Agnone: blocco del turn over rischia di far chiudere il Caracciolo

La situazione all'ospedale Caracciolo di Agnone è sempre più disperata. Il problema è sempre lo stesso: il blocco del turnover,senza quest'ultimo se un medico, o si trova in ferie oppure decide di andarsene altrove, non c'è nessun sostituto che possa prendere il suo posto. Il caso esemplare è rappresentato dal cardiologo Piero Pescetelli, ora in ferie e successivamente, prossimo alla pensione. Il problema dunque, è riuscire ad sostituire il noto cardiologo nei tempi più brevi. Ma questo non è solo un problema del reparto di cardiologia infatti, il prossimo sarà quello di otorinolaringoiatra dove, il professionista Di Nucci Giuseppe sarà il prossimo ad andare in pensione. L'Assessore alla Sanità del Comune, Edmondo Amicarelli, si dimostra veramente preoccupato della probabile chiusura del Caracciolo.