IL PROGETTO DEL TUNNEL DI TERMOLI APPRODA IN TERZA COMMISSIONE CONSILIARE REGIONALE - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: POLITICA :: TERMOLI
mercoledì, 19 settembre 2018
Il progetto del tunnel di Termoli approda in terza Commissione Consiliare regionale

Continua a tenere banco la questione del tunnel di Termoli il progetto di riqualificazione del centro della cittadina adriatica che sarà discusso dalla terza Commissione Consiliare regionale. Sulla questione non hanno però abbassato la guardia i componenti del Coordinamento 'No Tunnel' che hanno definito il progetto, voluto dalla amministrazione Sbrocca, "il grande scempio di Termoli". Attraverso una nota stampa il Coordinamento tiene a ricordare che "questa variante è stata scandalosamente approvata in Consiglio Comunale con una procedura abbreviata del tutto irrituale, che si è cercato in tutti i modi di fermare dentro e fuori la sala consiliare; ma i due anni e mezzo di lotta ci hanno ormai dimostrato che le parole, le norme e le regole delle dinamiche democratiche non hanno più alcun significato nella nostra città".

Inoltre ipotizzano "che nel tempo intercorso tra l’approvazione in Consiglio e la riunione della Commissione l’utilità e la straordinaria valenza della riqualificazione siano stati portati all’attenzione dei componenti la Commissione stessa e sappiamo bene - aggiungono - quale potere di persuasione i fautori di quest’opera sciagurata siano stati capaci di mettere in campo presso il Consiglio dei Ministri, quando l’opposizione ferma e impeccabilmente  motivata del Ministro Franceschini è stata scavalcata in modo 'miracoloso'".

Ora secondo il Coordinamento è difficile ottenere un parere favorevole dalla Commissione Consiliare e successivamente in Consiglio regionale, "su questa eventuale approvazione - continuano -  entra in gioco  tutta la credibilità della nuova Amministrazione regionale, specie se si considera che dietro ad ogni momento della storia del Grande Scempio c’è la ferma opposizione di tantissimi cittadini di Termoli, ai quali è stata negata la possibilità di pronunciarsi sulla trasformazione della loro città".

Il Coordinamento No Tunnel intanto ha chiesto un incontro ufficiale ai gruppi consiliari in Regione, per spiegare appunto i motivi di questa opposizione e chiarire i punti principali della vicenda, ma non ha ricevuto risposta e si aspettano comunque che "una giusta, e obiettiva, attenzione sia riservata all’esame della Variante, e che se  ne valuti la legittimità avendo in mente unicamente l’interesse della collettività e la regolarità normativa della delibera. Ci auguriamo - continuano - che la decisione in merito, in Commissione e in Consiglio, prenda in considerazione elementi più giuridicamente validi".

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate

  • Fumi non tranquillizzanti, nasce un comitato a difesa della salute pubblica Fumi non tranquillizzanti, nasce un comitato a difesa della salute pubblica
    Oggi alle ore 10.30, davanti al cimitero di Contrada San Giovanni dei Gelsi a Campobasso, è stato presentato il Comitato “BASTA EMISSIONI”. A seguito di una nutrita assemblea di cittadini di Campobasso e non solo, si è dato mandato ai sottoscritti di dare vita al Comitato di cui sopra dopo aver appreso,...