Guerriero Sannita: "Popolo pentro domenica andate in massa a votare il vostro Sindaco"

Il Movimento regionale del Guerriero Sannita invita i lettori isernini, soprattutto quelli che sono orientati ad astenersi o a non recarsi alle urne, a riflettere sul dettato Costituzionale laddove si dispone che l’esercizio del voto è dovere civico.
"Per la nostra Costituzione, quindi, andare a votare è un dovere civico. Non solo un diritto, dunque, ma un preciso dovere. Un dovere nei confronti degli altri, di tutti coloro che, insieme a noi, costituiscono, formano, la società.
La nostra Costituzione impone a tutti i cittadini, indistintamente, l’adempimento di un unico dovere, quello di solidarietà: politica, economica e sociale. La solidarietà politica risiede soprattutto nell’espressione del voto, oltre che nella disponibilità a candidarsi per rappresentare l’intera collettività nelle istituzioni democratiche.
Non votare, per la nostra Costituzione, significa venire meno ad un preciso dovere e a un preciso obbligo legati al ruolo che ogni cittadini svolge all’interno della società.
Il disimpegno elettorale, evidentemente, è considerato un atteggiamento contrario al ruolo sociale, “civile”, che è prerogativa e dovere di ogni cittadino.
Inoltre, non votare è anche un abdicare, una rinuncia a far valere la propria opinione e la propria volontà. Significa delegare ad altri scelte che sono di ciascuno di noi.
Comunque la pensiate, andate a votare tutti per il Sindaco che per i prossimi cinque anni vi rappresenterà, ponendo al primo posto chi più dell’altro possa rappresentare meglio l’interesse generale d’ Isernia.
Non lasciate decidere agli altri…..il futuro di una comunità è un bene collettivo del Popolo che ci abita!"