MIGRANTI: CAPRACOTTA DECIDE DI PROMUOVERE UN PROGETTO SPRAR - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: CRONACA :: ALTO MOLISE
lunedì, 06 febbraio 2017
Migranti: Capracotta decide di promuovere un progetto SPRAR
Candido Paglione 
sindaco di Capracotta

Come è noto, dopo una riunione in Prefettura, tutti i Comuni hanno l'obbligo di ospitare un certo numero di migranti nel proprio territorio e anche il comune di Capracotta, dopo un'assemblea pubblica, ha deciso di promuovere un progetto SPRAR.

"Siamo contrari all’arrivo senza controllo dei migranti e senza la preventiva condivisione da parte della nostra comunità, per questo stiamo provando a mettere in campo ogni azione utile a scongiurare l’istituzione di Centri di Accoglienza Temporanei o Straordinari - ha spiegato il primo cittadino del paese dell'alto Molise. - Crediamo, infatti, che vada salvaguardata la specificità del nostro Comune e soprattutto la sua vocazione turistica che, evidentemente, non sarebbe proprio in linea con una politica di accoglienza dei migranti fatta al solo scopo di favorire l’interesse di qualche privato Il comune di Capracotta – ha proseguito Paglione– ha fatto da sempre della solidarietà e dell’ospitalità una bandiera, tuttavia crediamo che il rispetto della nostra comunità vada messo al primo posto. Per questa ragione abbiamo voluto questa assemblea pubblica, proprio per informare compiutamente la cittadinanza sulle iniziative in itinere e sulle questioni aperte in tema di accoglienza dei migranti. Si tratta, in sostanza – ha speigato il sindaco – di una accoglienza di secondo livello che riguarda persone che hanno lo status di rifugiati o di richiedenti asilo inserite in un programma di accoglienza internazionale. Sono, ad esempio, minori non accompagnati oppure nuclei familiari. Il numero di migranti per un progetto SPRAR concordato nella riunione tenutasi in Prefettura sarebbe di 6 persone, quindi facilmente gestibile e senza problemi di impatto per la nostra comunità"

Al termine dell'incontro che l'amministrazione di Capracotta ha avuto con la popolazione è emersa la disponibilità da parte del Comune ad ospitare un progetto SPRAR,  che esclude ogni altra iniziativa, sia da parte della Prefettura che di soggetti privati e nello stesso tempo ribadisce la sensibilità della comunità capracottese verso questi temi.

In Evidenza

Ultimi Eventi

Ultimi Video

ELENCO VIDEO

Notizie Correlate

  • Terremoto Italia Centrale, anche la Misericordia di Campobasso si mobilita Terremoto Italia Centrale, anche la Misericordia di Campobasso si mobilita
    In moto anche la macchina del soccorso della Misericordia di Campobasso che nei locali di via Duca d’Aosta 38 ha organizzato una raccolta di generi di prima necessità. Dalle 10.00 alle ore 13.00 e nel pomeriggio dalle 16.00 alle 19.00 è possibile conferire. I numeri per qualsiasi informazione sono 0874/020095; 380/6449805,...