Maltrattamenti all'asilo, indagini chiuse per due maestre

Bojano. Ancora un'operazione condotta in brevissimo tempo dal Comando Provinciale dei Carabinieri. Questa volta non si tratta di sostanze stupefacenti, ma di un reato ancor più grave, vale a dire maltrattamenti su minori in un asilo dell’infanzia dell’hinterland campobassano.. Proprio dalle dichiarazioni di alcune mamme, particolarmente allarmate da alcuni comportamenti assunti dai bambini in casa e da qualche segno riscontrato, sono partite nel dicembre del 2019 le indagini dei Carabinieri di Bojano. 
Bambini – dell’età dai quattro ai sei anni – costretti a stare in castigo con il viso rivolto al muro o all’armadio per diverso tempo, schiaffi e tirate di capelli se non colpi inferti con oggetti trovati a portata di mano, questo è quanto accertato dall’attività di indagine. Minacce di percosse, divieti di proferire parola, insultati e appellati come “maiali”, il quadro delle condotte acclarate che hanno spinto alcuni genitori a sacrifici per il trasferimento dei bambini in altra sede.
Due le maestre indagate (42 e 62 anni), cui i piccoli erano affidati, che dovranno ora rispondere di maltrattamenti aggravati.

di Mariagrazia Staffieri