Coronavirus. Camera Penale di Isernia chiede la sospensione delle udienze

Componente riunito in via straordinaria per l'emergenza Coronavirus

- preso atto dell'attuale situazione in ordine alla diffusione del virus su alcune zone del territorio Nazionale; 

- lette le indicazioni per gli operatori dei servizi/esercizi a contatto con il pubblico emanate dalla Direzione Centrale della Prevenzione Sanitaria del Ministero della Salute in data 3 febbraio 2020; 

- letta la relazione del Dott. Nicola Folchitti, Specialista in Igiene e Medicina Preventiva, incaricato dal Sig. Presidente del Tribunale di Isernia, - preso atto della delibera della “Conferenza Permanente” composta dal Presidente del Tribunale di Isernia, dal Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Isernia e dal Presidente del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Isernia, con cui, recepite le indicazioni di cui sopra, ha emanato norme comportamentali a esclusivo beneficio dei dipendenti del Ministero della Giustizia; 

- Preso atto che alla “Conferenza Permanente”, come sopra composta, non ha preso parte, neanche a livello consultivo, Questa Camera Penale; 

- rilevato che alcuna disposizione è stata adottata in favore degli Avvocati, parti, imputati e testi che quotidianamente frequentano il Tribunale di Isernia per le attività di relativa competenza o la partecipazione alle udienze penali o civili; 

- ritenuto che il normale e sicuro svolgimento delle udienze penali ed anche civili, non può certamente essere garantito con le adottate misure ad esclusivo diretto beneficio del personale dipendente (Magistrati, Cancellieri e personale vario), che non rassicura le altre persone sopra richiamate che, anche in attesa dei rispettivi processi, sono comunque a stretto contatto tra Loro nei corridoi o androne del Palazzo di Giustizia; - ritenuto che non è concretizzabile che ognuno che accede in Tribunale, sia munito di mascherina e altro strumento idoneo, peraltro non più reperibile nelle normali attività 

commerciali, a evitare il potenziale contagio o diffusione del virus; 

- in attesa che vengano comunque realizzate e poste in essere idonee e più concrete misure a tutela del diritto alla salute, Costituzionalmente garantito, e conoscere l'effettiva 

evoluzione della attuale situazione invita il Sig. Presidente del Tribunale di Isernia a sospendere, con decorrenza immediata, le udienze ordinarie, penali e civili (fatte salve le urgenze comunque contenute ad un limitato numero di persone), almeno per una settimana in attesa di attuare quelle misure ipotizzate e quelle nuove da adottare anche a tutela delle altre persone che frequentano il Tribunale per la celebrazione delle udienze e altre attività connesse