SCAMBI DI COPPIA. GLI ITALIANI SEMPRE PIù ATTIRATI, IL MOLISE UNICA REGIONE CON DATO NEGATIVO - Molise Web giornale online molisano
mercoledì, 07 novembre 2018
Scambi di coppia. Gli italiani sempre più attirati, il Molise unica regione con dato negativo

Italiani sempre più alla ricerca del "frutto proibito" e alla trasgressione, in particolare di quella "intima". A rivelarlo, neanche a dirlo, è il più grande sito di video hard, PornoHub che, in collaborazione con il Messaggero ha svolto un indagine proprio nel campo. Da questa indagine spuntano tre paroline, che ancora oggi, nonostante ci siano tante libertà, rimane ancora un tabù: lo scambio di coppia. Ebbene gli italiani sembrano attirati da questa nuova e singolare "esperienza" che a volte viene utilizzata anche per "risvegliare" i rapporti sentimentali.

La parola più ricercata all'interno di PornoHub

"Orgia": la troviamo al 24esimo posto, e questo potrebbe creare dei collegamenti (scontati) con l'universo maschile, ed invece con molta meraviglia sono le donne a ricercare maggiormente video di questo tipo. Ma anche gli uomini non sono da meno con la differenza che loro ricercano video in cui i soggetti sono transessuali o bisessuali. La psicosessuologa Francesca Romana Tiberi la definisce come "una scusa” che gli uomini “usano per viversi in santa pace fantasie (e esperienze) omosessuali”.

Il range d'età che effettuano questo tipo di ricerche

Dai 34 anni in poi, la parola "orgia" risulta tra le più cercate, con un aumento di +65% tra i 55 e i 65 anni. Scambisti italiani invece, è la parola più ricercata in Toscana. A seguire tutte le variazioni che il termine può assumere nella lingua inglese come, swingers, italian swingers, swingers couples e amateur swingers. In questo caso, Lombardia, Liguria e Marche sono le regioni che dimostrano un interesse verso questo universo e si avvicinano alla media nazionale, rispettivamente + 2%, + 2% e + 1%.

Regioni italiane e "Italian Swingers"

Al primo posto c'è l'Abruzzo con il +21%, seguito dalla Puglia e dalla Valle d'Aosta (+17%), la Basilicata (+16%) e la Calabria (+15%). Qui, si nota un dato davvero strano, visto che in Veneto c'è il numero maggiore di locali per scambisti. Infondo alla classifica troviamo il Veneto (-13%) che segue la Toscana (-10%). Altre regioni con dato negativo sono la Sardegna e la Sicilia con - 5%. Al sud, forse anche per una questione di minore emancipazione femminile, sembrerebbe che questo tipo di fenomeno non è così esteso. "Si tratta di zone in cui il tradimento femminile è più condannabile che al Nord", dice Francesca Romana Tiberi, psicossesuologa clinica. "Racchiuderlo all’interno di un gioco di coppia come appunto può essere considerato lo scambismo, lo rende più accettabile, anche solo a livello di fantasia". 

E il Molise?

Nella nostra regione il dato si attesta a -2%. Forse è legato alla questione dell' emancipazione femminile, oppure può anche darsi che sia una questione di mentalità chiusa e non aperta a tutte le nuove esperienze che il mondo contemporaneo ci offre. Certo, questo può dedurre anche una connotazione positiva ovvero, dimostrare che noi del sud siamo ancora legati a quei valori per noi ritenuti importanti come il matrimonio, l'amore e così via. Eppure i "modi" per fuggire alla vita quotidiana matrimoniale ci sono anche in Regione, a magari non vengono "sfruttati" dai molisani. 

 

 

 

 

 

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate