ELEZIONI PROVINCIALI DI SECONDO LIVELLO, UN PARI STORICO IN UNA CONSULTAZIONE INUTILE - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: POLITICA :: ISERNIA
venerdì, 13 gennaio 2017
Elezioni provinciali di secondo livello, un pari storico in una consultazione inutile

Né vinti e né vincitori alle elezioni di secondo livello che hanno rinnovato il consiglio provinciale di Isernia. Su dieci consiglieri cinque sono andati al centrodestra e cinque al centrosinistra. Michele Iorio e Massimo Romano insieme non sono riusciti a sconfiggere un Frattura che viaggiava da solo col suo centrosinistra. Tuttavia questo non va considerato come test per le regionali del 2018 perchè mancano i contendenti del Movimento Cinque Stelle, 

Hanno votato i sindaci e i consiglieri comunali di 52 comuni. Alle 20 la percentuale dei votanti era dell'80,45% pari a 459 elettori. Comuni divisi in quattro fasce diverse: fino a 3 mila abitanti (480 elettori); superiori a 3mila e fino a 5mila (13); superiori a 5 mila e fino a 10mila (13); superiori a 10mila e fino a 30mila (50). Il centrosinistra ha vinto nei piccoli comuni. Centrodestra avanti invece ad  Agnone dove si è imposto per 9 a 3. Nella quarta fascia (Isernia e Venafro), il centrodestra ha registrato 29 preferenze rispetto alle 17 di centrosinistra. 

Questa è la composizione del nuovo consiglio provinciale:

- per il centrosinistra, Mike Matticoli (Fornelli), Nicolino Colicchio (Cerro al Volturno), Cristofaro Carrino (Frosolone), Daniele Saia (Agnone), Fabrizio Tombolini (Venafro).

- per il centrodestra: Gianni Fantozzi (Isernia); Pasquale Barile (Venafro), Giovanni Tesone (Pietrabbondante), Roberto Amicone (Agnone), Peppino Di Pilla (S. Agapito). 

Al contrario di quanto avvenuto a settembre a Campobasso, dove si imposero le grandi città di Campobasso e Termoli, qui Isernia si aggiudica solo un seggio di centrodestra. Venafro e Agnone eleggono due consiglieri a testa uno per schieramento. Il resto espressione dei piccoli comuni. Nessun vinto ne vincitore. Un pareggio inutile per una elezione inutile che non coinvolge il popolo e non porta alla nomina di alcun assessore provinciale 

In Evidenza

Ultimi Eventi

Ultimi Video

ELENCO VIDEO

Notizie Correlate