Obiettivo 3 conclude la marcia a Santa Maria di Leuca: le parole toccanti di Pierino Dainese

Conclusa la staffetta tricolore ideata da Alex Zanardi e Pierino Dainese. Gli atleti hanno raggiunto il traguardo dedicando ogni metro della staffetta al compagno Alex , urlando la loro vicinanza . Presto una bandiera per il campione che tramite la moglie ha seguito passo passo l’andamento
della manifestazione che avrebbe dovuto avere esiti diversi come la presenza di Alex non solo alla partenza ma anche all’arrivo.

Una lotta contro il tempo e contro l’indifferenza, per una rinascita di una nazione, l’Italia, sempre in difficoltà ma mai doma, era l’obiettivo della staffetta. Dopo l’incidente ad Alex, la stessa è diventata la staffetta per Alex, per chi ha sempre lottato ed adesso si trova ancora a lottare per la propria vita in quel dell’ospedale di Siena. I ‘suoi’ ragazzi, però, non hanno smesso di pedalare e sono arrivati all’ultima delle 43 tappe, concludendo la propria fatica dopo 3 mila km. ‘Obiettivo tricolore’ era partito venerdì 12 giugno da Luino (Varese) ed è approdata nel Salento, passando per il Molise con tappe a Termoli, Larino e partenza per Benevento da Campobasso.

Grande successo per la puntata di Uomini e Donne che Mordono i Cani, dedicata proprio alla staffetta Tricolore. Ospiti Davide Cassani, Pierino Dainese e l’atleta paralimpico molisano Alessandro Pizzi. Proprio Pierino Dainese, raggiunto a telefono ha manifestato, nel dolore del momento, soddisfazione per il raggiungimento dell’Obiettivo che mai deve mancar all’atleta. "Dal 12 al 28 giugno abbiamo travalicato ogni difficoltà, sorriso, pianto. Alex ci ha donato forza, coraggio e grande emotività. Siamo arrivati a Santa Maria di Leuca con la voglia di alzare le braccia al cielo per mandare il
nostro caloroso “ grazie “ ad un Alex che come sempre riuscirà a vincere anche questa durissima battaglia. Il 28 giugno rimarrà nei nostri cuori ancor più del ricordo dell’incidente. Siamo abituati a rialzarci, noi che abbiamo già subito gravi menomazioni. Son cose che nella vita le fai perché ci credi, ti vengono spontanee. Lungo la strada non sai quello che trovi. Abbiamo, come dicevo, già provato tali disavventure e purtroppo anche questa volta non so come e chi, non ha voluto farci mancare un altro evento traumatico .. siamo allenati e, per l’ ennesima volta abbiamo dovuto prender coraggio nella speranza che per questo tipo di coraggio, sia l’ ultima volta". Toccanti e strappalacrime le parole di Pierino che mai si è arreso, anche difronte un’evidenza che non lascia scampo alla verità.

Auguri Obiettivo 3, auguri e forza Alex.