IL VIETRI CHIUDE E NOTARANGELO E L'AMMINISTRAZIONE SI RICORDANO DOPO LO SPARO DI ESSERE AL SERVIZIO DEI CITTADINI - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: POLITICA :: LARINO
domenica, 08 maggio 2016
Il Vietri chiude e Notarangelo e l'amministrazione si ricordano dopo lo sparo di essere al servizio dei cittadini
di Francesco Bonomolo
 
Notarangelo: “Si potrebbe configurare una interruzione di pubblico servizio”
 
Si rammenta che giovedì, 28 aprile 2016 Moliseweb ha intervistato il Presidente Frattura, il quale ha annunciato la chiusura del Pronto Soccorso e di tutti i reparti dell'Ospedale del Presidio Vietri di Larino. Il Vietri, pertanto, verrà convertito in un poliambulatorio con "attività di primo soccorso" coadiuvata da un'ambulanza del 118 (http://www.moliseweb.it/info.php?id=5351&catid=2&cat2id=9&cat3id=&tit=Sanit%C3%A0-parlano-Frattura-e-il-nuovo-direttore-Asrem:-chiude-il-pronto-soccorso-di-Larino-e-Venafro-(video)-).
E' notizia di oggi che l’Amministrazione del Comune di Larino in data 09 maggio 2016 alle ore 10:00 si recherà presso l’Ospedale Vietri al fine di verificare la presenza del Servizio di Pronto Soccorso e - continua il comunicato - «Qualora si dovesse verificare l’interruzione delle attività del Pronto Soccorso, si procederà a denunciare la relativa interruzione di Pubblico Servizio all’attenzione della Procura della Repubblica di Larino».
 Inoltre si rammenta che l'assessore Palmieri si era reso noto a Larino per il suo grande impegno nella difesa dell'ospedale Vietri. Appare  quantomeno anomalo che oggi, a giochi fatti - dopo le delibere di Giunta Regionale, i provvedimenti del Direttore Generale per la Salute e l'approvazione da parte del tavolo tecnico di Roma del Programma Operativo Straordinario 2015-2018 (peraltro non ancora formalizzato con atto ufficiale della struttura commissariale), redatto dal Commissario ad acta Frattura e dal Sub Commissario di Martino, oggi si assumano iniziative politiche con un estremo tentativo di far rispettare la legge...
Appare evidente a tutti che l'intervento è intempestivo, sarebbe stato opportuno esprimere tempo fa, con forza, la propria posizione dinnanzi alla Giunta Regionale ed al Presidente Frattura, compiutamente informando i cittadini delle politiche sanitarie poste in atto dalla Regione. La nostra stima per il sindaco Vincenzo Notarangelo è comunque immutata, ma ormai è giunto il tempo di assumersi le proprie responsabilità, senza arrampicarsi sugli specchi di fronte a questi temi così importanti per la comunità larinese.
 
 

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate