700 euro al mese a chi va a vivere in Molise: la proposta della Giunta regionale spopola sui giornali nazionali

È stato definito 'Reddito di residenza' ed è il provvedimento adottato dalla Giunta regionale del Molise che 'premia' con 700 euro al mese chi decide di trasferirsi in un piccolo paese del Molise e ci rimane per almeno cinque anni e apre una propria attività. L'idea, che è partita dal Consigliere regionale, Antonio Tedeschi, si concretizzerà il prossimo 16 settembre, quando il bando verrà pubblicato  nel Bollettino della Regione.
Il reddito di residenza attiva prevede un finanziamento da parte del Mef e Mise di circa 977 mila euro a favore di 40 soggetti che decideranno di prendere la residenza nei Comuni con popolazione fino a 2 mila abitanti e che contemporaneamente avvieranno un’attività per almeno tre anni.
La notizia oggi è apparsa su molti giornali nazionali e a batterla sono state testate come 'Il Corriere', Fanpage, ma anche Adnkronos, Finanza Online, e Leggo.
Una novità dunque per una regione piccola come il Molise che per arginare il fenomeno dello spopolamento ha messo in campo questo tipo di misura. Ma c'è chi a tale provvedimento si è opposto ed è il caso dell'associazione di molisani a Roma 'Forche Caudine' che ha commentato: "Ci leggiamo da parte delle istituzioni: ‘Se vuoi venire in Molise, in paesetti in via di spopolamento ti paghiamo pure e bene. Perché, di fatto, sappiamo che è un sacrificio'".