#ludostorie_Nascita della Repubblica: il Molise tra la vittoria della Monarchia e le manifestazioni post-voto

Domenica 2 giugno la Repubblica Italiana compirà 73 anni. Era il 2 giugno 1946, infatti, quando  si svolse il Referendum sulla forma istituzionale dello Stato che, con il voto popolare, condusse alla nascita della Repubblica e alla elezione di un’Assemblea Costituente. Un evento che concluse il complesso periodo di transizione segnato dalle azioni di movimenti e partiti antifascisti e dall’avanzata degli alleati in un Paese diviso e devastato dalla guerra. In questo quadro esisteva una profonda spaccatura, fortemente disegnata su basi geografiche, tra il Nord a maggioranza repubblicana ed il Sud a maggioranza monarchica che emerge anche dai risultati del voto in Molise, allora Compartimento Abruzzo Molise. In Molise furono 133.548 i sostenitori della Monarchia rispetto ai 61.359 che votarono per la Repubblica. All’Assemblea Costituente vennero eletti quattro deputati molisani: per la Democrazia Cristiana G. Ciampitti e M. Camposarcuno; per il Partito Liberale R. Morelli; per il Fronte dell’uomo Qualunque F. Colitto. Nel capoluogo furono 13.282 i favorevoli alla Monarchia e 3.073 quelli favorevoli alla Repubblica. Bisogna sottolineare, inoltre, che a Campobasso il 21,7 % delle preferenze a favore della Repubblica, pari a 669 voti di differenza tra i 3.072 voti repubblicani e i 2.403 ottenuti dalle sinistre per la Costituente, proveniva soprattutto dall’elettorato democristiano.

Cartina con i risultati del Referendum

Dopo la proclamazione della Repubblica, nel capoluogo ci furono anche delle manifestazioni. La prima l'11 giugno quando i partiti di sinistra, insieme a quelli schieratisi a favore della Repubblica, organizzarono una grande manifestazione per festeggiare la vittoria della Repubblica. Un corteo sfilò per le strade di Campobasso, rendendo omaggio ai caduti e alla statua di Garibaldi. La seconda, con oltre 5.000 persone a sostegno della Monarchia,  avvenne il 12 giugno: “Ore 18 et 30 oggi at iniziativa dirigenti locali Fronte Monarchico habet avuto luogo manifestazione popolare cui habent partecipato oltre cinquemila persone. Corteo habet percorso strade cittadine cantando inni patriottici e inneggiando Monarchia et Casa Savoia. Qui intera popolazione est associatosi manifestazione esponendo vessilli et drappi et lanciando fiori”. I comuni molisani che votarono a favore della Repubblica, invece, furono Bagnoli del Trigno, Bonefro, Castelbottaccio, Castelmauro, Civitacampomarano, Fossalto, Limosano, Lucito, Macchia Valfortore, Matrice, Montemitro, Monteroduni, Pesche, Rionero Sannitico, Ripalimosani, Salcito, San Biase, San Giuliano del Sannio, San Giuliano di Puglia, San Martino in Pensilis, Santa Croce di Magliano, Scapoli, Sepino e Ururi.