Intervista al sindaco di Campobasso Roberto Gravina

DIRETTA

Progetto “EOS”. Continuano le vaccinazioni nel presidio gestito dai Carabinieri all’auditorium di Isernia

ll personale medico ed infermieristico dell’Arma dei Carabinieri, impiegato presso il Centro Vaccinale attivato all’Auditorium di Isernia nell’ambito del progetto “EOS”, voluto dal Ministero della Difesa unitamente al Comando Operativo Interforze (C.O.I.) di Vertice, continua ad inoculare vaccini ai cittadini vulnerabili "fragili".
Secondo il piano vaccinale, la prima categoria a dover essere vaccinata è rappresentata da persone estremamente vulnerabili, intese come affette da condizioni che in ragione di una compromissione della risposta immunitaria a SARS-CoV-2 hanno un rischio particolarmente elevate di sviluppare forme gravi o letali di COVID-19.
I medici civili e militari proseguono le attività in favore degli ultra 80enni individuati dall’ASReM, il vaccino utilizzato è il Pfizer.
L’Arma dei Carabinieri è orgogliosa di essere costantemente vicina alle necessità della cittadinanza e baluardo per le fasce deboli e per coloro che versano in difficoltà.