“NON LASCIATECI MORIRE NELL’INDIFFERENZA” CIVITACAMPOMARANO HA BISOGNO DI AIUTO - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: NEWS
domenica, 02 aprile 2017
“Non lasciateci morire nell’indifferenza” Civitacampomarano ha bisogno di aiuto
Le Istituzioni finora si sono dimostrate indifferenti alla condizione di criticità che sta vivendo la piccola comunità di Civitacampomarano. L’enorme dissesto idrogeologico in atto ha già causato lo sgombero di diverse abitazioni e rischia di trasformare il paese natale di Vincenzo Cuoco in una vera e propria Ghost Town. Stamane al Castello Angioino si è tenuta  una manifestazione di comitati e associazioni per svegliare le coscienze.
Civitacampomarano non deve morire! E’ lo slogan scelto dai promotori della manifestazione che si è svolta questa mattina nel cuore del borgo medievale. Diversi rappresentanti di partiti, movimenti, associazioni culturali e ambientaliste si sono dati appuntamento all’interno dell’imponente Castello Angioino per valutare le azioni comuni da intraprendere allo scopo di tutelare il centro interessato da un vasto movimento franoso che nelle ultime settimane ha già causato lo sgombero di decine di abitazioni, del Municipio e della storica dimora del letterato, poeta e patriota Gabriele Pepe. Tra i presenti all’iniziativa odierna il consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle Patrizia Manzo, il sindaco di Montefalcone nel Sannio Gigino D’Angelo, l’architetto Franco Valente, lo storico Antonio D’Ambrosio, il segretario regionale della Uil Beni Culturali Emilio Izzo, il giornalista Davide Vitiello, il presidente di Aiig Molise Rocco Cirino. Nell’occasione è partita l’adesione alla campagna di raccolta fondi “Help Civita”, promossa da Alice Pasquini, Art director del #CvtàStreetFest, in collaborazione con l’amministrazione comunale e la ProLoco di Civitacampomarano. 
 
I contributi raccolti serviranno per l’allestimento della nuova Casa Comunale e per finanziare gli interventi di messa in sicurezza delle aree a rischio crollo. A testimonianza della gravità della situazione va ricordato che sono già una decine i nuclei familiari, composti prevalentemente da anziani, che nei giorni scorsi sono stati costretti ad abbandonare le proprie abitazioni lesionate a causa del preoccupante movimento franoso in atto. Alcune famiglie sono tuttora ospitate all’interno di moduli provvisori e in altre strutture messe a disposizione dal Comune. Tra i pochi abitanti che hanno la forza di parlare prevale la sfiducia e la rassegnazione, come se questo fosse inevitabilmente il destino di un borgo che da piccolo scrigno di arte, storia e tradizioni e da possibile modello per il rilancio delle aree interne rischia di diventare in breve tempo una vera  e propria Ghost Town.  “La nostra comunità ha bisogno dell’aiuto di tutti e le istituzioni in primis non possono più rimanere indifferenti. Qui  ad oggi ancora non abbiamo visto nessuno” è lo sfogo che accomuna gli abitanti di Civita, un grido di dolore e frustrazione che lascia impotenti. 
 
 
In attesa che le istituzioni locali e nazionali facciano la loro parte, tutti possono contribuire a sostenere la campagna Help Civita donando il proprio contributo tramite bonifico intestato a: Comune di Civitacampomarano IBAN IT91L0760103800000012918868 oppure c.c.p. 12918868 causale: HELP CIVITA.

In Evidenza

Ultimi Eventi

Ultimi Video

ELENCO VIDEO

Notizie Correlate