CITTADINI CONSAPEVOLI: IL RUOLO DELLA SCUOLA E DEL TERRITORIO - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: EVENTI
martedì, 23 ottobre 2018
Cittadini consapevoli: il ruolo della scuola e del territorio
Gli studenti di oggi saranno cittadini adulti di domani e la consapevolezza e la conoscenza li aiuteranno ad essere autonomi nel pensiero e nei comportamenti. Questo il messaggio cardine lanciato da più voci ai giovani studenti del  Liceo 'Giuseppe Maria Galanti' di Campobasso che hanno partecipato al seminario dal titolo 'La scuola e il territorio per formare il cittadino consapevole' organizzato dallo stesso istituto scolastico in collaborazione con la Banca d'Italia.
L'iniziativa rientra nei percorsi didattico-educativi finalizzati per fornire agli studenti conoscenze e competenze di educazione economico-finanziaria come elemento di sviluppo e di crescita sociale e premessa necessaria, nell’odierna società complessa, per una cittadinanza consapevole e responsabile, finalizzata al bene comune.
A fare gli onori di casa il dirigente scolastico professoressa Anna Di Monaco che rivolgendosi ai 'suoi' alunni ha sottolineato l'importanza della conoscenza e delle competenze, le stesse che sono necessarie per "valutare le scelte effettuate dai governi, dagli attori politici, economici e sociali. Chi sceglie - ha detto - lo fa per conto nostro perciò dobbiamo stare attenti che guidi al bene comune".
Ha poi spiegato che l'adesione del Liceo 'Galanti' al mese dell'educazione finanziaria, che ricade ogni anno il mese di ottobre, c'è stata anche perché l'iniziativa rientra nella programmazione scolastica, ma anche perché l'educazione finanziaria può aiutare a superare le diversità sociali. "La formazione del cittadino consapevole e responsabile a 360 gradi - ha aggiunto il dirigente scolastico - è possibile sì attraverso la scuola che è un canale privilegiato, ma ha sicuramente bisogno che la scuola si relazioni al territorio". 
Per conto della Banca d'Italia sono intervenuti il Direttore della Filiale di Campobasso, Dealma Fronzi e il dottor Pietro de Matteis che hanno esposto un po' di dati e illustrato quanto è importante l'educazione finanziaria ed economica e l'approccio che gli studenti possono avere con questi argomenti già a partire dalla scuola.
Ospite del seminario anche il sostituto procuratore Rosanna Venditti attualmente giudice presso il Tribunale dei minori del Molise che toccando anche lei il tema della consapevolezza e della conoscenza ha invitato i ragazzi a sentirsi parte integrante del mondo che li circonda . "Attraverso la consapevolezza e la conoscenza - ha asserito - dovete presidiare la legalità e un articolo importante della Costituzione, l'articolo 3 che oggi è a rischio perché si sta mettendo in discussione il valore dell'uguaglianza. Possiamo dissentire, ma il nostro dissentire deve essere costruttivo e fatto con consapevolezza e conoscenza, non si può parlare per teoremi".
Il seminario è stata anche l'occasione per parlare dell'alternanza scuola lavoro, istituita con la legge 107 del 2015, una modalità didattica innovativa, che attraverso l’esperienza pratica aiuta a consolidare le conoscenze acquisite a scuola e testare sul campo le attitudini di studentesse e studenti. Sono 435 gli studenti del Liceo 'Galanti' di Campobasso coinvolti ogni anno in questa iniziativa. Un esempio è  il progetto ASOC (A Scuola di Open Coesione) a cui ha partecipato l'attuale quinta A dell'indirizzo Economico sociale dell'istituto di via Trieste. Il progetto 'Team Walking People' si è posto l'obiettivo di accelerare la realizzazione di un sistema di trasporto efficiente, integrato, flessibile, sicuro e sostenibile per assicurare servizi logistici e di trasporto funzionali allo sviluppo. In sostanza riguarda la realizzazione del percorso pedonale dal terminal di Campobasso al centro cittadino, un progetto avviato nel 1993  e che non è mai stato concluso.
Come ha spiegato la referente del progetto, la docente Antonella Pasquale, il lavoro svolto dai ragazzi è stato molto formativo per gli alunni che "hanno speso in contesti reali le conoscenze acquisite dietro i banchi di scuola ed è stato anche un percorso di educazione civica e di educazione alla cittadinanza".
 
MirIac
 
 
 
 
 

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate