CONSIGLIO REGIONALE, TERMINANO LE NOMINE DI MOLISE DATI - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: POLITICA :: REGIONE
mercoledì, 26 ottobre 2016
Consiglio Regionale, terminano le nomine di Molise Dati

Si è tenuto nella giornata di oggi, presieduto dal Presidente Vincenzo Cotugno il Consiglio Regionale che ha approvato vari punti all’Ordine del Giorno. In apertura di seduta il Presidente Cotugno ha informato l’Aula dell’incontro avuto ieri con il Viceministro dell’interno Bubbico dalla Deputazione Consiliare (da lui stessa guidata), dall’Assessore Veneziale e dalla delegazione parlamentare molisana in cui sono state rappresentate al rappresentante del Governo nazionale le istanze per salvaguardia dei presidi di giustizia e di sicurezza in Molise. Il Presidente Cotugno in proposito ha riferito che nell’incontro, che si è svolto in un clima di disponibilità e di comprensione delle ragioni del Molise, sono state rimarcate le preoccupazioni per la soppressione del Comando regionale dei Carabinieri e la paventata chiusura del Comando regionale dell'Esercito, come pure è stata riportata anche la vicenda legata alla salvaguardia della Corte d'Appello di Campobasso, la cui permanenza è messa a rischio dalla riforma della geografia giudiziaria e nazionale, da mesi al vaglio del Parlamento italiano”. “Il Viceministro –ha concluso il Presidente dell’Assemblea- ha garantito la massima attenzione su tutte queste problematiche, assicurando la piena disponibilità a continuare un dialogo costruttivo, con l'auspicio di una risoluzione definitiva, delle questioni poste dalle Istituzioni regionali”. Il Presidente Cotugno ha poi voluto commemorare la figura dell’ex Presidente del Consiglio Regionale Rossana Di Pilla, recentemente scomparsa. Cotugno, nel sottolineare le doti e il valore umano, oltre che politico della Consigliera isernina, ha ricordato come proprio Rosanna Di Pilla fu la prima donna in Molise a ricoprire il ruolo di Presidente della massima Assise regionale. Il Consiglio, quindi, in ricordo dell’ex Presidente Di Pilla, ha osservato un minuto di silenzio. L’Assemblea ha iniziato i lavori ordinari esaminando i vari punti all’Ordine del Giorno. E’ stata approvata all’unanimità una Mozione a firma dei Consiglieri Federico (che l’ha anche illustrata all’Aula) e Manzo avente ad oggetto “attività dei lavoratori nella gestione del Servizio di emergenza –urgenza sanitaria territoriale 118”. Nel dibattito generale sull’argomento, sono intervenuti anche il Consigliere Petraroia e, per la Giunta, l’Assessore Nagni. Nello specifico con la Mozione votata si impegna “il Presidente della Giunta regionale a fare tutto in suo potere affinché il rinnovo delle convenzioni in scadenza il 31 ottobre 2016 sia coerente con quanto disposto nella delibera di Giunta regionale 456/2014, nonché con le pronunce della Corte Costituzionale e della Suprema Corte di Cassazione in merito al riconoscimento dei rimborsi documentati ed anche, di verificare ogni altra utile organizzazione del servizio collegato alla riarticolazione dell'emergenza, urgenza pronto soccorso sul territorio regionale, nonché al rispetto delle normative contrattuali a tutela dei lavoratori impegnati”. L’Assise ha poi approvato la proposta di legge di iniziativa della Giunta regionale concernente “Variazione al Bilancio di previsione per l’Esercizio Finanziario 2016”. Consiglio Regionale del Molise MS/Comunicato n. 1 del 26 ottobre 2016 Ufficio supporto alle attività istituzionali della Presidenza del Ha relazionato sull’argomento il Presidente della I Commissione Di Nunzio che ha rilevato come “la proposta di legge si è resa necessaria per predisporre la variazione di bilancio e consentire materialmente l’utilizzo dell’anticipazione di liquidità pari a circa 234 milioni di euro richiesti per far fronte ai debiti del sistema sanitario regionale”. Tale importo, è stato ancora precisato, sarà utilizzato per far sì che la Regione trasferisca le risorse necessarie a coprire i debiti pregressi (al 31/12/2014) alle strutture private e di diretta gestione regionale, all’ASREM, nonché ai fornitori del SSR. A conclusione del dibattito in cui sono intervenuti i Consiglieri Federico, Petraroia, Iorio, Monaco, e il Presidente della Giunta Frattura, la legge è stata approvata con i voti favorevoli della Maggioranza e con l’astensione dei Consiglieri Federico, Manzo, Iorio e Cavaliere. Il Presidente della Giunta Frattura ha chiesto e ottenuto dall’Aula l’iscrizione e la discussione di un Ordine del Giorno avente ad oggetto “funzionalità dei servizi per l’impiego e del Sistema regionale di orientamento”. Lo stesso Presidente ha illustrato il provvedimento all’Assemblea che dopo gli interventi di approvazione dei Consiglieri Fusco Perrella, Petraroia, Federico, Monaco, Scarabeo e Ciocca, lo ha votato all’unanimità. L’O.d.G. nello specifico impegna la Giunta regionale ad affidare all’Agenzia regionale Molise Lavoro la governante dell’attività di orientamento da esplicarsi in termini strutturali presso i Centri per l’Impiego, in coerenza con quanto previsto dal Sistema Regionale di Orientamento Permanete”. Il provvedimento impegna anche la Giunta a “definire gli occorrenti atti convenzionali e/o contrattuali riferiti alla gestione delle risorse professionali”. Il Consiglio, infine, a termine della seduta, ha provveduto ad eleggere, in quanto indicati per la successiva designazione da parte della Giunta regionale, Paride Donato Benedetto, Orsola Cernera e Antonio Pietrarca, quali componenti effettivi, e Eleonora Galante e Antonio Monaco, quali componenti supplenti, del Collegio dei Sindaci della società in hause providing Molise dati S.p.A.

In Evidenza

Ultimi Eventi

Ultimi Video

ELENCO VIDEO

Notizie Correlate