DA CASTEL DI SANGRO A BORGOTUFI PER CREARE UN ALBERGO DIFFUSO: L'IDEA DI ALESSANDRA E GIUSY - Molise Web giornale online molisano
venerdì, 12 gennaio 2018
Da Castel di Sangro a Borgotufi per creare un Albergo Diffuso: l'idea di Alessandra e Giusy
Un paese non è solo un complesso di case vissute dalle persone ma è una grande enciclopedia muta che saprebbe dire di quando c'era la guerra, di quando le donne hanno iniziato ad indossare i pantaloni, di quando la tecnologia è entrata nella vita degli individui ma soprattutto saprebbe raccontare della morte lenta e silenziosa tipica di molti piccoli comuni del Molise. Paesi ricchi di storia, tradizioni, natura ma situati in una regione sempre più anziana e con una politica poco vicina ai giovani. Esiste, però, ancora qualcuno che nello spiegare le ali alla vita decide di  rischiare e costruire sogni in zone non solo sconosciute ma spesso abbandonate a se stesse  con la speranza di offrire loro giustizia. è questo il caso della ventinovenne Alessandra Di Paolo e  della trentatrenne Giusy Trapasso,  che dalla scuola dello chef stellato, Niko Romita, sono passate a Borgotufi, una frazione di Castel del Giudice, in provincia di Isernia dove le due donne, attraverso la creazione di un albergo diffuso, hanno rilevato, restaurato e curato una borgo destinato a scomparire. Una coppia di pazze? A quanto pare no e a spiegarne il motivo sono proprio le giovani ragazze "qui -dice Alessandra che si occupa dei fornelli- è tutto così vicino, così genuino, così naturale. Cucinare diventa quasi spontaneo, bisogna solo stare attenti a non fare brutti getsi per rovinare quanto di buono offre la natura". La carta vincente del progetto è, infatti, proprio quella del territorio decisivo non solo per i prodotti offerti ma anche per il silenzio , la pace e la natura che circondano la struttura. Un mix che, accompagnato dalla presenza del centro benessere, risulta vincente per chi vuole staccare dalla vita frenetica delle grandi città. E questo lo ha compreso bene Giusy, l'hotel manager "che vinceremo ne sono certa. Qui tutto tifa per noi: la natura, l'ambiente, la campagna, la scuola di un grande maestro, il cibo buono, il relax e la voglia sempre più diffusa di scoprire un turismo sano, diverso, a dimensione umana". Storie simbolo che il Molise può tornare a vivere.
 

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate

  • Violenza di genere: da dove partire per arginare il fenomeno Violenza di genere: da dove partire per arginare il fenomeno
    di Miriam Iacovantuono   La violenza di genere, da quella psicologica e fisica a quella sessuale, dagli atti persecutori del cosiddetto stalking, allo stupro, fino al femminicidio è diventata una questione strutturale della società e che sempre più spesso si insinua in ogni luogo, dalle case ai posti di lavoro e in...