Campobasso, l'ufficio postale di via Pietrunto apre le porte alla musica classica - Molise Web giornale online molisano
Giovedì - 05 Ottobre 2023

Campobasso, l'ufficio postale di via Pietrunto apre le porte alla musica classica

La musica classica sbarca in ufficio postale. Questa mattina, tra le 10 e le 12, la sede di Poste Italiane in via Pietrunto a Campobasso ha ospitato la prima delle sette tappe molisane della annuale manifestazione internazionale “Bach in the Subways”.

In Molise l’iniziativa viene portata avanti dal 2015 dal Conservatorio “Lorenzo Perosi” di Campobasso, che per l’edizione 2023 ha organizzato eventi musicali dal 25 al 30 marzo. Tredici allievi dell’istituto hanno eseguito alcune tra le opere più famose di Johann Sebastian Bach, richiamando l’attenzione di tanti clienti che in quelle ore si trovavano in ufficio.

Nato nel 2010 nella metropolitana di New York da un’idea del violoncellista Dale Henderson e con l’obiettivo di portare la musica classica tra la gente, a partire dal 2015 l’evento “Bach in the Subways” si celebra in tutto il mondo alla fine di marzo in concomitanza con la nascita del celebre compositore tedesco e prevede concerti gratuiti nei luoghi pubblici dove è inusuale fare musica e soprattutto musica classica.

Ad accompagnare i tredici studenti del Conservatorio non potevano mancare le responsabili del progetto Brunella De Socio Coordinatrice del Dipartimento di Tastiere e Percussioni, Isenarda De Napoli docente di Musica da Camera e il Presidente di Consiglio del corso pianoforte Baranello Angelo.

“Il Conservatorio “Lorenzo Perosi” di Campobasso – precisa Brunella De Socio - organizza questa manifestazione musicale internazionale con lo scopo di portare la musica di Bach tra la gente, lontano dalle sale da concerto. È stato quindi naturale chiedere ospitalità a Poste Italiane che ha prontamente concesso la sede di via Pietrunto.  La manifestazione celebra, oltre al 338° anniversario della nascita di J. S. Bach, il ritorno della musica dal vivo dopo tre anni di pandemia e contemporaneamente intende valorizzare gli studenti del Conservatorio ciascuno dei quali, secondo la propria età e il proprio livello, si è impegnato con amore per raggiungere un risultato.”

Per Poste Italiane, oltre ai dipendenti dell’ufficio postale e al direttore della filiale provinciale Raffaele Mattera, ha partecipato il responsabile dell’Area Centro (Lazio, Abruzzo, Molise e Sardegna) Pietro La Bruna. “Abbiamo accolto con entusiasmo la richiesta del Conservatorio Perosi – ha commentato La Bruna  e mi fa piacere ringraziare del coinvolgimento e soprattutto della scelta dei nostri presidi di Campobasso e Isernia per due tappe della manifestazione. Gli uffici postali rappresentano da sempre un riferimento per le comunità e in quanto tali possono essere luoghi dove promuovere cultura, anche attraverso eventi di questo tipo”.

Poste Italiane ha abbracciato più volte la musica classica con molte iniziative e nel recente passato attraverso la Filatelia. È infatti del 2022 l’emissione di un francobollo dedicato a Niccolò Paganini, del 2021 quella a Ezio Bosso, ai tenori Franco Corelli, Giuseppe Di Stefano ed Enrico Caruso e alle filarmoniche di Messina e Roma, del 2020 a Fedora Barbieri e del 2018 a Gioacchino Rossini. Andando più indietro nel tempo, l’indimenticabile emissione dedicata a Luciano Pavarotti e quella a Giacomo Puccini, oltre che un francobollo dedicato a Bach.

Inoltre, a dicembre 2021, in occasione dei 50 anni del Conservatorio di musica “Lorenzo Perosi” di Campobasso e su commissione dello stesso istituto, Poste Italiane ha realizzato un annullo filatelico per celebrare l’importante anniversario.

La collaborazione tra Poste Italiane e il Conservatorio Perosi si rinnoverà giovedì 30 marzo, quando il tour di “Bach in the Subways” toccherà l’ufficio postale di corso Garibaldi a Isernia, sempre in orario mattutino.

MoliseWeb è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/moliseweb_it