poi perché abbiamo cominciato a difendere di squadra. Tutte e dieci le giocatrici scese in campo hanno avuto un ottimo atteggiamento e mi piace sottolineare come Sofia Lallo sia stata efficace nel break tra terzo e quarto periodo, a dimostrazione che tutte possono dare un grande contributo alla causa. La nostra profondità può essere motivo di efficacia per sfiancare le squadre avversarie. Come ho detto in più di una circostanza alle ragazze, non è importante la quantità di tempo sul parquet, ma la qualità di quanto si fa. L’aspetto che mi fa più felice è il continuo incitamento tra compagne, un’interconnessione alla base di un gruppo di spessore, aspetto di rilievo in vista degli obiettivi prefissati. Siamo felici ora per l’essere con certezza nelle prime quattro posizioni della classifica, ma, a questo punto, l’appetito vien mangiando e proveremo a fare bottino pieno nelle ultime due gare per provare a giocarci le nostre carte sino in fondo e crescere ulteriormente per acquisire esperienza in prospettiva degli appuntamenti che poi ci attenderanno».
 
TRASFERTA MARCHIGIANA Dalla loro, ora, le rossoblù avranno di fronte a sé una trasferta non semplice come quella di sabato nelle Marche sul parquet di Senigallia con collocazione nel primo pomeriggio (palla a due alle ore 16.30) e, alla base, la chiara volontà di riscattare lo stop patito all’andata.
]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48739 Sun, 29 Jan 2023 09:01:00 +0100
<![CDATA[Scuola, i segnali ambigui di Valditara]]> ATTUALITà di Umberto Berardo

Che la scuola italiana presenti aspetti da innovare è risaputo perché è davanti agli occhi di tutti l’insicurezza degli edifici, l’inefficienza della rete scolastica, dei sistemi educativi come talora delle metodologie, degli strumenti e degli stessi criteri di valutazione.
Non si fa strada ancora in maniera decisa l’idea di un apprendimento fondato sulla ricerca e il confronto critico delle fonti, ma l’insegnamento fa spesso riferimento a programmi obsoleti e teorici come a strumenti limitanti quali i testi unici nelle singole discipline.
Le dotazioni tecnologiche, come abbiamo costatato soprattutto nel periodo peggiore della pandemia, non sono ovunque adeguate e mancano politiche efficienti d’inclusione come i supporti per studenti in difficoltà o diversamente abili; anche per questo siamo in Italia davanti a una dispersione scolastica del 12,7%.
Secondo l’ultimo rapporto OCSE 2022 la nostra scuola manifesta risultati ancora lontani dai migliori standard europei e ha ritmi piuttosto lenti di apprendimento. Nel primo segmento dell’obbligo, cui è iscritto il 92% di tutti i ragazzi, la spesa cumulativa per singolo alunno è accettabile mentre nel rimanente percorso del ciclo scolastico essa è molto al di sotto della media dei Paesi europei.
Nella secondaria di secondo grado e all’università gli studenti continuano a privilegiare materie umanistiche o artistiche piuttosto che discipline tecniche e scientifiche.
Con una tale situazione sarebbe certamente indispensabile che al Ministero dell'Istruzione e del Merito, come lo ha ridefinito il governo Meloni, il professor Giuseppe Valditara avesse a disposizione personale altamente qualificato sul piano soprattutto psicologico, pedagogico e didattico in grado di rendere davvero adeguato il sistema scolastico su tutto il territorio italiano per praticare la formazione e l’educazione in modo efficace ed egalitario.
Attendiamo cosa prevede in merito la progettazione del nuovo governo, ma le prime uscite del nuovo ministro lasciano francamente sconcertati.
Sostenendo l’idea giusta dell’eliminazione delle sospensioni lunghe dalla frequenza scolastica per motivi disciplinari, ha parlato di una risorsa rigenerativa dei “lavori riparativi” nei quali a suo avviso “l’umiliazione” intrinseca dell’obbligo di prestarli responsabilizzerebbe, farebbe crescere gli studenti e dunque sarebbe una risorsa educativa; prendendo atto di una protesta diffusa, ha poi definito quel termine “inadeguato” e “stonato”, ma ormai la gaffe era lì perché un’attività di deterrenza funzionale all’educazione per il rispetto delle regole non può e non deve essere mai mortificante col rischio di generare rancori.
Ogni provvedimento, lungi dall’umiliare, deve solo ricostruire fiducia e senso di responsabilità. Problemi che generano conflitti ne ha anche la scuola, ma occorre gestirli con intelligenza e superare soprattutto lo sgretolarsi dell’alleanza con la famiglia e le altre agenzie educative.
Di recente durante un seminario interattivo tenuto su Internet organizzato da PWC e GEDI il professor Valditara ha dichiarato che occorre "Trovare nuove strade, anche sperimentali, di sinergia tra il sistema produttivo, la società civile e la scuola, per finanziare l'istruzione"; ha pure aggiunto che, data la necessità di reperire nuove forme di finanziamento alla scuola pubblica, questa si deve aprire alla partecipazione dei privati per coprire spese indispensabili come quelle relative agli stipendi dei professori che potrebbero anche essere diversificati su base regionale.
Su tali nuove prese di posizione Valditara, sostenendo di essere stato frainteso, ha provato a correggere il tiro ritrattando in parte con correzioni ancora ambigue quanto precedentemente asserito. Quella degli annunci e delle ritrattazioni sembra ormai la tattica del governo in carica.

Nessuna meraviglia che Mario Rusconi, a capo dei presidi di ANP di Roma, abbia dichiarato che tale proposta “è una misura abbastanza sensata” lasciando chiaramente immaginare che i dirigenti scolastici, unici beneficati a livello salariale dai precedenti governi, saranno disponibili a condividere questi ventilati provvedimenti del Ministero dei quali c’è chi sostiene siano stati in parte ispiratori.
C’è anche qualche giornale che condivide la perequazione degli stipendi dei docenti al costo della vita del territorio in cui lavorano.
Nettamente contrari fin qui alle iniziative del ministro i sindacati e la quasi totalità dei partiti di opposizione all’attuale governo.
Le dichiarazioni del ministro leghista Valditara non sorprendono essendo perfettamente in linea con l’apertura ormai consolidata del suo partito all’ingresso di capitali privati nella scuola e alle logiche dell’autonomia differenziata che sicuramente provocheranno fratture nel Paese e discriminazioni nei diritti.
Sono i segnali che stanno forse annunciando il tentativo di ridisegnare non solo una concezione neoliberista della scuola ma anche un’idea neppure federalista ma addirittura profondamente disarticolata del Paese che sarebbe riportato indietro di anni.
Non credo, come sostiene qualche giornale, che si tratti solo di boutades del ministro, ma sono convinto che siamo davanti a un disegno in formazione che va a mio avviso contrastato non certo in maniera effimera o pavloviana, ma impegnandosi a disegnare un’idea di scuola convincente, funzionale, libera e democratica.
È bene allora sottolineare che un’aziendalizzazione dell’istruzione rischierebbe davvero di rendere quest’ultima diseguale e iniqua.
Quanto all’apertura ai finanziamenti dei privati il pericolo è rappresentato dalle scelte di sponsorizzazioni delle aziende che ovviamente privilegerebbero, anche a semplici fini pubblicitari, istituti di territori sviluppati, di città popolose e di quartieri ricchi piuttosto che piccoli istituti scolastici di aree interne, economicamente depresse o di periferie non appetibili per il business.
La scuola in ogni caso deve rimanere pubblica e fare affidamento unicamente su finanziamenti dello Stato per mantenersi libera da ogni profilo di condizionamento e da forme di differenziazione territoriale del servizio che diventerebbe sicuramente disuguale, dunque iniquo e quindi inaccettabile perché non più garante di pari opportunità per tutti i cittadini.
Questa scuola che vorrebbero prospettarci non sarebbe certo quella disegnata dalla Costituzione italiana.
Mettere poi le retribuzioni dei docenti in relazione unicamente al costo della vita dei territori senza minimamente guardare all’impegno produttivo in termini di ricerca culturale, aggiornamento, pubblicazioni e sacrifici messi in campo in contesti davvero assai disagiati quali quelli delle aree interne significherebbe avere del problema degli stipendi un’idea limitata, fuorviante e perfino lontana da quel merito di cui ci si riempie solo la bocca.
Non ha nulla di equo a mio avviso la proposta di mantenere il contratto nazionale uguale per tutti valorizzando la contrattazione di secondo livello su base territoriale.
Se esiste una sproporzione tra salari e costo della vita in determinate regioni, vorrei sottolineare che la soluzione razionale non è certo quella proposta dal ministro, ma va ricercata nella regolamentazione di costi quali quelli degli alloggi e dei beni essenziali impedendo qualsiasi speculazione.
Sicuramente occorre rendere adeguati gli stipendi del personale e migliorare le dotazioni degli istituti scolastici come rivedere la rete dei servizi finalizzata a un sistema di educazione permanente e per questo c’è in tutti la consapevolezza della necessità di nuovi fondi economici che tuttavia devono essere erogati dallo Stato individuando le risorse che esistono e vanno solo cercate.
Anche l’ultima finanziaria non prevede nulla al riguardo perché quello attuale come i governi precedenti, guardando di non inimicarsi il proprio bacino elettorale, non hanno mai manifestato concretamente volontà e coraggio per una riforma equa del fisco in linea con la progressività dettata dalla Costituzione, né si sono sin qui attivati oltre le chiacchiere di circostanza per recuperare l’enorme elusione ed evasione fiscale o per applicare una patrimoniale non certo sulle proprietà essenziali ma piuttosto ad esempio sulle speculazioni finanziarie o su altre forme di arricchimento indebito.
La scuola ha davvero bisogno di un impegno politico che manca da anni e che non può più aspettare perché da essa dipende non solo in generale la qualità della vita dei cittadini ma pure la crescita economica del Paese che ovviamente ha bisogno non solo di lavoratori, ma anche e soprattutto di innovazione creativa.
]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48738 Sat, 28 Jan 2023 18:18:00 +0100
<![CDATA[Bollettino #28gennaio: un decesso. Attuali positivi 1403, 24 nuovi casi (10 molecolari e 14 antigenici), nessun guarito]]> ATTUALITà
 
Aggiornamento bollettino 28 gennaio ore 17:00
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_28012023.pdf
Aggiornamento bollettino 27 gennaio ore 17:35
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_27012023.pdf
 
Aggiornamento bollettino 26 gennaio ore 18:35
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_26012023.pdf
 
Aggiornamento bollettino 25 gennaio ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_25012023.pdf
 
Aggiornamento bollettino 24 gennaio ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_24012023.pdf
 
Aggiornamento bollettino 23 gennaio ore 17:00
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_23012023.pdf
 
Aggiornamento bollettino 21 gennaio ore 17:00
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_21012023.pdf
 
Aggiornamento bollettino 20 gennaio ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_20012023.pdf
 
Aggiornamento bollettino 19 gennaio ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_19012023.pdf
 
Aggiornamento bollettino 18 gennaio ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_18012023.pdf
 
Aggiornamento bollettino 17 gennaio ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_17012023.pdf
 
Aggiornamento bollettino 16 gennaio ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_16012023.pdf
 
Aggiornamento bollettino 14 gennaio ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_14012023.pdf
 
Aggiornamento bollettino 13 gennaio ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_13012023.pdf
 
Aggiornamento bollettino 12 gennaio ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_12012023.pdf
 
Aggiornamento bollettino 11 gennaio ore 18:10
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_11012023.pdf
 
Aggiornamento bollettino 10 gennaio ore 18:10
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_10012023.pdf
 
Aggiornamento bollettino 06 - 07 - 08 - 09 gennaio ore 18:20
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_09012023-1.pdf
 
Aggiornamento bollettino 05 gennaio ore 17:40
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_05012023.pdf
 
Aggiornamento bollettino 04 gennaio ore 17:40
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_04012023.pdf
 
Aggiornamento bollettino 03 gennaio ore 17:40
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_03012023.pdf
 
Aggiornamento bollettino 02 gennaio ore 18:40
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_02012023.pdf
 
Aggiornamento bollettino 30 dicembre ore 17:40
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_30122022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 29 dicembre ore 19:40
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_29122022-1.pdf
 
Aggiornamento bollettino 28 dicembre ore 17:40
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_28122022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 27 dicembre ore 16:50
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_27122022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 23 dicembre ore 16:50
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_23122022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 22 dicembre ore 17:20
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_22122022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 21 dicembre ore 17:40
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_21122022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 20 dicembre ore 17:40
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_20122022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 19 dicembre ore 17:40
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_19122022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 17 dicembre ore 16:40
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_17122022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 16 dicembre ore 16:40
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_16122022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 15 dicembre ore 17:20
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_15122022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 14 dicembre ore 18:20
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_14122022.pdf
Aggiornamento bollettino 13 dicembre ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_13122022.pdf
Aggiornamento bollettino 12 dicembre ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_12122022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 10 dicembre ore 16:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_10122022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 09 dicembre ore 16:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente:
 
Aggiornamento bollettino 07 dicembre ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_07122022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 06 dicembre ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_06122022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 04 dicembre ore 17:20
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_05122022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 03 dicembre ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_03122022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 02 dicembre ore 17:00
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_02122022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 01 dicembre ore 17:50
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_01122022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 30 novembre ore 17:50
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_30112022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 29 novembre ore 16:50
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_29112022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 28 novembre ore 17:50
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_28112022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 26 novembre ore 17:00
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_26112022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 25 novembre ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_25112022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 24 novembre ore 1830
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_24112022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 23 novembre ore 18:15
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_23112022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 22 novembre ore 17:15
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_22112022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 19 novembre ore 17:00
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_19112022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 18 novembre ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_18112022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 16 novembre ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_16112022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 15 novembre ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_15112022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 14 novembre ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_14112022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 11 novembre ore 18:09
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_11112022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 10 novembre ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_10112022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 09 novembre ore 18:20
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_09112022-1.pdf
 
Aggiornamento bollettino 08 novembre ore 17:20
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_08112022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 07 novembre ore 17:20
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_07112022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 05 novembre ore 17:20
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_05112022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 04 novembre ore 17:20
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_04112022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 03 novembre ore 17:50
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_03112022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 02 novembre ore 17:20
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_02112022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 31 ottobre ore 17:50
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_31102022_page-0001.jpg
 
Aggiornamento bollettino 29 ottobre ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_29102022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 28 ottobre ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_28102022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 27 ottobre ore 17:25
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_27102022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 26 ottobre ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_26102022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 25 ottobre ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_25102022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 24 ottobre ore 17:10 
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_24102022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 22 ottobre ore 17:10 
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_22102022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 21 ottobre ore 17:30 
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_21102022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 20 ottobre ore 18:00 
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_20102022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 19 ottobre ore 18:00 
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_19102022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 18 ottobre ore 18:10 
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_18102022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 17 ottobre ore 18:10 
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_17102022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 15 ottobre ore 17:40 
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_15102022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 14 ottobre ore 17:40
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_14102022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 13 ottobre ore 17:40
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_13102022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 12 ottobre ore 18:10
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_12102022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 11 ottobre ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_11102022.pdf
Aggiornamento bollettino 10 ottobre ore 18:10
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_10102022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 8 ottobre ore 18:10
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_08102022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 7 ottobre ore 17:20
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_07102022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 6 ottobre ore 18:20
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_06102022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 5 ottobre ore 18:20
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_05102022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 4 ottobre ore 18:40
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_04102022-(2).pdf
 
Aggiornamento bollettino 3 ottobre ore 18:48
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_03102022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 1 ottobre ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_01102022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 30 settembre ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_30092022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 29 settembre ore 17:20
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_29092022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 28 settembre ore 17:50
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_28092022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 27 settembre ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente:bollettino_27092022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 26 settembre ore 17:10
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_26092022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 24 settembre ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_24092022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 23 settembre ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_23092022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 22 settembre ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_22092022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 21 settembre ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_21092022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 20 settembre ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_20092022.pdf
Aggiornamento bollettino 19 settembre ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_19092022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 17 settembre ore 17:45
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_17092022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 16 settembre ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_16092022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 15 settembre ore 18:15
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_15092022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 14 settembre ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_14092022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 13 settembre ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_13092022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 12 settembre ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_12092022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 10 settembre ore 17:20
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_10092022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 09 settembre ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_09092022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 08 settembre ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_08092022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 07 settembre ore 17:25
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_07092022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 06 settembre ore 18:25
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_06092022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 05 settembre ore 18:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_05092022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 03 settembre ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_03092022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 02 settembre ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_02092022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 01 settembre ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_01092022.pdf
Aggiornamento bollettino 31 agosto ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_31082022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 30 agosto ore 17:10
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_30082022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 29 agosto ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_29082022.pdf
 
 
Aggiornamento bollettino 27 agosto ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_27082022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 26 agosto ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente:bollettino_26082022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 25 agosto ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_25082022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 24 agosto ore 17:25
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente:bollettino_24082022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 23 agosto ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente:bollettino_23082022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 22 agosto ore 18:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_22082022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 20 agosto ore 18:05
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_20082022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 19 agosto ore 18:10
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_19082022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 18 agosto ore 18:15
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_18082022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 1 agosto ore 18:15
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_01082022-1.pdf
 
Aggiornamento bollettino 30 luglio ore 17:15
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_30072022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 29 luglio ore 18:10
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_29072022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 28 luglio ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_28072022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 27 luglio ore 18:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_27072022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 26 luglio ore 17:50
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_26072022.pdf
 
 Aggiornamento bollettino 25 luglio ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_25072022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 23 luglio ore 18:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_23072022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 22 luglio ore 16:45
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_22072022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 21 luglio ore 17:10
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_21072022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 20 luglio ore 18:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_20072022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 19 luglio ore 18:50
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_19072022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 18 luglio ore 17:50
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_18072022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 15 luglio ore 18:15
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente: bollettino_16072022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 15 luglio ore 18:15
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente bollettino_15072022-(1).pdf
 
Aggiornamento bollettino 14 luglio ore 17:30
lA SITUAZIONE secondo i dati forniti dall'ASReM è LA SEGUENTE bollettino_14072022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 13 luglio ore 18:30
lA SITUAZIONE secondo i dati forniti dall'ASReM è LA SEGUENTE bollettino_13072022m.pdf
 
Aggiornamento bollettino 11 luglio ore 18:30
La situazione secondo i dati forniti dall'Asrem è la seguente bollettino_11072022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 9  luglio ore 18:40
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_09072022.pdf
Aggiornamento bollettino 8  luglio ore 18:40
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_08072022.pdf
Aggiornamento bollettino 7 luglio ore 17:20
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_07072022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 6 luglio ore 17:20
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_06072022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 5 luglio ore 17:20
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_05072022.pdf
Aggiornamento bollettino 3-4 luglio ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_04072022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 2 luglio ore 18:50
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_02072022.pdf
Aggiornamento bollettino 1 luglio ore 17:15
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_01072022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 30 Giugno ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_30062022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 29 Giugno ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_29062022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 28 Giugno ore 17:15
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_28062022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 27 Giugno ore 18:15
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_27062022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 25 Giugno ore 18:15
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_25062022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 24 Giugno ore 18:15
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_24062022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 23 Giugno ore 18:15
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_23062022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 22 Giugno ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_22062022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 21 Giugno ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_21062022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 19-20 Giugno ore 18:30
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_19_20062022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 18 Giugno ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_18062022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 17 Giugno ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_17062022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 16 Giugno ore 18:00
 
Aggiornamento bollettino 15 Giugno ore 18:20
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_15062022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 14 Giugno ore 18:20
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_14062022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 13 Giugno ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguentebollettino_12-13062022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 11 Giugno ore 17:20
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_11062022.pdf
 
 
Aggiornamento bollettino 10 Giugno ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_10062022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 9 Giugno ore 17:45
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_09062022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 8 Giugno ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_08062022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 7 Giugno ore 17:15
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_07062022-1.pdf
 
Aggiornamento bollettino 6 Giugno ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_05_06062022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 4 giugno ore 17:55
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_04062022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 3 giugno ore 18:10
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_02_03062022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 1 giugno ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_01062022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 31 Maggio ore 17:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_31052022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 30 Maggio ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_29_30052022-1.pdf
 
Aggiornamento bollettino 28 Maggio ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_28052022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 27 Maggio ore 17:45
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_27052022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 26 Maggio ore 17:50
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_26052022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 25 Maggio ore 18:50
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_25052022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 24 Maggio ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_24052022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 23 Maggio ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_22_23052022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 21 maggio ore 17:45
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_21052022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 20 maggio ore 18:15
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_20052022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 19 maggio ore 18:20
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_19052022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 18 maggio ore 17:20
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_18052022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 17 maggio ore 18:20
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_17052022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 15-16 maggio ore 17:45
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_15-16052022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 14 maggio ore 18:10
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_14052022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 13 maggio ore 17:25
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_13052022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 12 maggio ore 17:20
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_12052022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 11 maggio ore 18:30
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_11052022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 10 maggio ore 17:25
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_10052022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 8-9 maggio ore 17:55
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_08_09052022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 7 maggio ore 18:55
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_07052022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 6 maggio ore 18:05
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_06052022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 5  maggio ore 18:30
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_05052022-1.pdf
 
Aggiornamento bollettino 4  maggio ore 18:05 
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_04052022-(1).pdf
 
Aggiornamento bollettino 3  maggio ore 17:30 
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_03052022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 1-2  maggio ore 17:30 
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_01-02052022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 30 aprile ore 17:55
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_30_04_2022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 29 aprile ore 17:15
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_29042022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 28 aprile ore 17:25
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_28042022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 27 aprile ore 17:55
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_27_04_2022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 26 aprile ore 18:05
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_24_25_26_04_2022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 23 aprile ore 18:05
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_23042022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 22 aprile ore 17:40
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_22042022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 21 aprile ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_21042022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 20 aprile ore 17:45
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_20042022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 17, 18, 19 aprile ore 17:45
 La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_17_18_19042022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 16 aprile ore 17:45
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_16042022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 15 aprile ore 17:45
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_15042022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 14 aprile ore 17:55
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_14042022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 13 aprile ore 18:05
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente  bollettino_13042022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 12 aprile ore 18:05
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente  bollettino_12042022.pdf
 
 
Aggiornamento bollettino 11 aprile ore 18:05
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_11042022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 10 aprile ore 17:10
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_10042022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 9 aprile ore 17:40
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_09042022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 8 aprile ore 17:40
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_08042022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 7 aprile ore 18:40
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_07042022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 6 aprile ore 18:40
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_06042022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 5 aprile ore 18:40
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_05042022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 4 aprile ore 18:40
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_04042022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 3 aprile ore 18:10
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_03042022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 2 aprile ore 18:30
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_02042022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 1 aprile ore 18:15
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_01042022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 31 marzo ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_31032022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 30 marzo ore 17:55
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_30032022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 29 marzo ore 17:55
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_29032022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 28 marzo ore 17:55
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_28032022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 27 marzo ore 17:55
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_27032022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 26 marzo ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_26032022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 25 marzo ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_25032022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 24 marzo ore 18:00. 
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_24032022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 23 marzo ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_23032022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 22 marzo ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_22032022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 21 marzo ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_21032022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 20  marzo ore 18:30
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_20032022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 19  marzo ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_19032022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 18 marzo ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_18032022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 15 marzo ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente  bollettino_15032022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 14 marzo ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_14032022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 12 marzo ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_12032022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 11 marzo ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_11032022.pdf 
 
Aggiornamento bollettino 10 marzo ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_10032022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 9 marzo ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_09032022-1.pdf
 
Aggiornamento bollettino 8 marzo ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_08032022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 7 marzo ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_07032022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 6 marzo ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_06032022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 5  marzo ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_05032022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 4  marzo ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_04032022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 3  marzo ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_03032022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 2 marzo ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_02032022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 1 marzo ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente bollettino_01032022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 28 febbraio ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente:bollettino_28022022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 27 febbraio ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente: 6580 attualmente positivi,  2  in terapia intensiva 31622 guariti, 568 deceduti e 346927 tamponi totali. Un decesso, uomo 78enne di Venafro, 3 ricoveri e 1 dimesso. I positivi sono 140 mentre i guariti sono 3.  Per maggiori dettagli cliccare qui bollettino_27022022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 26  febbraio ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente: 6444 attualmente positivi,  3 in terapia intensiva 31620 guariti, 567 deceduti e 346579  tamponi totali. Nessun decesso, 2 ricoveri e 1 dimesso. I positivi sono 278 mentre i guariti sono 9.  Per maggiori dettagli cliccare qui bollettino_26022022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 25  febbraio ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente: 6175 attualmente positivi,  3 in terapia intensiva 31637 guariti, 567 deceduti e 345607  tamponi totali. Due decessi, 4 ricoveri e 3 dimesso. I positivi sono 280 mentre i guariti sono 334. Per maggiori dettagli cliccare qui bollettino_25022022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 24  febbraio ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente: 6231 attualmente positivi,  3 in terapia intensiva 31285 guariti, 565 deceduti e 344845  tamponi totali. Nessun decesso, 1 ricovero e 1 dimesso. I positivi sono 234 mentre i guariti sono 535. Per maggiori dettagli cliccare qui bollettino_24022022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 23  febbraio ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente: 6533 attualmente positivi,  3 in terapia intensiva 30752 guariti, 565 deceduti e 344143  tamponi totali. Un decesso: donna di 81 anni di Campobasso, 1 ricovero e 2 dimessi. I positivi sono 301 mentre i guariti sono 403. Per maggiori dettagli cliccare qui bollettino_23022022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 22  febbraio ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente: 6588 attualmente positivi,  3 in terapia intensiva 30405 guariti, 564 deceduti e 343293  tamponi totali. Un decesso: uomo di 77 anni di Termoli, 3 ricoveri e 5 dimessi. I positivi sono 268 mentre i guariti sono 793. Per maggiori dettagli cliccare qui bollettino_22022022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 21  febbraio ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente: 6680 attualmente positivi,  4 in terapia intensiva 30058 guariti, 563 deceduti e 342111  tamponi totali. Nessun decesso, 2 ricoveri e 2 dimessi. I positivi sono 268 mentre i guariti sono 793. Per maggiori dettagli cliccare qui bollettino_21022022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 20  febbraio ore 17:30
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente:  7205 attualmente positivi,  4 in terapia intensiva 29265 guariti, 563 deceduti e 341773  tamponi totali. Un decesso, uomo di 78anni di Cerro al
Volturno, 1 ricoveri e 0 dimessi. I positivi sono 114 mentre i guariti sono 7. Per maggiori dettagli cliccare qui 
bollettino_20022022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 19  febbraio ore 17:20
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente:  7099 attualmente positivi,  4 in terapia intensiva 29259  guariti, 562 deceduti e 341372 tamponi totali. Un decesso, donna di 83anni di Caserta , 0 ricoveri e 6 dimessi. I positivi sono 378 mentre i guariti sono 19. Per maggiori dettagli cliccare qui bollettino_19022022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 18  febbraio ore 17:20
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente:  6741 attualmente positivi,  4 in terapia intensiva 29245  guariti, 561 deceduti e 339689 tamponi totali. Un decesso, uomo di 90 anni di Pietracupa , 1 ricovero e 2 dimessi. I positivi sono 142 mentre i guariti sono 361. Per maggiori dettagli cliccare qui bollettino_18022022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 17  febbraio ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente:  6961 attualmente positivi,  4 in terapia intensiva 28886  guariti, 560 deceduti e 338881 tamponi totali. I morti di oggi sono 0 , 3 ricoveri e 5 dimessi. I positivi sono 300 mentre i guariti sono 369. Per maggiori dettagli cliccare qui bollettino_17022022.pdf
 
Aggiornamento bollettino 16  febbraio ore 18:00
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente:  7030 attualmente positivi,  4 in terapia intensiva 28519  guariti, 560 deceduti e 338285 tamponi totali. I morti di oggi sono 3 , 3 ricoveri e 3 dimessi. I positivi sono 371 mentre i guariti sono 525. Per maggiori dettagli cliccare qui bollettino_16022022.pdf
 
]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=47283 Sat, 28 Jan 2023 16:35:00 +0100
<![CDATA[Poste Italiane: in Molise pensioni in pagamento da mercoledì 1° febbraio]]> ATTUALITà

Poste Italiane comunica che le pensioni del mese di febbraio saranno in pagamento a partire da mercoledì 1 in tutti i 167 uffici postali molisani.

In continuità con quanto fatto finora, con l’obiettivo di evitare assembramenti, il pagamento delle pensioni in contanti avverrà preferibilmente secondo la seguente turnazione alfabetica, che potrà variare in base al numero di giorni di apertura della sede di riferimento:

Pertanto, i cognomi                    

dalla A alla C mercoledì 1° febbraio

dalla D alla K giovedì 2 febbraio

dalla L alla P venerdì 3 febbraio

dalla Q alla Z sabato 4 febbraio (solo la mattina) 

Le pensioni di febbraio saranno disponibili, a partire da mercoledì 1 anche per i titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution che abbiano scelto l’accredito. I possessori di Carta di Debito associate a conti/libretti o di Postepay Evolution, quindi, potranno prelevare i contanti dagli 82 ATM Postamat della regione, senza recarsi allo sportello. Inoltre, i possessori di Carta di Debito associate a conti/libretti potranno usufruire gratuitamente di una polizza assicurativa che consente un risarcimento fino a € 700 all’anno sui furti di contante subiti nelle due ore successive al prelievo effettuato sia dagli sportelli postali sia dagli ATM Postamat.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.poste.it o contattare il numero verde 800 00 33 22.

]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48734 Sat, 28 Jan 2023 16:26:00 +0100
<![CDATA[Carpinone, al via i lavori di ampliamento della rete fognaria]]> CRONACA
Partiti i lavori di ampliamento della rete fognaria di Carpinone. 
 
I lavori prevedono degli scavi sulla strada che andranno ad ospitare le tubature di collegamento tra le fognature del paese e il depuratore che si trova nella zona industriale.
 
Secondo quanto riferito dal sindaco, Pasquale Colitti, per rendere possibili gli interventi, la strada provinciale è stata divisa in tre sezioni che man mano verranno chiuse al traffico. 
 
La prima tranche di lavori dovrebbe terminare entro un mese.
]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48733 Sat, 28 Jan 2023 16:11:00 +0100
<![CDATA[Al via la Stagione Teatrale Frentana 2023, si riparte con "Anamanacanda" ]]> EVENTI
Dopo il rinvio di sabato scorso causa neve, la Stagione Teatrale Frentana 2023 può finalmente iniziare. Primo appuntamento sabato 28 gennaio alle 21.00 con "Anamanacanda", commedia di Giampaolo D'Uva interpretata dalla compagnia L'Aretè, direttamente da Isernia. 
 
Si ricorda a tutti gli abbonati e a chi intende ancora abbonarsi di presentarsi presso il Cinema Teatro Risorgimento tra le 17.30 e le 20.30 per scegliere il posto da riservare per tutti gli spettacoli in programma. Inoltre, sempre dalle ore 17.30 sarà possibile, presso l'ingresso del teatro, acquistare i biglietti, in modo da assicurarsi un posto per lo spettacolo serale.
]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48731 Sat, 28 Jan 2023 15:02:00 +0100
<![CDATA[Ritorno a Ramitelli: il 9 febbraio la prima mondiale del docufilm girato a Campomarino]]> COSTUME E SOCIETà

Sarà il celebre National Museum of African American History and Culture di Washington ad ospitare la prima mondiale del documentario girato in estate a Campomarino dalla World War II Foundation, in collaborazione con la Concept VR di New York.

Autore del documentario è Tim Gray, Fondatore e presidente della World War II Foundation e vincitore ben 5 Emmy Awards per la scrittura di documentari e per la realizzazione di film educativi. Tim Gray collabora anche con Fox News, dove tratta della Seconda guerra mondiale coinvolgendo milioni di telespettatori.

Alla regia del docufilm Jim Karpeichik, mentre la voce narrante è del famoso cantante afroamericano Darius Rucker.

La consulenza storica per la realizzazione del documentario è stata invece affidata allo storico locale Marco Altobello, direttore dell’Istituzione Centro Servizi Turistici e Culturali del Comune di Campomarino.

Proprio l’Istituzione Cultura e il Comune di Campomarino hanno avuto un ruolo determinante nell’ospitare e condurre la troupe e gli storici americani nei luoghi che hanno contraddistinto l’esperienza dei Tuskegee Airmen, i piloti afroamericani di stanza a Ramitelli tra il 1944 e il 1945. Un’ulteriore conferma dell’attenzione riservata alla storia e alla valorizzazione del patrimonio storico di Campomarino.

Oltre alle tante scene girate a Campomarino, grande attenzione è stata riservata alle testimonianze dirette dei piloti, degli addetti all’equipaggio e di coloro che ancora oggi trasmettono l’eredità dei piloti di Tuskegee. Tra questi Colette Holt, figlia del pilota Coleman Holt e avvocato attivista per i diritti civili in America, che si è recata la scorsa estate a Campomarino per partecipare alle riprese.

Il documentario, dal titolo “Tuskegee Airmen: return to Ramitelli” sarà trasmesso in anteprima il prossimo 9 febbraio, in occasione delle celebrazioni che si tengono nel mese dedicato alla storia della comunità afroamericana. Per l’occasione è stata organizzata un’importante cerimonia che vedrà coinvolte personalità di grande spessore storico e politico e che vedrà la consegna del premio intitolato al Senatore Bob Dole al 98enne Harry Steward Jr., pilota che ancora oggi è un simbolo della lotta per i diritti civili e contro la discriminazione razziale. Speaker dell'evento sarà il Generale Charles Brown, Capo di Stato Maggiore della US Air Force.

Si tratta di un evento fortemente sentito negli Stati Uniti, dove la storia del Ramitelli Airfield è ritenuta di fondamentale importanza. Il fatto che il documentario sia prodotto e girato da un’istituzione di grande rilievo come la World War II Foundation garantirà un’enorme visibilità per il territorio a livello internazionale per una storia che merita di essere conosciuta da tutti anche in Italia.

 

]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48730 Sat, 28 Jan 2023 14:55:00 +0100
<![CDATA[Rapina nel supermercato dok di Isernia: condanna per i tre autori del reato]]> CRONACA - ISERNIA

All’esito del giudizio celebrato, il 19 gennaio 2023, nelle forme del rito abbreviato, il GUP presso il Tribunale di  Isernia ha riconosciuto colpevoli del reato di rapina aggravata tre soggetti identificati, all’esito delle indagini  svolte da Questa Procura della Repubblica, quali autori della rapina avvenuta presso il Supermercato DOK di  Isernia – San Lazzaro in data 10 giugno 2022. 

In tale data personale la Questura di Isernia UPGSP- Reparto Volanti, trasse in arresto due giovani, originari della Provincia di Napoli, i quali  dopo aver minacciato il Direttore dell’esercizio commerciale con un arma, poi rivelatasi un giocattolo, e svaligiato alcune casseforti presenti nell’esercizio commerciale, si erano dati alla fuga rifugiandosi  all’ultimo piano di un edificio residenziale attiguo, dove venivano sorpresi con l’arma e la refurtiva ancora con sé.

Successivamente, grazie alle indagini della Squadra Mobile di Isernia coordinate dalla Procura della Repubblica di Isernia, ed alle dichiarazioni degli stessi arrestati si è individuato l’organizzatore della rapina, un uomo da anni residente ad Isernia ma di origini campane.

Sui due soggetti già tratti in arresto, gravano molteplici precedenti penali per reati di analoga indole nonché per associazione di stampo mafioso: nei confronti dell'organizzatore della rapina è stata richiesta dalla Procura della  Repubblica ed ottenuta la misura cautelare della custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP presso il  Tribunale di Isernia, poi attenuata negli Arresti Domiciliati nel mese di dicembre in seguito alla collaborazione  del soggetto ed alle dichiarazioni confessorie nel corso dell’udienza. 

All’esito del giudizio, quindi, i tre soggetti sono stati condannati rispettivamente alle pene di anni 4 e mesi  8 di reclusione, anni 3 mesi 2 di reclusione e, in relazione all’organizzatore del reato, di anni 6 mesi e due  di reclusione. 

In attesa delle motivazioni della sentenza e dell’esito di eventuale ulteriori gradi di giudizio che consentirebbero  agli imputati di rappresentare le proprie ragioni difensive, si sottolinea che l’Amministrazione della Giustizia ha dato una risposta veloce ed efficace alla richiesta di giustizia delle persone offese e all’opinione  pubblica fortemente scossa da un episodio delittuoso che, per gravità e modalità del fatto, non è frequente nella  Provincia di Isernia. 

 
]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48729 Sat, 28 Jan 2023 11:52:00 +0100
<![CDATA[La Molisana Magnolia, le rossoblù ospitano Faenza per chiudere un gennaio intenso]]> SPORT

Chiude, tra le mura amiche dell’Arena, un primo mese del nuovo anno molto intenso La Molisana Magnolia Campobasso. Nell’ultima domenica di gennaio, i #fioridacciaio – costretti a dover fare a meno nella circostanza sia di Kacerik che di Perry – dovranno vedersela contro la determinata Faenza, incrocio ormai divenuto un classico nella storia rossoblù sin dalle stagioni di A2 (l’attuale sarà il decimo episodio). Una sfida intricata anche perché le romagnole, nel cui roster trova spazio anche un’ex come la pivot Ashley Egwoh, sono in netta risalita, come testimoniato dai quattro referti rosa ottenuti nelle ultime sei uscite.  

PUNTO FISICO Sul fronte campobassano, dopo la gara di Ragusa, è stato l’aspetto fisico quello maggiormente sotto osservazione.

«Per Martina Kacerik – spiega alla vigilia il coach delle magnolie Mimmo Sabatelli – è stata un’altra settimana di riposo. Gli esami strumentali hanno confermato le problematiche per Perry, anche se l’infortunio dovrebbe essere meno grave del previsto e per lei, dopo la sosta, ci potrebbe essere la possibilità di tornare sul parquet. Fortunatamente, in questo contesto non semplice, è invece pienamente recuperata Parks».

LAVORO COSTANTE Al di là delle problematiche fisiche, peraltro, dalla loro le rossoblù, come testimonia anche il primo tecnico, si sono avvicinante alla contesa «lavorando bene e cercando di preparare la partita nel migliore dei modi con tanta voglia di ritrovare il successo, anche perché centrare i due punti sarebbe fondamentale per il prosieguo della stagione».

LOTTA CONTINUA A confortare ulteriormente Sabatelli c’è lo spirito battagliero di un gruppo che, anche a Ragusa, al netto di alcune situazioni ‘particolari’, ha messo tanta grinta in campo.

«Questa è una squadra che lotta sempre – riconosce il tecnico – ed è normale che non sempre si riesce a portare a casa il massimo. In Sicilia il successo è mancato per alcuni dettagli, ma questa ragazze hanno dimostrato di volerci provare sempre ed è questo un aspetto molto significativo».

AVVERSARIA TOSTA Tanto più nell’incrocio contro il Faenza di coach Simona Ballardini, un monumento del basket in rosa, prima da giocatrice e, più recentemente, nella sua attuale evoluzione da allenatrice.

«Sarà una gara difficile perché affrontiamo una squadra tosta – spiega Sabatelli – con giocatrici importanti, una lunga capace di farsi sentire con forza in area come Pallas ed una realizzatrice pure quale Davis. Accanto a loro, poi, le varie Cupido, Policari e Franceschelli portano duttilità ed esperienza alla causa. Motivo in più per fare una gara attenta».

PIANO PARTITA Anche sulla scorta del match dell’andata quando – era il 22 ottobre – i #fioridacciaio si imposero al fotofinish per 64-63 con sorpasso firmato da una tripla di Parks e controsorpasso fallito da Pallas sulla sirena.

«La difesa, a maggior ragione in questa circostanza – aggiunge il tecnico campobassano – dovrà essere la nostra chiave di volta. Dovremo tenere bene gli uno contro uno e cercare di limitare il più possibile i loro secondi tiri, provando, poi, in attacco a fare la nostra gara».

TIFOSI ATTENZIONATI Contando magari anche sul sostegno degli aficionados rossoblù. «Il nostro pubblico – chiosa Sabatelli – è unico e sempre presente. Stavolta abbiam bisogno di loro più che mai. Il loro incitamento sarà di grande aiuto per noi».

TERNA MISTA Con palla a due alle ore 18 nell’ultima domenica di gennaio (il 29), la sfida tra magnolie e faentina andrà in onda in esclusiva diretta streaming su Lbftv, la piattaforma streaming a carattere pay coordinata dalla Lega Basket Femminile. A regolare il traffico sul parquet designata una ‘terna mista’ con primo arbitro il pesarese Jacopo Pazzaglia, coadiuvato dall’orobico Lorenzo Grazia quale secondo e dalla meneghina Cristina Mignogna a completare la ‘squadra dei fischietti’.

ANTICIPO SARDO Intanto, il club ha chiesto (ed ottenuto), grazie anche all’assenso della formazione isolana, la possibilità – nel prossimo turno, tutto fissato per le ore 20.30 di sabato 4 febbraio – di anticipare alle 14.30 il proprio match alle ore 14.30 al PalaSerradimigni in casa della Dinamo Sassari così da poter rientrare già a sera.

SINERGIA COL ROMITA Il club, inoltre, in settimana è stato impegnato in un appuntamento al ‘Romita’, il liceo scientifico del capoluogo di regione, per quella che è un’attività in sinergia con l’istituto e che, nelle prossime settimane, porterà ad altre tappe di formazione.

]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48728 Sat, 28 Jan 2023 11:34:00 +0100
<![CDATA[Dati Auditel: i molisani abbandonano la televisione e scelgono lo smartphone]]> ATTUALITà
di Denise Michela Pengue 
«Il mondo della televisione sta scomparendo?» è l'atavica domanda - si fa per dire - che ci si pone da quando i social network e gli smartphone sono divenuti una parte essenziale della quotidianità delle persone. 
Se è vero, infatti, che il mondo della comunicazione si è modificato in ogni sua parte grazie alla rivoluzione digitale che ha investito la società, il discorso diviene ancora più complesso quando si discute d'informazione. Infatti, quest'ultima non è un fenomeno statico, bensì dinamico: in grado di adattarsi all'epoca contemporanea e dotarsi di nuovi canali - purché funzionali allo scopo di informare.
A scontrarsi sul tema dell'informazione sono due mezzi essenzialmente molto diversi: l'informazione sul web (che comprende i social network quanto i giornali interamente online) e la Tv si dividono l'informazione nazionale e regionale. A livello nazionale, sembra regnare l'equità, anche se una ricerca Censis di fine 2021 afferma che un italiano su tre si informa solo sui social network; in mancanza di dati certi si può affermare che la tv nazionale resiste e resta canale informativo privilegiato. 
E i molisani come preferiscono informarsi?
A dircelo sono i dati Auditel, che mostrano chiaramente come ormai la Televisione molisana abbia un bacino di utenti molto ristretto, oltre che numericamente "in caduta libera".
La televisione per eccellenza in Molise resta Telemolise, che fa un ascolto mediamente di circa 600 utenti al giorno, con contatti netti che si aggirano sui 40mila al mese, mentre le restanti televisioni hanno ascolti medi - come emerge dai numeri - molto vicini allo zero. 
Ma quali sono le ragioni di questi dati? Probabilmente, più di una. Sicuramente un fattore fondamentale è costituito dal fatto che il telefono è un oggetto importante della nostra quotidianità, che ci permettere di accedere alle informazioni in ogni momento della giornata, cosa che la televisione non può garantire. Si evince quindi che più che mai l'informazione moderna è fatta di immediatezza. In secondo luogo, i social network sono diventati mezzi di informazione a tutti gli effetti (twitter e telegram tra tutti). Infine, quella funzione comunicativa "vocale" oltre che visiva, che era il punto forte della televisione rispetto al giornale web, è stata ampiamente acquisita dai competitor del piccolo schermo, grazie ai video ma soprattutto ai podcast. 
Anche nuovi social come Tiktok, nati per tutt'altra funzione, sono divenuti uno strumento informativo e comunicativo: basti pensare che il social cinese è divenuto terreno di scontro tra diversi politici nazionali durante il periodo di campagna elettorale. 
Altri fattori sarebbero da sviscerare, tutta via alcune conclusioni si possono trarre: la televisione - almeno a livello regionale - non sembra in grado di competere contro la forza del web che, numeri alla mano, sembra ormai detenere il primato assoluto della comunicazione e, conseguentemente, dell'informazione. 
 
 
 
 
]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48727 Sat, 28 Jan 2023 10:30:00 +0100
<![CDATA[Cln Cus Molise, domani la trasferta di Aversa: gara in diretta sul canale 202 di Sky]]> SPORT - CALCIO A 5

Domani, domenica 29 gennaio, è il giorno della seconda sfida in diretta su Sky per il Cln Cus Molise che sarà ospite dell’Aversa Parete. (canale 202 con inizio fissato alle 20,45) Una vetrina importante per il sodalizio del capoluogo che, dopo la grande prova offerta a Genzano (sempre in diretta tv) e il successo interno sul Cesena, vuole dare continuità ai risultati. L’Aversa è in ascesa ma i rossoblù non intendono fare regali. Mister Sanginario dovrà rinunciare a Lucas (ancora fermo ai box) e a capitan Di Stefano (appiedato dal Giudice Sportivo). A caricare l’ambiente è Matheus Barichello, autore nell’ultimo turno del gol numero 19 in campionato e protagonista di una rovesciata favolosa (sul preciso rinvio di Vinicius Oliveira) che si è stampata sulla traversa ma avrebbe certamente meritato miglior sorte. Il numero 24 è pronto a guidare i suoi compagni. “Noi ci alleniamo tutta la settimana per fare in modo che il giorno dalla gara sia speciale, sia positivo – sottolinea -  quando abbiamo l’opportunità di andare su Sky diventa ancora più bello, perché vuole dire che il nostro sport sta crescendo.  E’ un bellissimo sport che merita rispetto e merita una maggiore valorizzazione per tutti i sacrifici che tutti quanti abbiamo fatto e facciamo per rendere unica questa fantastica disciplina”.

Siete tornati alla vittoria contro il Cesena. Ora l'obiettivo è la continuità. Condividi?

“Assolutamente. Abbiamo ritrovato la vittoria che mancava da un po’. Ora dobbiamo continuare così. C’è ancora tanta strada da fare”.

Battere la terza forza del girone non era facile. Lo avete fatto con una grande prova corale dimostrando compattezza. E' così?

“Abbiamo avuto un periodo particolare, con tante problematiche. Adesso dobbiamo lasciarci alle spalle quello che è successo e guardare al futuro con fiducia perché abbiamo tempo per perseguire obiettivi importanti”.

Domani ad Aversa incontrerete una squadra che nelle ultime settimane ha ripreso la marcia rinvigorita dal cambio di allenatore. Come si può fare risultato in terra campana?

“Nel cammino di questa stagione abbiamo visto che non esistono partite facili. L’Aversa sta vivendo un periodo favorevole per quanto riguarda i risultati e le prestazioni. Noi abbiamo lavorato durante la settimana per preparare al meglio questa gara. Dobbiamo farci trovare pronti e provare a fare risultato per proseguire sulla strada intrapresa”.

Nell'ultimo turno hai realizzato la rete numero 19 in campionato. Peccato per la splendida rovesciata finita sulla traversa. Dove vuoi arrivare?

“Il mio obiettivo principale è quello di aiutare il più possibile la squadra a stare in alto in classifica. Poi, a livello personale, quello che arriverà lo accetterò volentieri cercando di essere sempre all’altezza della situazione”.

Il cammino è ancora lungo e il Cln Cus Molise può togliersi delle belle soddisfazioni. Concordi?

“Da quando abbiamo iniziato a lavorare quest’estate non abbiamo mai pensato che sarebbe stata una stagione semplice. Allo stesso tempo quando ci siamo trovati ad essere incudine incassando sei sconfitte consecutive, non ci siamo buttati giù reagendo da grande squadra. Io sono convinto che con lavoro, passione e sacrificio, possiamo fare qualcosa di bello e importante da qui alla fine del campionato. Se riusciamo a trovare la giusta continuità potremo toglierci delle belle soddisfazioni”.
Arbitri – Dirigeranno il confronto la signora Carlotta Filippi di Bergamo e il signor Daniel Fior di Castelfranco Veneto. Il crono sarà affidato a Manuel Terracciani di Napoli.

Programma 20^ giornata e classifica – Ap-Cln Cus Molise (domani); Sporting Hornets-Italpol; Eur-Lazio; Prato-Saviatesta Mantova; Active Network-Roma C5; Modena Cavezzo-Todis Lido di Ostia; Ecocity Genzano-Futsal Cesena. Riposa Città di Massa. Classifica: Eccity Genzano 48; Todis Lido di Ostia 46; Futsal Cesena 33; Active Network 31; Saviatesta Mantova 29; Sporting Horntes, Lazio C5, Roma C5 26; Italpol, Cln Cus Molise 23; Ap 17; Eur 12; Città di Massa 9; Prato 4. 

]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48726 Sat, 28 Jan 2023 10:03:00 +0100
<![CDATA[Campobasso, il ciclo d'incontri “I suoni e l’osso”: cinque appuntamenti d’interesse etnoantropologico ed etnomusicale ]]> EVENTI
Il Comune di Campobasso, attraverso l’assessorato alla Cultura, in collaborazione con il Ministero della Cultura, Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale e l’Archivio di Stato di Campobasso, l’Università degli Studi del Molise – Centro di Ricerca BIOCULT e la Bibliomediateca Comunale di Campobasso, a partire dal prossimo 2 febbraio e fino al 19 di aprile, propone un ciclo di ben cinque incontri dal forte interesse etnoantropologico ed etnomusicale.
 
“I suoni e l’osso” è questo il titolo della rassegna che per i suoi appuntamenti, aperti gratuitamente pubblico, avrà come location le sale del Circolo Sannitico, nel centro del capoluogo regionale.
 
Si partirà il prossimo giovedì 2 febbraio, alle ore 17.30, con l’appuntamento con Antonio Di Cintio e il suo testo “Il poeta gentile. Celestino Ciaralli e il canto a braccio di Amatrice”, Morlacchi editore. Interverranno all’incontro, la professoressa Letizia Bindi, antropologa e Direttrice Centro BIOCULT dell’Università degli Studi del Molise; Vincenzo Lombardi, etnomusicologo e Direttore dell’Archivio di Stato di Campobasso. A fare da moderatrice di questa serata inaugurale dell’intero ciclo “I suoni e l’osso”, ci sarà la giornalista Susanna Buffa.
 
Sempre a febbraio, giovedì 23, alle ore 17.30 al Circolo Sannitico, sarà poi la volta di Vincenzo Lombardi e del suo testo “La raccolta «La Lapa». Musiche tradizionali del Molise registrate da Alberto M. Cirese”, edizione di Macchiamara.
 
Due gli appuntamenti della rassegna in programma anche nel mese di marzo, al Circolo Sannitico, entrambi alle ore 17.30, rispettivamente il 16, con Letizia Bindi e il video documentario “Rutas PatagonAppenninicas / Vie PatagonAppenniniche (20’39, 2021), Premio di Antropologia Culturale ‘Costantino Nigra’ per la categoria Antropologia visuale, e il 30 con Giovanni Carozza, quando si parlerà, invece, di “Musica e pratiche di canto a Gambatesa tra trasmissione intergenerazionale dei saperi e digitalizzazione dei patrimoni etnomusicali”.
 
Ad aprile, il 19, alle ore 17.30, la rassegna si concluderà con l’incontro che avrà come tema il testo di Stephen C. Cappannari e Leonard W. Moss “Studi antropologici in Molise. Bagnoli del Trigno 1954-1969” a cura di Gino Massullo.
 
]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48725 Sat, 28 Jan 2023 09:43:00 +0100
<![CDATA[Green game, in finale il “D’Agnillo” di Agnone, il “Mattei-Fermi” e il “Majorana - Fascitelli” di Isernia]]> ISTRUZIONE

Green Game arriva ad Isernia per coinvolgere gli studenti delle classi 1^ e 2^ delle Scuole Secondario di II grado di Isernia e provincia sui temi delle corrette modalità di raccolta differenziata e della sostenibilità ambientale. 

Il tour della 10^ edizione ha coinvolto, in questa settimana, gli studenti di Isernia e provincia anche grazie alla collaborazione di RES - Recupero Etico Sostenibile, con ottimi risultati! Sono passati alla Finale Regionale gli studenti della 1^A e 2^A del Liceo dell’Istituto Omnicomprensivo “G. N. d’Agnillo” di Agnone e da Isernia le classi 1^B elettronica, 1^C informatica, 2^A AFM e 1^AG Cat dell’ISIS “E. Fermi - E. Mattei” e la 2^G Scientifico e 2^C Scientifico            dell’ISIS “Majorana - Fascitelli”. 

Presenti durante gli incontri con gli studenti, ad Agnone il Sindaco Daniele Saia e ad Isernia l’Assessore all’Ambiente del Comune Vittorio Monaco, Gennaro Galdo del Consorzio Cial, Claudia Rossi del Consorzio Comieco, Roccandrea Iascone del Consorzio Ricrea, Carmen D’Antonino responsabile Didattica di RES e Maria Valerio titolare di RES - Recupero Etico Sostenibile del Gruppo Valerio che ospiterà nella propria sede la FINALE REGIONALE GREEN GAME MOLISE 2023.

Tutti hanno incoraggiato i ragazzi ad essere cittadini sempre più consapevoli e responsabili, augurando loro buona fortuna per il percorso all’interno del contest “green”. 

“10 anni di successi, di attività, di tanti ragazzi che ci seguono in questo tipo di percorso! Fare la raccolta differenziata è importante e farla bene ancora di più - ha dichiarato Claudia Rossi di Comieco. “Siamo molto felici di essere ad Isernia con Green Game - ha proseguito Gennaro Galdo di Cial - il gioco che da 10 anni i Consorzi di filiera portano in tutte le regioni italiane. Il Molise per noi è una di quelle regioni che continua a dare grosse soddisfazioni, è una regione in crescita, almeno per quanto riguarda l’alluminio che è il materiale che io rappresento, i dati sono assolutamente positivi grazie anche alla collaborazione della RES.” - “Siamo molto contenti di confrontarci con i ragazzi per capire quali sono le eventuali problematiche nel caso della raccolta e per approfondire quali sono i vantaggi - ha concluso Roccandrea Iascone di Ricrea - Attraverso Green Game cerchiamo anche di far capire ai ragazzi che fare bene la raccolta differenziata porta dei vantaggi ambientali ed economici e questa attività farà parte anche del bagaglio culturale che si porteranno nel futuro. 

Green Game è il format ideato dai Consorzi Nazionali per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi, BIOREPACK,  CIAL, COMIECO, COREPLA, COREVE e RICREA. Quest’anno il progetto festeggia il 10^ anno di attività, dopo le edizioni nelle Marche, in Puglia, in Sicilia, in Lazio, in Calabria, in Campania, in Abruzzo e due edizioni digitali.  Il format approda in Basilicata e Molise “in presenza” e avvierà anche un’edizione digitale per le scuole di tutta Italia. Ad oggi il calendario di Green Game conta la partecipazione di oltre 160 Scuole.

Il grande successo del format è dovuto dalla metodologia utilizzata, estremamente “giovane” e vicina al linguaggio delle nuove generazioni. I formatori di Peaktime, Alvin Crescini e Stefano Leva fanno una lezione non frontale che coinvolge attivamente i ragazzi. Successivamente, durante la fase di verifica, vengono utilizzate tecnologie interattive che attraverso il quiz, misurano il livello di apprendimento degli studenti. Lavoro in team, sana competizione, velocità nelle risposte e l’attenzione prestata durante la lezione faranno la differenza! 

Le due classi, per ogni Istituto, che ottengono il punteggio più alto passano di diritto alla Finale Regionale dove si deciderà le scuole che rappresenteranno Matera e Potenza all’evento Nazionale previsto a Roma. Alla Finale Nazionale sono attesi migliaia di studenti provenienti da tutta Italia che gareggeranno per ottenere l’ambito titolo di CAMPIONE NAZIONALE GREEN GAME 2022-2023, oltre agli importanti premi previsti. 

Green Game per il valore didattico, etico e formativo è patrocinato dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, da Regione Molise e da Regione Basilicata. 

BIOREPACK, CIAL, COMIECO, COREPLA, COREVE e RICREA sono Consorzi nazionali no profit, nati per volontà di legge e si occupano su tutto il territorio italiano di garantire l’avvio al riciclo degli imballaggi raccolti dai Comuni italiani tramite raccolta differenziata.  In Italia, mediamente, ogni anno, si producono circa 11 milioni di tonnellate di rifiuti di imballaggio. Di questi, il sistema dei Consorzi nazionali, che fa capo al CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi) ne recupera circa il 78%, vale a dire: 3 imballaggi su 4.

]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48724 Sat, 28 Jan 2023 09:26:00 +0100
<![CDATA[All’Istituto Alfano di Termoli informazione e prevenzione con i Lions e il Progetto Martina ]]> ISTRUZIONE
Dalle 9.00 alle 11.00 di oggi, nell’aula magna dell’Istituto Alfano di Termoli in via Asia 2 si è svolto stamani, promosso dal Lions club Termoli Tifernus e in collaborazione con il liceo termolese, l’ormai tradizionale incontro del Progetto Martina: il service è indirizzato agli studenti delle scuole superiori con l’obiettivo di informare e sensibilizzare i giovani sulla prevenzione dei tumori attraverso la conoscenza, l’adozione di uno stile di vita sano e l’attuazione di controlli periodici. «Ringrazio il presidente del Lions Club Cristaldi e il dott. Molinari per la loro disponibilità e dedizione», precisa la Dirigente dell’Istituto Alfano Concetta Rita Niro, «e gli insegnanti, impegnati ad offrire ai nostri studenti una formazione completa». All’incontro erano presenti le prof.sse Francesca Lemme e Marianna Di Marco, oltre ai docenti delle classi invitate. Relatore apprezzatissimo il dott Bernardino Molinari, responsabile del progetto. Presenti anche il Presidente del Lions Club termolese, Francesco Cristaldi, e il cerimoniere Lino Stilla. I ragazzi e le ragazze delle classi coinvolte, la 3F e la 2F di Scienze Applicate, la 2G dell’Indirizzo Sportivo, la 3A e la 3B del Liceo Classico hanno partecipato con interesse ed attenzione.
]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48723 Sat, 28 Jan 2023 09:18:00 +0100
<![CDATA[Aprire un bar, tra guadagni e nuove possibilità]]> COSTUME E SOCIETà

 A prire un bar è un'idea imprenditoriale ancora valida? Chi si interroga in merito di certo pensa alla presenza di tantissime  attività commerciali simili nel nostro Paese. Basta guardarsi intorno per capire che in tanti, tantissimi hanno avuto la stessa idea.

Eppure, la risposta alla domanda può essere affermativa a patto di prestare l'orecchio ad alcune riflessioni. Di sicuro l'apertura di un bar può essere considerata un'avventura emozionante per chi ama il settore e desidera mettersi in proprio. Ci sono, però, alcuni aspetti da valutare.

Sebbene il mercato del caffè e delle colazioni al bar sia sempre florido, è utile sottolineare che non si tratta della sola fonte di possibile guadagno con un bar. Volendo esplorare nuove possibilità e nuove entrate l'idea giusta può essere quella di proporre alla clientela cocktail e happy hour. Due soluzioni sempre più gettonate e che possono attirare una clientela decisamente più ampia e giovane.

Naturalmente per aumentare i guadagni con cocktail e happy hour è necessario investire in una buona attrezzatura e puntare sulla figura di barman specializzati. Proporre dei cocktail ben fatti e delle nuovi creazioni permette di attirare una clientela più ricercata e interessata al mondo della mixology. 

Per questo motivo, oltre alle idee, è utile avere le idee chiare su come avviare un'attività di questo tipo. La guida di Contribuiti PMI su come aprire un bar permette di far luce su costi, licenze e requisiti  necessari. 

Il primo step è pratico: si deve scegliere una posizione adatta che sia ottimale per avere una buona visibilità e che sia vicina a un passaggio pedonale. Dopo aver individuato la location è importante passare all'analisi del mercato locale e della concorrenza. L'obiettivo?  Offrire qualcosa di unico e attrattivo per i clienti.

Bisogna poi studiare tutti quelli che possono essere i costi di gestione dell'attività così da valutare l'investimento. Quando si apre un bar che offre anche cocktail si deve, ad esempio, pensare al drink cost, si deve capire quanto costano le materie prime e si deve cercare di trovare le soluzioni migliori per ottimizzare investimento e rendimento.

Si passa poi alla parte burocratica e legale che prevede le varie licenze, i permessi e tutto ciò che concerne l'avvio di una nuova attività. È fondamentale acquistare una buona attrezzatura tanto per i caffè e le colazioni quanto per i cocktail. Un'offerta di cibi e bevande di qualità è sempre apprezzata dalla clientela.    
]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48658 Sat, 28 Jan 2023 00:00:00 +0100
<![CDATA[Accademia Britannica, la realtà femminile molisana che domina nei mercati internazionali]]> CRONACA

Da 35 anni la società A.B. Services, Accademia Britannica e International House di Campobasso, domina nei mercati internazionali, con risultati che inorgogliscono anche il Molise. Una realtà al femminile premiata con encomi e riconoscimenti per le numerosissime attività portate avanti con competenze manageriali e imprenditoriali di altissimo livello, raggiungendo obiettivi altamente competitivi. L’A.B. gestita da due sorelle, Antonietta e Mary Ricciardi, nasce diversi anni fa e oggi è una delle eccellenze molisane, che opera a livello internazionale. La società ha chiuso il 2022 con un fatturato di oltre 25 milioni di euro. Occupa stabilmente circa 100 dipendenti e recluta, ogni anno dal mese di giugno oltre 1000 lavoratori, tra centralinisti, tour leader, psicologi, insegnanti e numerosissime figure professionali.  Molteplici sono state le iniziative e attività portate avanti dalla famiglia Ricciardi, che come sempre si mette in gioco, investendo tempo e risorse, puntando soprattutto sui giovani. “Siamo orgogliosissimi del risultato raggiunto lo scorso anno, accrescendo del 50% il nostro fatturato - commenta il direttore tecnico di AB, Antonietta Ricciardi. Questo ci consente di essere sempre più competitivi con le realtà mondiali con le quali ci confrontiamo quotidianamente”.  

L’Accademia è tour operator ed ogni anno, organizza le ormai famose “vacanze studio”, l’appuntamento più atteso da migliaia di studenti. Lo scorso anno, infatti, sono partiti oltre 10 mila ragazzi da tutta Italia. Per due settimane raggiungono mete da sogno, frequentando college e scuole prestigiose, scelte con particolare dovizia di cura dalla società, che riesce a coniugare perfettamente la vacanza con lo studio accurato delle materie scolastiche.  Le mete gettonate oltre all’Europa, sono Inghilterra, Malta e le più esotiche Dubai, New York, Mauritius e Sud Africa con Capetown. L’A.B è uno dei pochissimi tour operator che organizza anche vacanze studio per i diversamente abili. Ma A.B. non è solo viaggi studio, è anche ente formatore riconosciuto a livello internazionale, con corsi già attivi che hanno raggiunto il sold out. È Scuola di lingue certificata sia per corsi rivolti a studenti di ogni ordine e grado, sia per professionisti. Tra questi: insegnanti che necessitano di aggiornamento e avvocati e giudici per le certificazioni in lingua straniera.

 “Nonostante lo scorso 2022 sia stato un anno particolare colpito dalla pandemia -  spiega Mary Ricciardi, che si occupa della Scuola di lingue – siamo riusciti a formare le aule virtuali con numerosi studenti, che hanno frequentato online tutte le lezioni. Sono stati oltre 500 gli studenti italiani di ogni età a partecipare alle lezioni. Abbiamo svolto 800 esami e il 90% dei nostri allievi ha ottenuto le certificazioni di lingua straniera. Siamo soddisfatti per i riconoscimenti ricevuti come scuola con elevati standard accademici” .

Molti i nuovi progetti in cantiere dell’International House per l’anno appena iniziato, tante saranno le sorprese, molte  specifiche per il Molise. “Siamo un’azienda moderna, che guarda al futuro, alla globalizzazione. Non dimenticheremo mai, anzi valorizzeremo le nostre origini, il nostro territorio con iniziative ad esso dedicate” conclude con una punta di orgoglio  Antonietta Ricciardi.

]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48722 Fri, 27 Jan 2023 18:28:00 +0100
<![CDATA[Frana di Civitacampomarano, Regione e tecnici incontrano la comunità per illustrare gli interventi. Toma: “Fase importante”]]> ATTUALITà
“E’ un incontro pubblico per comunicare a questa comunità lo stato della fase progettuale e illustrare gli interventi che metteranno in sicurezza l’area interessata dalla frana”. Così il presidente della Regione Molise e Commissario straordinario delegato alla mitigazione del  rischio  idrogeologico, Donato Toma, ha aperto oggi pomeriggio la riunione che ha permesso a istituzioni e tecnici di confrontarsi con la comunità civitese.
Introdotto dal sindaco Paolo Manuele, Toma é intervenuto presso il Centro operativo comunale per la gestione delle emergenze, a Civitacampomarano. Con lui l'assessore regionale ai Trasporti Quintino Pallante e il Direttore del II Dipartimento della Regione, Massimo Pillarella. 
Prima di dare la parola al gruppo dei progettisti che, attraverso una relazione e il supporto visivo di diverse slide, hanno illustrato ai presenti le indagini realizzate, l'attività di monitoraggio e le tecniche di intervento, il presidente della Regione ha detto: “Come sapete, la Regione Molise è soggetto attuatore dei lavori, finanziati a valere sui fondi Rendis (Repertorio Nazionale degli interventi per la Difesa del Suolo). In primavera potremo stabilire il cronoprogramma per espletare le ultime procedure al fine di partire con la realizzazione degli interventi sul versante Nord del centro abitato. La priorità è mettere in sicurezza l’area rossa, quindi dare certezze per il futuro. Con l’impegno congiunto di tutti, attiveremo nei tempi stabiliti  l’opera di mitigazione del rischio nell’area rossa. Sono interventi molto delicati e importanti. Ci teniamo particolarmente” ha concluso il governatore.
]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48721 Fri, 27 Jan 2023 18:22:00 +0100
<![CDATA[ Boccardo: "Mentre il commissario litiga la sanità tracolla" ]]> POLITICA - REGIONE

“I mancati pagamenti alle strutture private e il braccio di ferro sui contratti con i privati sta mettendo a rischio centinaia di posti di lavoro e l’assistenza sanitaria ai malati.”

A parlare la leader della UIL Molise Tecla Boccardo.

"C’è un salto indietro preoccupante della sanità per colpa delle scelte fatte in questi anni,  - scrive Boccardo - aggravate dall’attuale struttura commissariale, a partire dal mancato potenziamento della medicina territoriale. Purtroppo constatiamo che nulla è stato fatto per rafforzare la funzione elevatissima e strategica dei medici di medicina generale, degli infermieri e dei diversi professionisti del mondo sanitario, compresi quelli del Servizio 118. Così come nulla è stato fatto per la riduzione delle liste d’attesa, nonostante i finanziamenti ricevuti. Anzi le misure adottate vanno nel senso opposto!

 Di fatto - continua -  non viene garantita l’assistenza e per curarsi in regione o si pagano costose prestazioni private o si va fuori regione, con il conseguente aumento della mobilità passiva, da oggi aggravata dal blocco incomprensibile delle strutture private che fanno mobilità attiva. Così facendo si complica il contesto e si limita di fatto l’accesso alle terapie salvavita, come sta accadendo per la radioterapia del Gemelli, fiore all’occhiello per il Molise, oltre che speranza per i malati oncologici ai quali va la nostra totale solidarietà e per i quali continueremo a batterci ad ogni livello.

 Poi c’è un tema meno esplicito, ma altrettanto rilevante, che è quello di come la regione paradossalmente non utilizzi le grandi opportunità messe a disposizione dal PNRR e dai Fondi europei anche per rinforzare il sistema socio sanitario.

 Oggi, mentre continua una battaglia sulla nostra pelle, per chissà quali fini, tra Commissario e privati accreditati, noi vediamo morire il nostro sistema sanitario, pubblico e accreditato. E con esso, a caduta, comincia ad aleggiare anche lo spettro dei licenziamenti nelle strutture private che lamentano crediti da anni.

 Insomma, - conclude Boccardo,-  invece di ricostruire la nostra sanità con fondi e progettualità, si sta facendo l’esatto contrario!”

]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48720 Fri, 27 Jan 2023 18:06:00 +0100
<![CDATA[Scuola contro Valditara su stipendi differenziati. Fanelli: "Il Governo vuole cancellare il Sud"]]> ISTRUZIONE Il costo della vita al Nord è maggiore, stipendi ai docenti su base regionale? Il mondo della scuola si ribella alle parole del Ministro Valditara. Fanelli: «Il Governo Meloni vuole cancellare il Sud. È questa l’unica certezza dietro le proposte che arrivano da Palazzo Chigi.»
«Da un lato il folle Disegno di Legge del ministro Calderoli su un’autonomia differenziata di stampo “secessionista”, dall’altro la preoccupante idea esternata dal ministro all’Istruzione, Valditara, di differenziare gli stipendi dei docenti in base al costo della vita delle città italiane. Il che, tradotto nella pratica, significa aumentare i salari solo ai docenti del Nord Italia. - le parole della Consigliera regionale Micaela Fanelli - Un’idea che sconvolge al pensiero che qualcuno l’abbia solo potuta immaginare.
Investire sulla scuola deve significare per prima cosa aumentare i salari di colori ai quali è affidata la grande responsabilità della formazione delle nuove generazioni e della futura classe dirigente di questo Paese.
La scuola rappresenta il principale ascensore sociale in cui credere. In cui investire, a partire dall’innalzamento dei salari di professionisti che ogni giorno, tra mille difficoltà, danno del loro meglio per salvaguardare un sistema dell’istruzione in cui qualcuno vorrebbe, invece, instillare un pericoloso meccanismo di disuguaglianze. Un’assurdità finalizzata a dividere gli insegnanti di serie A da quelli di serie B.
È questa la scuola e l’Italia del Governo Meloni pronto a un disegno che ha come unico obiettivo quello di cancellare il Sud.» - conclude la Capogruppo PD in Regione.
]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48719 Fri, 27 Jan 2023 18:00:00 +0100
<![CDATA[Estate molisana, dal 3 al 6 agosto la 29esima edizione di Cammina Molise]]> EVENTI L'edizione 2023 di Cammina Molise si terrà dal 3 al 6 agosto prossimo.

La 29esima edizione dell'iniziativa, con un percorso di circa 55 chilometri, partirà da Mirabello Sannitico per concludersi a Baranello dopo aver attraversato territori e paesi della valle del Biferno.

Lo annunciano gli organizzatori. La prima tappa, da Mirabello Sannitico a Jelsi, permetterà ai marciatori di camminare sui passi di San Michele dalla Via del Vino alla Via del Grano. La seconda tappa, da Civitacampomarano a Castelbottaccio, porterà i marciatori dalle terre del Sacramento alla Via dell'Olio. La terza tappa, da Santa Maria di Faifoli a Campolieto, privilegerà un itinerario dell'arte romanica. La quarta ed ultima tappa, da Monte Vairano a Baranello, ricalcherà un percorso prettamente archeologico che porterà alla Via delle Baccanti.
"Ogni paese attraversato - spiega Giovanni Germano, ideatore di Cammina Molise - preparerà la propria accoglienza ai marciatori, nello spirito genuino della tradizionale ospitalità della gente molisana. Durante la manifestazione visite mirate, mostre, incontri ed altre manifestazioni culturali coglieranno gli aspetti più significanti della conoscenza e delle problematiche del territorio attraversato. La nostra iniziativa - aggiunge - sarà come sempre dedicata ai paesi ed alle terre molisane, per attivare un auspicato turismo mitigato basato sul cammino, per favorire ed aumentare la conoscenza della cultura, della storia, del paesaggio, del senso di ospitalità, dei prodotti tipici di una regione che, nel complesso delle aree interne nazionali, potrebbe proporsi come Terra di cammino".

]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48718 Fri, 27 Jan 2023 17:48:00 +0100
<![CDATA[Isernia, Comune condannato a pagare 240mila euro a tre dipendenti: funzionari ma svolgevano mansioni dirigenziali]]> POLITICA - ISERNIA Erano funzionari ma svolgevano mansioni dirigenziali: il Comune di Isernia condannato a pagare a tre dipendenti 240mila euro.
Il Comune di Isernia è stato condannato dal giudice del Tribunale a pagare 240 mila euro a tre dipendenti presso l'area tecnica del Municipio. Secondo la sentenza, avrebbero svolto mansioni superiori come dirigenti facenti funzioni, nel periodo compreso tra il 2013 e il 2015.
Ora il Comune del capoluogo pentro dovrà corrispondere loro la differenza rispetto allo stipendio percepito.
]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48717 Fri, 27 Jan 2023 17:37:00 +0100
<![CDATA[Poste Italiane, progetto "Polis - casa dei servizi digitali". Lunedì 30 presentato in 133 comuni molisani]]> CRONACA

Lunedi 30 gennaio a Roma Poste Italiane presenta il progetto “Polis – Casa dei Servizi digitali” e per l’occasione ha invitato 7000 Sindaci da tutta Italia dei Comuni sotto i 15mila abitanti.

In Molise sono 133 i comuni coinvolti nel progetto di ristrutturazione degli uffici postali per offrire i servizi della Pubblica Amministrazione e migliorarne l’accoglienza, trasformandoli in Sportello Unico digitale di prossimità attivo 24 ore su 24.  

Il progetto di Poste Italiane vuole favorire la coesione economica, sociale e territoriale del Paese e il superamento del digital divide nei piccoli centri.

I lavori di ristrutturazione sono già stati avviati negli uffici postali di Macchiagodena (Isernia) e Larino (Campobasso), che saranno i primi in Molise ad essere interessati dal potenziamento dei servizi.

]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48716 Fri, 27 Jan 2023 17:18:00 +0100
<![CDATA[Parità di genere, siglato protocollo d'intesa tra Confcommercio Molise e Federcasalinghe Molise]]> ATTUALITà

E’ stato siglato a Campobasso il protocollo d’intesa tra Confcommercio Molise e Obiettivo Famiglia/ Federcasalinghe che impegna le due organizzazioni, per la prima volta in Italia, nella promozione ed il sostegno dell’imprenditorialità femminile, per una più favorevole e avanzata regolamentazione del part-time ed in genere l’introduzione e la regolamentazione dei lavori flessibili ed innovativi, compreso il lavoro a domicilio ed il tele-lavoro.

Presenti in teleconferenza il presidente Confcommercio Molise Angelo Angiolilli, il direttore Irene Tartaglia, la presidente nazionale di Federcasalinghe Federica Rossi Gasparrini, la presidente di Federcasalinghe Molise  Giuditta Lembo e il consigliere di parità supplente della Provincia di Campobasso, Rossano Giannetti. Il protocollo vuole rappresentare un valido ed efficace strumento tecnico-istituzionale di supporto alle politiche attive e passive in materia di lavoro femminile, nonché alla formazione e informazione sui programmi comunitari, nazionali e regionali, compreso il PNRR e l’Agenda 2030 e sulla certificazione di genere.

“Valorizzare le nostre esperienze – afferma Giuditta Lembo (Federcasalinghe Molise) – significa sviluppare una forza positiva che possa costruire una migliore e più completa qualità della vita della donna in Molise, attraverso l’introduzione di comportamenti e norme che favoriscano le donne sul lavoro e nel quotidiano”.

Un pensiero condiviso dal presidente Angelo Angiolilli: “Confcommercio e Federcasalinghe sono impegnate da anni per attuare, nell’ambito delle proprie attività, la parità di genere e delle pari opportunità in un’ottica di promozione del lavoro femminile superando gli stereotipi. Confcommercio da tempo ha costituito al proprio interno il Gruppo Terziario Donna, il cui scopo è quello di ‘concorrere, per i particolari profili attinenti all’imprenditoria femminile, valorizzando gli apporti specifici, alla organizzazione, alla tutela e alla promozione degli interessi rappresentati dal sistema confederale”.

]]>
http://moliseweb.it/info.php?id=48715 Fri, 27 Jan 2023 17:04:00 +0100