CAMPOBASSO: IL MOVIMENTO 5 STELLE RIAPRE IL CAPITOLO SULLA SICUREZZA DEGLI EDIFICI SCOLASTICI - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: POLITICA :: CAMPOBASSO
lunedì, 21 maggio 2018
Campobasso: il MoVimento 5 Stelle riapre il capitolo sulla sicurezza degli edifici scolastici
Continua il cammino del MoVimento 5 Stelle sulla vulnerabilità sismica di alcune scuole del capoluogo. 
"Lo scorso 3 maggio -si legge in una nota- è stata ultimata la relazione conclusiva dello studio di vulnerabilità sismica relativo all’edificio scolastico Asilo nido in via G. Verga, realizzato nell’ambito del Protocollo d’intesa tra l’Università degli studi del Molise e il Comune di Campobasso". Un lavoro che non ha prodotto risultati distanti da altri "quello che emerge dalla relazione è, in sostanza, lo stesso quadro già visto anche per gli altri edifici già all’attenzione del team del Prof. Callari. Si tratta di edifici non in linea con gli attuali standard e che avrebbero bisogno in via preferenziale di essere sostituiti, previo abbattimento, con dei nuovi plessi in linea con i più attuali standard di sicurezza, di efficienza energetica e di funzionalità. Da fare, ovviamente, con una precisa tempistica che tenga conto delle priorità e della disponibilità di adeguate risorse finanziarie". Tutavia, secondo i 5 Stelle, il problema ha scosso relativamente la macchina comunale "finora, anche laddove l’esito delle indagini è risultato tutt’altro che rassicurante, l’amministrazione ha preferito prendere tempo, come nel caso dell’asilo di Via Crispi/Via Berlinguer o come lo stesso di Via Verga, sminuendo puntualmente il giudizio tecnico espresso, liquidando la questione con generici impegni nell’effettuare ulteriori verifiche a volte facendo trascorrere interi mesi, come nel caso di via Crispi, senza alcun provvedimento o quantomeno comunicazioni nel merito. Ciò altro non fa che alimentare ulteriormente la sensazione di smarrimento ed incertezza che serpeggia tra i genitori degli alunni delle scuole campobassane. Se dobbiamo prendere atto dell’unico intervento avviato, quello della scuola Don Milani di via Leopardi, assistiamo all’ennesima disfatta dell’amministrazione. Si stanno registrando tempi di esecuzione che continuano ad allungarsi, tanto da metterne in dubbio perfino l’apertura per il prossimo anno scolastico, e soprattutto con una spesa che continua a gonfiarsi. L’ultima perizia di variante, infatti, ha fatto lievitare i costi dell’intervento a quasi mezzo milione di euro, mettendo seriamente in dubbio il principio del rapporto costi/benefici, la cui rigorosa analisi viene puntualmente raccomandata dal team dell’Unimol che sta effettuando le verifiche sugli edifici".

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate

  • Botta e risposta tra Venittelli e Iorio Botta e risposta tra Venittelli e Iorio
    Durante la conferenza stampa di questa mattina, convocata da Laura Venittelli, candidata per il PD al Senato, in cui ha illustrato le tematiche della sua campagna elettorale in vista delle consultazioni politiche del 4 marzo l'esponente dem ha lanciato delle frecciatine al centrodestra e in particolare a Miche Iorio, anch'esso candidato...