Da un contesto locale ad una consapevolezza Europea con ASOC

A scuola di open coesione, selezionate 7 scuole molisane

Articolo pubblicato nell'ambito del piano di azione annuale per il 2017 del Centro di informazione Europe Direct della Provincia di Campobasso e cofinanziato dall'Ue.
 
Oltre 2.000 studenti e circa 100 docenti, insieme in questo momento, stanno imparando a cercare, analizzare ed elaborare dati aperti (Open Data), per monitorare come i fondi pubblici vengono spesi e intervengono nel proprio contesto territoriale. Questo avviene nelle scuole secondarie superiori del territorio nazionale che sono selezionate per partecipare al percorso didattico “A Scuola di OpenCoesione” - ASOC. Studenti e docenti coinvolti sono chiamati a costruire un progetto di ricerca sul proprio territorio, utilizzando metodologie di ricerca avanzate, elaborando dati aperti, sperimentando attività di monitoraggio civico a partire dalle informazioni che si possono trovare su OpenCoesione, il portale che pubblica bimestralmente i dati sullo stato di avanzamento dei progetti finanziati con le politiche di coesione in Italia.
Come nasce A Scuola di Open Coesione?
Il progetto A Scuola di Open Coesione è frutto di un accordo siglato nel giugno 2013 tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca [MIUR] e il Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica [DPS], nell’ambito dell’iniziativa OpenCoesione. La prima edizione si è svolta nell’anno scolastico 2013/2014. Sette scuole da Trento a Palermo sono state coinvolte per sperimentare un percorso di educazione civica, innovativo e multidisciplinare, e un metodo, incentrato sull’uso delle nuove tecnologie digitali, a metà tra un MOOC (Massive Open Online Courses) e un lavoro a progetto: ruoli precisi da ricoprire, step da superare, output da produrre, obiettivi da raggiungere.
Quante scuole sono state selezionate per l'anno 2017/2018?
Si è concluso pochi giorni fa il processo di selezione delle scuole superiori che si sono candidate al progetto A Scuola di OpenCoesione per l’anno scolastico 2017-2018. Sono state selezionate 184 team, di cui 41 nel Centro-Nord e 143 nel Mezzogiorno. Risultano ammessi con riserva 19 team, appartenenti a 17 scuole. La selezione degli Istituti partecipanti è avvenuta sulla base dei criteri indicati nel bando, tenendo conto della motivazione presentata del docente, senza limiti rispetto alla materia svolta né a pregresse competenze tecnologiche certificate.
Quali sono le scuole molisane partecipanti?
Anche quest'anno la domanda al bando ASOC da parte delle scuole molisane è stato importante e ha visto unirsi, per la prima volta, un Istituto della provincia di Isernia.
Per l'anno 2017/2018 parteciperanno ITST Guglielmo Marconi, Liceo Galanti, Liceo Romita e il Liceo Scientifico Mario Pagano di Campobasso; l'Istituto Omnicomprensivo di Riccia, ITE Boccardi di Termoli e il Liceo Scientifico Giovanni Paolo I di Agnone. 
Un percorso quello che attende le sette scuole molisane - che saranno accompagnate costantemente dallo Europe Direct Campobasso - altamente formativo. I ragazzi delle passate edizioni hanno affermato che "grazie ad ASOC sentiamo le Istituzioni più vicine e la rete ci ha educati a colloquiare in gruppo facendoci sentire cittadini attivi digitali. L’esperienza formativa è riuscita ad integrare le competenze disciplinari, le competenze digitali e di cittadinanza perché con il lavoro svolto abbiamo contribuito al coinvolgimento e benessere della nostra comunità". Una prospettiva allettante che pone le basi per diventare cittadini europeo attivi, consapevole e fruitori delle tante possibilità offerte.