Campomarino, domani la stilista Flavia Cordisco presenterà la sua nuova Collezione di abiti da sposa

Oggi abbiamo fatto quattro chiacchiere con Flavia Cordisco, giovane stilista ventiseienne originaria di Campomarino, in occasione della sfilata della sua Nuova Collezione estiva Sposa/Mare 2020, che si terrà domani, domenica 28 giugno, a partire dalle ore 17:30 al Club2Miglia (Campomarino Lido).

Ciao Flavia, parlaci un po' di te. Com’è nata la tua passione per la moda? Quando hai capito che era proprio questo il lavoro che avresti voluto fare “da grande”?
Ho iniziato da bambina, disegnando alcuni abiti per le bambole, che poi cucivo a mano. Quando facevo il primo superiore, nel Natale di quell'anno, chiesi ai miei genitori di comprarmi la mia prima macchina da cucire, quindi la passione per la moda c'è stata sempre in me. Terminato il liceo, mi sono trasferita a Roma, dove ho conseguito la laurea presso l'Accademia di Costume e Moda; successivamente, sono tornata in Molise e ho preso un diploma come Wedding Planner.

Nel 2017 hai fondato il tuo Atelier di moda, dal nome Atelier The Queen Butterfly, una tappa importante della tua carriera, dopo anni di studio e formazione. Ma torniamo un po’ indietro nel tempo: qual è stato il primo capo che hai creato? E per chi lo hai creato?
Diversi anni fa, facevo da babysitter ad una bambina, e ci divertivamo a fare sfilate in casa, quindi il primo capo che ho creato è stato proprio per questa bambina, ed è stato un abito da sposa.

Sappiamo che nella nostra regione, il Molise, la moda non è un ambito particolarmente valorizzato. Cosa si potrebbe fare, a parer tuo, per dare maggiore rilevanza a questo settore?
Innanzitutto, in qualità di stilista, direi che il primo passo da fare sarebbe puntare sulla creazione di abiti semplici e che le persone possano apprezzare. In secondo luogo, sperare che attraverso questi piccoli passi, le persone possano coltivare la loro eleganza e quindi dare un contributo in più a questo settore, magari in futuro.

Ogni collezione che crei ha una propria identità ed è il punto di arrivo di un progetto ben studiato. Ma se dovessi definire con 3 aggettivi lo stile delle tue creazioni, in linea di massima, quali sarebbero?
Particolari, uniche e sempre aggiornate, al passo con la moda e con i tempi.

In seguito alla pandemia da Covid-19, la moda è stato uno dei settori che si è dovuto reinventare. Tu stessa hai ideato mascherine e guanti protettivi e alla moda allo stesso tempo, che hai poi donato alla comunità; ti andrebbe di parlarci meglio di questa iniziativa?
Sì. Dunque, ho iniziato a realizzare mascherine che fossero, oltre che protettive, carine esteticamente, che poi ho donato al comune in cui vivo, vale a dire Campomarino. Poi, ho deciso di donarle anche all'Ospedale Cardarelli di Campobasso, precisamente alla mensa dell'ospedale. Da lì, è stato un vero e proprio "boom", un crescendo che mi ha portato ad avere sempre più persone interessate alle mie mascherine alla moda.

La scorsa estate hai preso parte, con le tue creazioni, all’evento “Miss Stella del Mare”, con tappe in Abruzzo e Molise. Domani, domenica 28 giugno, i tuoi abiti tornano a sfilare in passerella: cosa dobbiamo aspettarci da questa nuova collezione estiva sposa/mare 2020?
Si tratta sicuramente di una collezione del tutto nuova ed inedita. Tuttavia, la vera e propria novità di questa collezione sta nel fatto che, per la prima volta, sto portando in passerella dei costumi da bagno e dei copricostume. 

Parliamo un po’ della collezione. In merito ai colori, per gli abiti da sposa il bianco generalmente va per la maggiore. Quali sono i colori che consigli alle future spose, e quali sono invece quelli, a parer tuo, da evitare?
Eviterei sicuramente una sposa in nero, perché penso che il matrimonio sia un momento di gioia. Poi, dipende tutto dal proprio gusto personale: vedrei bene anche una sposa un po' stravagante, che vuole osare con un colore fluo, oppure una sposa più tradizionale, classica, che preferisce un bianco, un panna oppure un avorio.

L’evento Amaremare di domani è pubblico, quindi tutti potranno assistere alla sfilata. Come pensi che sarà questa prima esperienza post-covid?
Spero possa essere un'esperienza positiva, spero che ci sia una buona risposta da parte del pubblico. Inoltre, mi auguro che possa essere anche un modo per portare un po' di felicità dopo questo momento negativo che abbiamo vissuto, a causa del Covid-19.

Bene, Flavia, allora ricordiamo a tutti che domani, domenica 28 giugno, a partire dalle ore 17.30 ci sarà l’evento Amaremare, durante il quale verrà presentata la tua collezione estiva 2020 sposa/mare, presso il Club2Milglia, a Campomarino Lido (CB). Ti ringraziamo per averci parlato un po’ di te e ti facciamo un grande in bocca al lupo!
Grazie mille a voi e crepi il lupo!

di Mariagrazia Staffieri