23 anni di reclusione al writer Pensa per spaccio, estorsione e rapina

ll campobassano writer “Pensa” è stato condannato a 23 anni e 9 mesi di reclusione e cinque anni per il complice 20enne del capoluogo, entrambi furono arrestati nel 2018. L’indagine, coordinata dalla procura di Campobasso con la collaborazione tra polizia e carabinieri ebbero inizio dopo una rapina avvenuta nell’agosto del 2018. Da subito sono stati individuati un 26enne e un 20enne originari di Campobasso, messi subito in custodia cautelare. Nel corso di una delle perquisizioni fu rinvenuto nell’abitazione del giovane di 26 anni un involucro contenente circa 90mila euro, nascosto nelle  mura di casa, provento dell’attività di spaccio.  L’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Campobasso ha avuto origine da una rapina perpetrata ai danni di un ragazzo del capoluogo  nell’agosto del 2018 e, attraverso accertamenti  tecnici, osservazioni, pedinamenti e perquisizioni, ha consentito di ricostruire il complesso di attività e comportamenti illeciti posti in essere, tra cui l’attività di spaccio a  Campobasso condotta  dai due molisani attraverso un sodalizio criminoso con gli altri soggetti pugliesi, grazie ai quali veniva rifornita la piazza di Campobasso con la droga proveniente da San Severo.