Campobasso disastroso nell'esordio casalingo. Il Notaresco fa tris e zittisce il numeroso pubblico del Romagnoli

di Marco Bruni

Esordio casalingo amarissimo per i numerosi spettatori accorsi al Nuovo Romagnoli delusi da una prestazione imbarazzante di quasi tutta la squadra.

Le aspettative, inutile sottolinearlo, erano altissime alla vigilia di un match non solo alla portata ma soprattutto dopo la buona prestazione in quel di Avezzano.

Fin dai primi minuti di gioco si è capito che non sarebbe stato facile. Nello sport si può vincere come perdere ma se la seconda opzione è frutto di una insufficienza generale ha un altro sapore.

Il Campobasso non ha lottato, non ha sudato ed ha tirato fuori il peggio di sé affrontando gli avversari in modo distratto, superficiale e con poca concentrazione.

Le premesse per fare bene ci sono tutte e non sarà una partita a cancellarle ma, come ormai capita da troppi anni, la squadra che rappresenta il capoluogo molisano non può più permettersi determinati atteggiamenti soprattutto quando, alle spalle, c’è una società che investe e ci crede.

Dopo alcuni minuti di studio da parte di entrambe le compagini è il Notaresco a sbloccare il match al 12’ con Sansovini il quale fa partire un preciso tiro a giro che si insacca nell’angolino basso alla sinistra dell’incolpevole Natale.

I molisani provano a reagire ma senza troppa convinzione. Bisogna, infatti, aspettare ben 37 minuti per vedere il primo tiro nello specchio della porta abruzzese da parte di Zammarchi abile a sfruttare un bel lancio di Alessandro. La difesa, tuttavia, fa buona guardia e respinge senza difficoltà.

Sul finire di primo tempo il lupo sembra agguantare il pareggio con Bontà che raccoglie un assist di Alessandro proveniente direttamente da calcio piazzato depositando la sfera in rete ma, per il direttore di gara, l’azione è viziata da una sospetta posizione di fuori gioco.

La seconda frazione di gioco inizia con un doppio cambio nelle fila rossoblù: entra Giampaolo al posto di Brenci e Tenkorang in luogo di Zammarchi.

La giovane linfa innestata da mister Cudini sembra dare nuovo slancio alle trame di gioco molisane ma senza incidere quel che basta per dare una svolta alla gara.

Al 55’ ci prova Pizzutelli a dare la carica ai rossoblù con un tiro da fuori ma la conclusione è facile preda dell’estremo difensore ospite.

Sette minuti più tardi arriva una buona occasione per Alessandro che si incarica di battere un calcio di punizione dal limite. Il pubblico ci crede ma l’attaccante delude con un tiro debolissimo che termina, senza difficoltà, tra le braccia del portiere.

Al minuto 74 è ancora Alessandro a rendersi pericoloso con un’incursione dalla fascia sinistra. L’attaccante entra in area e viene atterrato ma per il direttore di gara è simulazione.

Due giri di lancette più tardi arriva la seconda doccia fredda per i locali che incassano il raddoppio con il più classico dei contropiedi finalizzato alla perfezione da Romano.

Il Campobasso finalmente reagisce e, a dieci minuti dal termine, dimezza lo svantaggio grazie all’iniziativa di Varzan che si invola sulla fascia destra ed offre un delizioso assist per l’accorrente Tengorang che devia in rete.

Negli ultimi minuti accade di tutto. Il numeroso pubblico si riaccende ed il lupo torna a sperare soprattutto quando, al 83’, il Notaresco resta in inferiorità numerica per la doppia ammonizione di Salvatori.

Gli ingredienti della rimonta ci sono tutti ma gli abruzzesi non mollano e, a due minuti dal termine, chiudono definitivamente i giochi con Liguori abilissimo a sfruttare una rocambolesca distrazione difensiva.

Sul tabellino finale il risultato registrato è di 3-1 a favore degli ospiti che riscattano la sonora sconfitta per 5-3 subita in casa contro la terribile matricola molisana Vastogirardi.

Il Campobasso getta alle ortiche l’ennesima occasione per far partire alla grande una stagione riuscendo a deludere un pubblico di categoria superiore che, nonostante tutto, continuerà a credere in quell’insperato salto di qualità che manca ormai da troppi anni.

Prossimo ostico impegno per i lupi avrà luogo domenica prossima, 15 settembre, contro l’ottimo Tolentino reduce da una brillante vittoria per 1-0 contro il Fiuggi.