PESCOLANCIANO - STRUTTURA NON IDONEA AL BUSINESS DELL'EMIGRAZIONE - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: CRONACA :: ISERNIA
lunedì, 04 giugno 2018
Pescolanciano - Struttura non idonea al business dell'emigrazione

Potrebbe trattarsi di incendio doloso, quello che la notte scorsa si è verificato presso il vano di uno stabile di Pescolanciano, in provincia di Isernia. Lo stabile, che avrebbe dovuto ospitare in un futuro, un Cat (Centro di accoglienza temporanea), è gestito da una Cooperativa privata. Sul posto Carabinieri, che hanno sequestrato lo stabile e i Vigili del Fuoco. Dalle prime indagini, sembra che i danni siano limitati solo al vano già allestito per accogliere i migranti, mentre le parti restanti siano solo state annerite dal fumo. Nei giorni scorsi l’iniziativa di destinare l’immobile a centro di accoglienza temporanea non era stata accolta favorevolmente dalla popolazione locale e la tematica era stata anche affrontata in occasione di un pubblico incontro tenutosi lo scorso 28 maggio. 

Aggiornamento

Dopo il presunto atto intimidatorio, a danno di una struttura che a breve avrebbe accolto 15 migranti a Pescolanciano, il sindaco del paese, Manolo Sacco ha deciso di scrivere al Ministro degli Interni, Matteo Salvini: "Sono un primo cittadino di 900 abitanti, mi aiuti lei, non siamo razzisti". Intanto, è prevista in mattinata una riunione  del Comitato Provinciale per l'ordine pubblico e la sicurezza, dove si discuterà, anche della questione di Pescolanciano. Si tratta di un incontro, convocato dal prefetto di Isernia, Fernando Guida, programmato in precedenza. 

Aggiornamento

Lo stabile di Pescolanciano, non era prossimo all'apertura, in quanto non possedeva i requisiti necessari per accogliere i 15 migranti. Lo ha stabilito il Collegio Ispettivo coordinato dalla Prefettura, il quale ha reso necessario anche una nuova serie di interventi. Intanto, la Polizia sta seguendo la pista del dolo poichè all'interno di una stanza dello stabile, è stato rilevato del liquido infiammabile. 

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate

  • Rapina alle Poste di San Giacomo degli Schiavoni. Bottino di 5 mila euro Rapina alle Poste di San Giacomo degli Schiavoni. Bottino di 5 mila euro
    Due persone hanno legato il direttore, poi sono fuggite SAN GIACOMO DEGLI SCHIAVONI. Rapina questa mattina alle Poste di San Giacomo. Due persone, all'apertura, si sono presentate allo sportello intimando al dipendente di consegnare i contanti. I malviventi hanno preso i soldi, in tutto 5 mila euro. Momenti di paura all'interno...