PROGETTO ERASMUS PLUS. UN'ALTRA ESPERIENZA EUROPEA PER IL COMPRENSIVO DI SANT' ELIA A PIANISI - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: EUROPA
venerdì, 12 ottobre 2018
Progetto Erasmus Plus. Un'altra esperienza europea per il Comprensivo di Sant' Elia a Pianisi

Ancora un’altra esperienza europea per gli studenti dell’Istituto Comprensivo di Sant’ Elia a Pianisi che sin dal 2010, con i Progetti Comenius, hanno avuto modo di relazionarsi, confrontarsi e collaborare con studenti di svariati stati europei migliorando le loro competenze in Lingua Inglese, maturando il senso di cittadinanza europea e riconoscendo nell’incontro di culture diverse l’occasione per aprire il proprio cuore e la propria mente alla magnificenza del mondo nella sua globalità. Quest’anno sarà attuato il Progetto Erasmus Plus, dal tema "Stop Climate Change - Together Europe Achieves", che avrà durata di due anni, dal 1 settembre 2018 al 31 agosto 2020, è tratterà il tema dei cambiamenti climatici dovuti al non rispetto dell'ambiente. Il progetto, coordinato dalla professoressa Gordana Marsic, coinvolge altre cinque nazioni:

  • Grecia: con l'Istituto "1st Gymnasium" di Cholargos;
  • Polonia: con la scuola "Szkola Podstawowa Nr 12" di Gdynia;
  • Lituania: con l'Istituto "Alytaus r. Simmo Gimnazija" di Simnas;
  • Paesi Bassi: con la scuola secondaria "Bc Broekhin" di Roermond;
  • Italia: Istituto Comprensivo di Sant' Elia di Pianisi, che partecipa con la classi prime e seconde della scuola secondaria di I Grado, dei plessi di Sant'Elia a Pianisi, Pietracatella, Gambatesa e Tufara. 
I docenti tratteranno la tematica ambientale sotto forma di Problem solving, servendosi di percorsi didattici sperimentali e innovativi. La prima mobilità si avrà dal 21 al 27 ottobre e avrà come destinazione la Grecia. Sei alunni, accompagnati da due professori, potranno così provare l'emozione di calcare il suolo della Terra che è stata la culla della nostra civiltà. 

 

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate

  • Buon compleanno Europa, ma quanta strada c'è ancora da fare Buon compleanno Europa, ma quanta strada c'è ancora da fare
    Era il 9 maggio 1950 quando Robert Schuman, che a quel tempo era ministro degli Esteri della Francia, pronunciò un discorso che pose le basi dell’Unione europea e che aveva come principio il piano di cooperazione economica tra alcuni paesi europei. Una data importante, dunque,  che ha portato all'istituzione...