CAMPIDOGLIO A CINQUE STELLE, ANTONIO FEDERICO: #IOSTOCONVIRGINIA - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: POLITICA
martedì, 06 settembre 2016
Campidoglio a Cinque Stelle, Antonio Federico: #iostoconVirginia

 

A Roma è bufera sul caso Muraro- Raggi. L'assessora è indagata da aprile e Virgina Raggi e il direttorio del Movimento Cinque Stelle lo sapevano già. In particolare la neosindaca di Roma ne era a conoscenza da luglio. Ma mentre il sindaco di Parma Pizzarotti chiede le dimissioni del direttorio, in Molise non tutti tacciono. Infatti a prendere la parola su Fb è stato proprio il Consigliere regionale Antonio Federico. Che chiede alla prima cittadina della Capitale di continuare a resistere e di fare le sue scelte- 

"Forza Virginia - sostiene Federico-  fai le tue scelte forte della legittimazione di 800.000 romani e non aver paura di assumerti responsabilità. Ascolta la tua testa e il tuo cuore, che ha già abbondantemente dimostrato di essere gigante. Coinvolgi chi insieme a te è chiamato a governare Roma e non temere nessuno. Lascia stare le chiacchiere di giornali fin troppo schierati: provano a spaccarci ma non ci riusciranno. Siamo una grande comunità, riaffidiamoci a quella intelligenza collettiva che ci ha fatto nascere e crescere negli anni e diamo le risposte ai romani oggi, agli italiani domani.
Il movimento 5 stelle dovrà esserti vicino, e lo sarà. Lasciamo però stare gli atteggiamenti da tifosi perseguitati da mille "comblotti": il movimento 5 stelle è altro! #IoStoConVirginia". 

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate

  • Referendum, Manzo e Federico (5 stelle): ringraziamo chi è andato a votare Referendum, Manzo e Federico (5 stelle): ringraziamo chi è andato a votare
    In due comunicati distinti e separati Antonio Federico e Patrizia Manzo (5 stelle) hanno commentato l'esito negativo del Referendum sulle trivellazioni nel mare e hanno ringraziato i cittadini che hanno scelto di recarsi alle urne. "Potrei riportare - ha dichiarato Federico -  l'intera invettiva contro il "popolo che si era messo in...