Al Neuromed una nuova strumentazione per il Laboratorio Analisi

L’I.R.C.C.S. Neuromed si dota di una nuova automazione per il laboratorio analisi. L’Istituto, nell’ambito del suo costante percorso di innovazione e alta tecnologia, ha implementato un nuovo progetto di automazione di laboratorio, Atellica Solution. La nuova strumentazione, la cui progettazione è iniziata due anni fa con un lavoro sinergico tra la proprietà, la direzione, gli ingegneri clinici, informatici e la responsabile del laboratorio analisi, sta diventando una realtà consolidata nei grandi ospedali e il Neuromed è tra le prime strutture cliniche del Sud Italia ad usufruirne, nonché il primo in Molise. “Atellica Solution va ad aggiungersi alle altre strumentazioni di elevata tecnologia già presenti nell’Unità Operativa di Patologia Clinica - afferma la dottoressa Marianna Storto, responsabile laboratorio analisi - come i sequenziatori del servizio di Genetica Molecolare, diretto dal dottore Stefano Gambardella, che permettono l’analisi di geni coinvolti in differenti patologie.  Una visione lungimirante dell’azienda che non solo ci gratifica, ma che permette di offrire agli utenti esami molto più precisi nel minor tempo possibile”. Il sistema Atellica Solution, grazie ad una tecnologia brevettata di trasporto bi-direzionale dei campioni su magneti, è 10 volte più veloce nel trasporto e offre funzionalità innovative e uniche di gestione. Con un menù completo di 170 test, la nuova automazione è in grado di condurre esami di chimica clinica e immunochimica fondamentali con risultati di elevata precisione e accuratezza. “I tempi di refertazione – spiega Storto - per i pazienti ambulatoriali e per i pazienti ricoverati in attesa di intervento verranno decisamente migliorati, e supporteremo in modo sempre più efficiente i numerosi trials di ricerca clinica delle Unità Operative con cui il personale del Laboratorio collabora”. È un passo tecnologico che prima di tutto mette i pazienti al centro, come spiega la responsabile: “Il nostro scopo è lavorare in sinergia con il servizio pubblico, al fine di salvaguardare l’assistenza e le urgenze dei pazienti. Vogliamo dare il nostro contributo per abbattere le liste di attesa e per effettuare prestazioni laboratoristiche con personale che ogni giorno offre dedizione, impegno e professionalità dimostrandosi sempre all’avanguardia”.