Edilizia Scolastica. In arrivo 50 milioni di euro: saranno presentati progetti?

Il ministero dell'istruzione ha messo a disposizione 50 milioni di euro volti a finanziare la progettazione di interventi per la messa in sicurezza di edifici scolastici ed enti locali. Tali risorse, sono state messe a disposizione secondo quanto previsto dall'articolo 42 del Decreto Genova in particolare, nel bando riguardante i contributi agli enti locali proprietari e/o competenti per le strutture adibite ad uso scolastico di ogni ordine e grado.
I contributi
Il bando prevede un contributo per l'affidamento ad incarichi di progettazione per interventi di messa in sicurezza di edifici adibiti ad uso scolastico registrati all'anagrafe nazionale dell'edilizia. L'importo che può essere richiesto non potrà essere superiore all'8% dell'importo dei futuri lavori, comprensivo dell'IVA ed oneri previdenziali. La somma che viene richiesta deve essere comprensiva di tutti i livelli di progettazione fino all'esecutivo.
La documentazione necessaria, scadenza e scelta dell'edificio da finanziare
Gli enti locali posso candidarsi accedendo alla Piattaforma Miur entro le ore 15:00 del prossimo 18 aprile. I dati necessari per far richiesta sono i seguenti: nome edificio scolastico che si intende candidare, il relativo codice edificio dell'Anagrafe nazionale dell'edilizia scolastica, importo complessivo del contributo, l'anno di costruzione dell'edificio, indicazione della zona sismica nel quale l'edificio si trova, il numero degli studenti. La valutazione vedrà l'assegnazione delle risorse agli edifici più vecchi (costruiti prima e fino al 1970), quello che i trovano in zone ad alto livello sismico privi di agibilità e con un numero maggiore di studenti.isto dall'articolo 42 del Decreto Genova in particolare, nel bando riguardante i contributi agli enti locali proprietari e/o competenti per le strutture adibite ad uso scolastico di ogni ordine e grado. 

La documentazione necessaria, scadenza e scelta dell'edificio da finanziare

Gli enti locali posso candidarsi accedendo alla Piattaforma Miur entro le ore 15:00 del prossimo 18 aprile. I dati necessari per far richiesta sono i seguenti: nome edificio scolastico che si intende candidare, il relativo codice edificio dell'Anagrafe nazionale dell'edilizia scolastica, importo complessivo del contributo, l'anno di costruzione dell'edificio, indicazione della zona sismica nel quale l'edificio si trova, il numero degli studenti. La valutazione vedrà l'assegnazione delle risorse agli edifici più vecchi (costruiti prima e fino al 1970), quello che i trovano in zone ad alto livello sismico privi di agibilità e con un numero maggiore di studenti.