Campobasso. Striscioni contro Salvini, gli organizzatori: "Non ci aspettavamo questo boom"

Continuano le adesioni alla protesta contro la presenza di Salvini a Campobasso e aumentano gli striscioni ai balconi delle abitazioni. 
'I più gettonati sono stati '49 mln 'e chi t'è muort' e 'Aprite i porti' ma francamente non ci aspettavamo questo boom, sono 72 ore che siamo chiusi alla Casa del Popolo a fare striscioni e rispondiamo a decine di telefonate''. Così Italo Di Sabato (CdP), che insieme all'Unione degli Studenti, è tra i promotori della protesta degli striscioni in risposta alla visita elettorale di Matteo Salvini stasera al Centrum Palace. ''Le ultime folli 72 ore, proposte di raccogliere gli striscioni e inviarli dove serve, già pronti. Oggi qui piove ma ci sono parecchi raggi di sole. I cittadini hanno risposto oltre ogni aspettativa alla nostra azione di disobbedienza politica dopo i fatti di Salerno e Bergamo. da Campobasso possiamo invitare a costruire quel fronte antifascista contro la macchia nera del paese. Siamo stati chiamati da molti quotidiani e dalle aree resistenti del paese - prosegue Di Sabato - Alle 19 faremo una conferenza stampa davanti al Comune di Campobasso per spiegare la nostra iniziativa''.
 
(fonte Ansa)