Movimenti e fermenti politici in atto, il Molise fa scuola ma viene sempre bocciato

Il Molise è la fucina di progetti politici, nessuno lo nasconde.

Passaggi da un movimento all’altro e da un partito all’altro. Creazione di propri movimenti che dichiarano novità e vicinanza al territorio. Così nasce Orgoglio Molise, Lega Sannita, Insieme Molise, Per il Molise e così via. Questo accade prevalentemente in vista di ogni competizione regionale che sia.

Da poco nasce un altro Movimento sotto la sigla di Forza Centro Orgoglio Federalista. Si insedia in Molise, con la nomina di un suo referente nella sig.ra di Gianna Simiele e poi subito dopo, viene sonoramente cancellato per il ritiro della stessa, come ci indicano dalla sede centrale in capo a Davide Zenati. Uno che va ed uno che viene ma alla fine, i Movimenti sono belli solo a far ballare le gambe in una festa tra amici. Ci si erge a paladini, a novità ma in cerca solo di un pizzico di visibilità che concorre a favorire, come un multilivello, pochi sotto la spinta di tanti. C’è chi addirittura, nell’esser paladino di nuova giustizia sociale, nell’istituire un proprio movimento, chiede compenso per esercitare la sua proverbiale pletora ammiccante e decisamente studiata a tavolino come una vera e propria azione di marketing ad uso personale.

Siamo diventati fucina di pletorica retorica dell’innovazione e, si pensa di poter guadagnare su chi ancora crede in un mondo politico diverso, diretto al cittadino che, alla fine, paga sempre di suo.

Torni la Politica e la si faccia seriamente e non a soli scopi reddituali.

Il Molise è stanco di gilet rossi, gialli, arancioni e di chi costruisce immagini non veritiere e sempre esposte all’alito del vento.  

Per la cronaca, Forza Centro Orgoglio Federalista Molise, come è nato così è sparito ma, ci fanno sapere, sempre dalla sede operativa, che si è in cerca di un nuovo referente, visto l’abbandono immediato della Simiele che, apprezziamo per la scelta di abbandonare il campo senza clamori come ha fatto all’atto della nomina di referente Regionale.  

 

Maurizio Varriano