Regione Molise. La Romagnuolo ci riprova ma manca il numero legale, salta la sfiducia all'Assessore Mazzuto

Campobasso. La consigliera Aida Romagnuolo, notando i numerosi banchi vuoti della maggioranza, chiede al Consiglio di poter anticipare il punto dell’ordine del giorno riguardante la mozione di sfiducia all’assessore Mazzuto. Ottiene l'approvazione dell'anticipazione del punto 23, inerente alla sfiducia dell'assessore Mazzuto, con 10 voti a favore e 5 contrari, con i voti favorevoli dei sei esponenti del Movimento 5 Stelle, dei due consiglieri regionali del PD Fanelli e Facciolla e della ex leghista Calenda, nonché il proprio. 
Si è pronti per andare alla votazione, ma il consigliere pentastellato Andrea Greco chiede la conta per la verifica del numero legale, nonostante la votazione sia per appello nominale, negando di fatto la possibilità ai consiglieri presenti di poter votare la sfiducia. Infatti grazie alla verifica del numero dei consiglieri presenti si conclude, proprio in queste ore, il Consiglio regionale con la dichiarazione del vicepresidente Patrizia Manzo che, nelle vesti di Presidente del Consiglio, per mancanza di numero legale aggiorna la seduta al prossimo martedì.
BF