GIORNATA DEL PELLEGRINO: RIONERO IN FESTA IL 7 E L'8 AGOSTO - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: CULTURA
lunedì, 03 agosto 2015
Giornata del Pellegrino: Rionero in festa il 7 e l'8 agosto
Il Molise quando deve esserci e mostrarsi al Mondo come Regione attiva e propositiva c’è …..Perché questa riflessione ???Perché grazie alla base, partendo dal basso, si deve e si può anzi, si attiva  …. Il 5 giugno 2015 in Roma presso la sede del 5^ Municipio di via Casilina 655, è stata formalmente istituita la Giornata Europea del Pellegrino.Quasi un anno addietro il sindaco di Rionero Sannitico ebbe a dichiarare la  volontà della sua amministrazione  di istituire la giornata del pellegrino ed, il Consiglio Comunale nella seduta del 16  maggio 2015 ha deliberato l’istituzione della giornata Europea del pellegrino che si terrà, proprio a Rionero Sannitico, ogni 8 agosto 2015. Ed il 5 giugno 2015 ,la delibera e la richiesta di Patrocinio Europeo , sono state consegnate nella mani della Presidente Commissione Cultura del Consiglio d’Europa, on.le Silvia Costa. Ella , attivamente, si è prodigata per il tanto agognato riconoscimento del tratto sud della via Francigena ed è impegnata, indefessamente, nella valorizzazione dell’intero reticolo viario riconosciuto nell’ormai lontano 1994 sino a Roma da Canterbury   che,  con il riconoscimento Sud, da Roma a Gerusalemme, diventa indiscutibilmente il più grande itinerario culturale al Mondo.Il Molise ha avuto ed ha una fondamentale parte pregnante al progetto che vede impegnate tante associazioni e volontari tra cui Maurizio Varriano, Franco Valente,  Michele Del Giudice, Enzo Dota, Margherita Quercia non dimenticando Mario Pietracupa, e tanti altri amici uniti dallo stesso unico obiettivo :  la rinascita del Molise come volano territoriale e non vista la centralità di una regione sempre al centro della storia ( dai Sanniti alla 2^ Guerra Mondiale ) ed al centro 
dell’Europa.L’on.le Costa nel contemplare l’ambiente ed il territorio Molisano, ha dichiarato :Fascinoso, sconosciuto, incontaminato …………Reazione e relazione con un territorio da scoprire e subito da amare.Il pellegrino che attraversa il Molise, può dare un senso ad un territorio, come il territorio può ripagarlo con le sue dimensioni storico, artistico, culturali, gastronomiche, di primo livello. Crederci non è stato un errore, adesso occorre mettersi in gioco tutti insieme per una sacrosanta verità : insieme di vince !!!! La giornata del pellegrino è qualcosa che esula dalla normalità. Una giornata che vede il vero senso dell’unità e della visione d’Europa che tanto viene decantata ma, molto spesso dimenticata e non attivamente proposta.  I pellegrini insieme per urlare a viva voce che il vero senso della vita è lo stare insieme,  vivere la vita, il suo contorno, quello che ci offre la natura, l’arte, l’uomo, in maniera  autonoma ma pensando al collettivo, collettivamente pensando al futuro, divinamente  pensando a chi ci seguirà ed a chi ci ha lasciato. Il mondo restituisce quello che offriamo e la vita restituisce amore. Tutto questo con i cammini, con il vivere lento e fare comunità  si può !!…… anzi….Si  deve….. Pertanto è questo il compito della giornata del pellegrino che, vedrà svilupparsi in un  susseguirsi di eventi già a partire dalla data del 7 agosto con l’apertura a partire dalle  10,30, di un campo medioevale con l’illustrazione dello stesso da parte dei Cavalieri dell’Associazione Acors. Subito dopo ci sarà l’inaugurazione della mostra di disegni, curata dai bambini delle scuole  di Rionero e del circondario, realizzati in occasione ed in onore alla visita di Papa  Francesco nel luglio dello scorso anno. Nel pomeriggio, sarà la volta dello spettacolo dei cavalieri che sosteranno in picchetto al  Corpus Domini donato in occasione della sfilata dei Misteri di Campobasso in occasione  del “ Corpus Domini “. La giornata si concluderà con una esibizione del combattimento medioevale e con della  buona musica popolare a cura del gruppo “ Le Terre Rioneresi “. La giornata dell’ 8 agosto si aprirà con l’arrivo dei pellegrini e delle autorità che alle ore 11,00 , accolti dagli Alpini delle Mainarde e dal picchetto dei cavalieri, sosteranno per il  benvenuto presso la Piazza della Trinità. Dopo un pasto tradizionale si ci cimenterà nella passeggiata culturale lungo un percorso  guidato per poi entrare nel vivo con  la funzione religiosa, il concerto di Musica Classica a  cura della piccola pianista, promessa emergente, Francesca Sinibaldi e del pianista  Michele Pannitto. Dopo la consegna dei bordoni ai partecipanti la serata si concluderà con la Magica  esibizione di TONY BINARELLI .

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate

  • Campobasso: la festività di San Biagio Campobasso: la festività di San Biagio
      Poco si conosce della vita di San Biagio, venerato in moltissime città e località italiane, delle quali di molte è anche il santo patrono, viene festeggiato il 3 febbraio in quasi tutta la penisola italica. Si sa che fu medico e vescovo di Sebaste in Armenia e che il suo martirio è avvenuto durante le persecuzioni...