OSPEDALE CARACCIOLO: DON FRANCESCO MARTINO SUGGERISCE UN ACCORDO DI PROGRAMMA - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: ELEZIONI :: AGNONE
martedì, 31 maggio 2016
Ospedale Caracciolo: don Francesco Martino suggerisce un accordo di programma
don Francesco Martino
Una proposta d’accordo tra il viceministro alla Sanità Vito De Filippo, il Governatore del Molise Frattura e i tre candidati sindaci di Agnone  è quella che  don Francesco Martino, studioso dal 1998 dei problemi sanitari e dell’area dal 1988, ha inviato alle coalizioni in campo per le amministrative di Agnone. Il  programma che ha suggerito don Martino deve essere possibile a livello tecnico e deve essere fatto di contenuti sanitari della  struttura di Agnone. Contenuti che  bisogna far recepire non solo a livello politico, "ma soprattutto dagli organi di governo e amministrazione dell’Asrem, sordi, burocraticamente farraginosi fino all’esasperazione e inefficienti in materia,attraverso l’adozione chiara di tali direttive nell’Atto Aziendale in corso di preparazione
“Prendendo atto delle disponibilità manifestate dal Viceministro, Vito De Filippo e dal Presidente della Regione Molise, Paolo Di Laura Frattura nel corso dell’incontro politico tenuto al Convento dei Filippini lo scorso fine se – dichiara don Francesco - di “riempire di contenuti” l’ospedale ormai acquisito di Area Particolarmente Disagiata di Agnone, e comunque, avendo colto anche nelle parole del sindaco un significativo “ma la battaglia non è finita”, sottolineo che quella sulla sanità e sul Caracciolo è una battaglia che deve vedere tutta la società civile e politica unita e compatta. In primo luogo, chiedo all’On. De Filippo di lavorare a livello nazionale sulla materia degli ospedali di Area Particolarmente Disagiata, in quanto, nel panorama nazionale, permangono comunque criticità nell’organizzazione dei servizi di queste strutture, dovute anche alla non perfetta chiarificazione sulla natura precisa dell’Ospedale di Area Particolarmente Disagiata. Si rischia di creare strutture non in grado di assicurare pienamente i LEA previsti. A livello locale, con un protocollo tra Regione Abruzzo e Molise, si deve assolutamente ottenere, a livello ospedaliero e territoriale, la chiarificazione che il Pronto Soccorso. Prevedere, la presenza aggiuntiva di posti ospedalieri di post acuzie di Lungodegenza Ospedaliera. Vista la presenza del Day Surgery con ben tre posti letto e la presenza di Unità Operativa Semplice a Valenza Dipartimentale di Oculistica e di Endoscopia, si possono effettuare tutti gli interventi di tale tipologia di Oculistica, Ortopedia, Endoscopia chirurgica della Provincia di Isernia oltre a quelli possibili in Week Surgery e Chirurgia ordinaria in Day Surgery presso le Sale operatorie di Agnone e così sgravare il Veneziale di Isernia da tutti i piccoli interventi. Centro Hub Regionale per la Reumatologia, anche per la presenza dell’eccellenza del laboratorio analisi. Valenza provinciale per la cura del Diabete mellito e delle patologie diabetiche a livello ospedaliero. Servizio Dialisi di confine, che oggi consta di ben 18 pazienti e ben 4 in lista di attesa, di cui circa un terzo extraregionali abruzzesi. Riaprire gli ambulatori territoriali della Casa della Salute. Garantire la presenza presso l’Ospedale del Pediatra di Libera Scelta anche con copertura in pronta disponibilità H24, in raccordo con il Pronto Soccorso e Servizi 118. Il servizio Assistenza Domiciliare Infermieristica H12 comprese le domeniche e i festivi. La possibilità di una rete di punti di prelievo dei Presidi Territoriali di Assistenza/Case della Salute/ Ambulatori comunali collegata con il Laboratorio Analisi compreso il Poliambulatorio di Castiglione Messer Marino. Avviata questa costruzione ed ottenutola, allora si può parlare anche di costituire una Fondazione pubblica/privata. È su queste linee – conclude don Martino - che auspicherei l’impegno comune, sia dell’On. De Filippo, che del Presidente Frattura e a livello locale un protocollo congiunto da firmare prima del 5 giugno, da parte dei tre candidati sindaci".

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate

  • Ballottaggio, ecco come si vota Ballottaggio, ecco come si vota
    Gabriele Melogli o Giacomo D'Apollonio. E' questa l'unica scelta possibile per i quasi 20mila aventi diritto al voto della città di Isernia. Risulterà eletto colui che avrà ottenuto più voti validi. Nel caso ultraspecifico di un pareggio sarà sindaco il più anziano d'età.  Ma come si vota?...