Covid 19 e scuole, Occhionero (Iv): i tamponi vanno processati con più velocità per una ripartenza sicura

E' accaduto anche in Molise: le scuole di Gambatesa rimarranno chiuse fino al 22 settembre. Motivo? I tamponi su  bambini sospetti positivi non sono arrivati in tempo per permettere l'avvio regolare delle scuole. Sul tema è intervenuta l'onorevole di Italia Viva Giusy Occhionero attraverso una nota facebook:  "Per tenere aperte le scuole e far ripartire in serenità le famiglie è urgente garantire massima tempestività sui tamponi. Dover attendere addirittura 7 giorni per gli esiti, come denunciato dal presidente della Federazione italiana medici pediatri (Fimp), Paolo Biasci, significa creare rischi inaccettabili e mettere a dura prova la tenuta del sistema scolastico". Per questo motivo sostiene che i fondi del Mes vanno utilizzati immediatamente:"Non possiamo attendere mesi per mettere a regime il sistema sanitario in tutta Italia, ogni Regione deve essere allineata sui tamponi con esiti in 24 ore massimo. Se tra la richiesta - prosegue Occhionero - del pediatra, l'effettuazione del tampone, l'esame in laboratorio e la notifica del risultato passano 7 giorni, si mettono a rischio le famiglie e si rischia di individuare troppo tardi i contagi, vanificando il tracciamento. A rimetterci, inoltre, sono i bambini che risulteranno negativi e che avranno perso almeno una settimana di scuola".