AUTOSTRADA DEL MOLISE SUL VIALE DEL TRAMONTO, PERSA L'OCCASIONE DI ESSERE COLLEGATI CON L'ITALIA E CON L'EUROPA - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: CHI SIAMO
venerdì, 24 luglio 2015
Autostrada del Molise sul viale del tramonto, persa l'occasione di essere collegati con l'Italia e con l'Europa
L'Anas ha comunicato di aver messo in liquidazione la società che doveva contribuire alla costruzione dell'Autostrada Termoli- San Vittore. Per impossibilità del raggiungimento del fine sociale, quindi perchè l'importante opera viaria (voluta dal Governatore Michele Iorio e sponsorizzata anche dall'ex ministro Antonio Di Pietro) non si farà. Lo ha deciso il Molise di Tutti, quel Frattura che è appoggiato soprattutto dallo stesso Di Pietro insieme a suo figlio Cristiano. 
 
I quali non solo rinnegano il passato, appoggiando ora la metropolitana leggera, ma negano al Molise una importante occasione di sviluppo. L'autostrada non avrebbe significato solo occupazione per la nostra regione. Ma sarebbe stata un volano di collegamento con le altre regioni d'Italia e quindi con l'Europa stessa. Una autostrada fatta bene avrebbe ridotto i tempi di percorrenza tra Venafro e Termoli. Che ora superano le due ore di auto e le quasi 3 di pullman. Una distanza che potrebbe essere coperta in molto meno tempo se ci fosse una opera viaria decente in Molise. 
Che cosa dirà di questo l'Assessore ai trasporti Pierpaolo Nagni? Il quale di recente ha avuto anche modo di lamentarsi dei disservizi che il Molise subisce da Trenitalia. La verità sulla nostra regione è una. In Molise, nel 2015, non esistono vie di comunicazione al passo coi tempi. Campobasso, il capoluogo, è la città più isolata d'Italia. Non abbiamo un casello autostradale che ci collega con il mondo. Nemmeno una treno veloce che ci colleghi con Isernia e Termoli. Per arrivare nella città adriatica in treno ci vogliono due ore. Chi invece volesse raggiungere il mare molisano da Venafro non solo ci impiega in treno più di quattro ore ma deve, per forza di cose, cambiare mezzo a Campobasso. 
 
Una situazione da medioevo, quella dei trasporti molisani, che la costruzione dell'autostrada avrebbe potuto in parte risolvere. Va bene che il Molise è in parte interessato dal passaggio della A 14. Ma è la ventesima regione in quanto a infrastrutture viarie. Anche in Sardegna i collegamenti sono solo con strade statali. Ma si tratta di opere a tre corsie almeno tra Cagliari e Sassari che sono equiparabili alle autostrade del continente. Qui in Molise invece ci dovremo accontentare della Bifernina e della Trignina (strade in continua  difficoltà soprattutto nei periodi estivi) solo per spostarci da una parte all'altra della Regione. Denaro chiesto, occasioni perse di sviluppo. Questa è stata la Termoli - San Vittore per il Molise in questi primi anni 2000. E intanto i cittadini continueranno a spostarsi con la carrozza medievale. Per questo dovrebbero essere chieste le dimissioni di Frattura e giunta al completo, non per un piatto di pesce spada alla messinese all'Expo di Milano. 
 
Viviana Pizzi 
 

In Evidenza

Ultimi Eventi

Ultimi Video

ELENCO VIDEO

Notizie Correlate

  • Molise Web, una finestra dalla nostra regione al mondo: nel cuore della notizia Molise Web, una finestra dalla nostra regione al mondo: nel cuore della notizia
    In un variegato panorama giornalistico cartaceo, televisivo e telematico vi chiedete a cosa serva una nuova finestra da cui guardare la realtà molisana. Noi di Moliseweb.it ci proponiamo di aggiungere un altro punto di vista da cui scrutare quello che accade. Soprattutto per quanto riguarda i due settori che dovrebbero stare più...