Venafro. Una persona denunciata per porto illegale di armi e possesso di stupefacenti

Continuano i controlli dei Carabinieri del NORM di Venafro su tutto il territorio. 

I Carabinieri del NORM della Compagnia di Venafro hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria locale un pregiudicato resosi responsabile di detenzione, porto illegale di arma da taglio e minaccia aggravata. Nello specifico, l’uomo, all’interno di un bar, per futili motivi, minacciava con un coltello il titolare del citato esercizio commerciale, venendo bloccato da altro avventore presente che disarmava l’autore del reato e contattava senza indugio il numero di emergenza 112. I Militari, immediatamente intervenuti, attuavano servizi di istituto per il rintraccio dell’uomo che, di li a poco, veniva individuato e segnalato all’A.G. per porto illegale di arma da taglio e minaccia aggravata. Il coltello, del tipo proibito a serramanico, veniva sottoposto a sequestro. Si resta in attesa dei provvedimenti che saranno emessi dal Magistrato competente a carico dell’uomo.

I Carabinieri del NORM della Compagnia di Venafro, la scorsa notte, durante un servizio perlustrativo, hanno segnalato alla competente Prefettura un operaio per possesso e uso personale di sostanza stupefacente. In particolare, nel corso di un controllo di routine nei confronti di un veicolo, i Militari effettuavano una perquisizione personale a carico dell’uomo che era alla guida, trovandolo in possesso di un involucro di cellophane contenente circa 2 grammi di sostanza stupefacente del tipo “hashish”. L’uomo subito dichiarava agli operanti che il quantitativo di droga era destinato al proprio fabbisogno personale. Sostanza tossica sottoposta a sequestro, mentre l’operaio veniva segnalato alla locale Prefettura per i provvedimenti di competenza.