Termoli. Il MoVimento Cinque Stelle si conferma prima forza politica

Dopo la proclamazione degli eletti al Consiglio comunale di Termoli, il MoVimento Cinque Stelle analizza il risultato elettorale affermando di confermarsi la prima forza politica nella città adriatica.
"Nonostante l’unica lista a sostegno del candidato sindaco Nick Di Michele, - si legge in una nota - i 24 cittadini candidati alla carica di consigliere hanno sfiorato il ballottaggio, raddoppiando i voti e la percentuale rispetto alle scorse elezioni amministrative. Un ottimo risultato, frutto di una presenza costante sul territorio, non solo in periodo di campagna elettorale, con banchetti informativi, dialogo con i cittadini, azioni concrete che dimostrano l’amore del gruppo verso la città. Basti pensare ai weekend trascorsi a ripulire spiagge e aree verdi o a sfalciare l’erba nei quartieri abbandonati". 
Secondo i pentastellati la dimostrazione tangibile di attaccamento alla città e di rispetto del volere dei cittadini si è riscontrata anche nella battaglia serrata contro la svendita del centro ottocentesco: "se è vero che diversi professionisti della politica hanno cercato di cavalcare il sentimento ‘no tunnel’, - scrivono - non possiamo che sottolineare come, alla resa dei conti, sia stato proprio il nostro portavoce in Consiglio comunale Nick Di Michele a comparire accanto ai comitati davanti al Tar che ha bocciato un’opera calata dall’alto e osteggiata dai cittadini, come dimostra lo storico risultato delle 3000 firme raccolte a sostegno del referendum cittadino, poi negato. Ora guardiamo avanti con rinnovata fiducia. Al di là del rammarico per non essere riusciti ad ottenere il mandato a governare la città, al di là dei dubbi circa l’andamento delle operazioni di spoglio delle schede, una cosa è certa: il MoVimento 5 Stelle continuerà la sua opera di opposizione, seria e vigile, con maggiore forza e incisività. Questa volta a sedere tra i banchi della minoranza ci saranno quattro cittadini liberi, pronti a dare battaglia contro qualunque scelta contraria agli interessi della collettività".
Tra le file dell’opposizione siederanno Nick Di Michele, 51 anni, Ispettore superiore di Polizia penitenziaria, laureato in giurisprudenza, per cinque anni portavoce in Consiglio comunale; Ippazio Stamerra, operaio di 43 anni e attivista storico del MoVimento 5 Stelle; Antonio Bovio, operaio di 47 anni, da sempre in prima fila in ogni evento del MoVimento 5 Stelle, sin dagli esordi; Daniela Decaro, avvocato, 46 anni, che ha intrapreso la carriera legale per tutelare i diritti dei singoli cittadini e ha accettato la sfida politica con un obiettivo preciso: garantire a tutti i diritti inviolabili ad un ambiente sano e all’acqua pubblica di qualità.
I portavoce che siederanno tra i banchi del Consiglio comunale di Termoli si dicono pronti a fare un lavoro forte e motivato, nell’interesse di Termoli e di tutti i termolesi.