TENTANO DI FAR ENTRARE LA DROGA IN CARCERE A LARINO: DUE DIPENDENTI DI UNA COOPERATIVA TRATTI IN ARRESTO - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: CRONACA :: LARINO
I dettagli dell'operazione sono stati resi noti oggi al Palazzo di Giustizia
Tentano di far entrare la droga in carcere a Larino: due dipendenti di una cooperativa tratti in arresto

Una nuova operazione contro lo spaccio di sostanze stupefacenti all'interno di una casa di reclusione è stata conclusa con successo, questa volta a Larino.

Sono stati tratti agli arresti domiciliari una giovane donna residente nella cittadina frentana e un uomo della provincia di Bari, quest'ultimo con precedenti penali a carico.

I dettagli dell'operazione sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa alla presenza del Procuratore della Repubblica Antonio La Rana e del comando della polizia penitenziaria e dei carabinieri di Larino. " Questo - ha dichiarato La Rana - è stato l'ultimo in ordine di tempo di una serie di sequestri di sostanze stupefacenti che si sono verificati nel corso dell'anno all'interno della casa circondariale, grazie al lavoro svolto dalla polizia penitenziaria che ha posto in essere una proficua attività di sorveglianza e monitoraggio degli ingressi al carcere". Come nell'ultima occasione nella quale, grazie ad una indagine durata un mese e basata sull'utilizzo di intercettazioni telefoniche e ambientali, è stato possibile fermare le due persone. Nello specifico si tratta di dipendenti di una cooperativa specializzata nella produzione di dolci e abilitati a fare attività di formazione professionale per detenuti all'interno del carcere. La droga, nella fattispecie 106 grammi di hashish, è stata rinvenuta in tubetti da deodorante, svuotati e riempiti con la sostanza, per non destare sospetti nei controlli che di routine avvengono all'ingresso. Tentativo vanificato dall'intervento dei militari. Il gip ha richiesto e ottenuto gli arresti domiciliari per i due responsabili del reato di detenzione e cessione di sostanze stipefacenti. Ci sarebbero al momento altri 7 indagati . Per quanto concerne l'uomo, venendo già da un percorso di reinserimento educativo e tenuto conto del reato commesso, la pena è destinata ad essere inasprita.

Dav. Vit.

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate

  • Termoli, denunciati due uomini per truffa a mezzo internet Termoli, denunciati due uomini per truffa a mezzo internet
    La Polizia di Stato ha denunciato, in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria, due trentenni, I.N. e C.C., entrambi residenti a Termoli, resisi responsabili di truffa a mezzo internet. All'esito di un'articolata indagine, personale dell'Ufficio Anticrimine del Commissariato P.S. di Termoli appurava che...