IL MUSEO DELL'ARTE E DELLA TRADIZIONE CONTADINA DI LUCITO PUNTA DRITTO VERSO EUROPA 2020 - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: CULTURA
venerdì, 21 luglio 2017
Il Museo dell'arte e della tradizione contadina di Lucito punta dritto verso Europa 2020

"Il Museo dell’Arte e della tradizione contadina di Lucito amplia la propria offerta dando vigore ad una azione intrapresa qualche anno addietro e quella del 20 luglio diventa una serata magicamente partecipata con un pathos che avrà eco a lungo". L'associazione Borghi d'Eccellenza, attraverso il suo presidente Maurizio Varriano, commenta con soddisfazione l'ampliamento dell'offerta del museo di Lucito.

"Si voleva dare quel segnale di “Piccolo è bello “ e - per l'associazione Borghi d'Eccellenza - risposta migliore sotto l'aspetto della partecipazione non poteva esserci. Sindaci, amministratori e tanta gente del settore ha calcato la soglia di un museo che diventa la prima Casa della Cultura in Molise guardando si dan subito a una rete con l'Abruzzo e la Puglia.  Presenti nell'occasione operatori, amanti della cultura, blogger , sindaci abruzzesi, molisani, pugliesi, tra cui Fabrizio Montepara, sindaco di Orsogna nonché presidente di Res Tipica; Vincenzo Tozzi, neo sindaco di Guardialfiera, rappresentanti dei comuni di San Giovanni Rotondo, Cisternino, Civitella del Tronto.

Un museo rinnovato e ampliato con sala lettura, sala conferenze, angolo esterno per spettacoli, una sala di proiezione. Elementi che danno il senso di un rinnovamento di una struttura nata per essere vissuta anche in virtù della rete con associazioni ed una ritrovata sinergia con l’Amministrazione comunale capeggiata dal Sindaco Fabiola De Marinis che egregiamente ha fatto da apripista ai lavori.

Dopo l'inaugurazione, avvenuta diversi anni fa, la proprietà, in sinergia con enti ed associazioni, ha successivamente nominato Ilaria Di Cillo, giovane laureata ed esperta del settore, direttrice del museo. Ora in simbiosi con i Borghi d’Eccellenza e Borghi della Salute il museo entra a far parte della rete dei Piccoli Musei e vuol essere un punto fermo per il territorio del medio e basso Molise ed apripista di un progetto che vede coinvolte numerose municipalità italiane. Una scommessa che vede favorire, anche sé nelle proporzioni territoriali, la possibile condizione di sviluppo culturale da parte di aree interne che da sempre sono la spina dorsale del Paese.

E da qui parte la voglia di crescere e di dare il meglio e la scelta, non a caso, di relatori come Marco Tagliaferri e di attori come Monsieur Davide, artista internazionale che fa parlar di sé con la sua arte figurativa e piena di significato. Gradita la presenza del presidente degli ex consiglieri Regionale, Gasparino Di Lisa e di tantissimi amici venuti da ogni parte del Molise".

 

In Evidenza

Ultimi Eventi

Ultimi Video

ELENCO VIDEO

Notizie Correlate

  • Castel San Vincenzo trasformato in Castel San Vincenzo trasformato in "Borgo di lettura"
    Sarà forse per via del lago,luogo quasi magico Castel San Vincenzo, uno tra i comuni più belli del Molise, diventa Borgo della Lettura. Sabato 17 dicembre, all’interno del cartellone “Dicembre in borgo”, è prevista una giornata piena di eventi che arriverà all'acme con la cerimonia...