Campobasso, il bilancio di previsione passa in seduta straordinaria del Consiglio comunale

Dopo la scorsa seduta del Consiglio comunale di Campobasso che non ha permesso la discussione del Bilancio di previsione 2019-2021, per la mancanza del numero legale dei consiglieri, l'assise di Palazzo San Giorgio è tornata a riunirsi nella mattinata di oggi 15 aprile in seduta straordinaria per l'approvazione del documento contabile. Al momento della votazione 21 i consiglieri presenti in aula e il Bilancio è stato approvato con 14 voti favorevoli, 6 contrari e un astenuto.
Prima della votazione il Presidente del Consiglio, Durante ha fatto l'appello nominale, per verificare la presenza dei consiglieri in aula e poi si è proseguito con l'esposizione del documento da parte dell'Assessore al Bilancio, Massimo Sabusco. Nel provvedimento sono stati definiti gli obiettivi programmatici di ciascun settore e la previsione dei relativi stanziamenti per i vari capitoli di spesa. Come spiegato dall'Assessore Sabusco il bilancio di previsione ha avuto parere favorevole da parte del collegio dei Revisori dei Conti e  il documento è stato sviluppato rispettando il pareggio finanziario complessivo, che per l'esercizio attesta sia l'importo delle entrate che delle uscite a poco più di 118milioni di euro. Per quanto riguarda le entrate c'è una previsione di oltre 66milioni di euro, mentre per le spese si prevede un'uscita di circa 69milioni di euro. Inoltre il documento evidenzia l'accensione di un mutuo pari a un milione di euro per il triennio 2019-2021.
Tra le voci elencate durante l'esposizione del documento Sabusco ha sottolineato che diversi sono i capitoli di spesa riservati per il patrimonio edilizio scolastico. In particolare circa 6milioni di euro per l'edilizia scolastica della zona Vazzieri, in merito poi agli impianti sportivi del capoluogo c'è uno stanziamento di 800mila euro per la realizzazione del complesso sportivo multifunzionale.
Uno stanziamento di 18milioni euro per la riqualificazione urbana e qui rientrano l'ex mercato coperto, l'ex mattatoio, il collegamento di via Gorizia con la tangenziale e ristrutturazione di parcheggi e spazi cittadini. Per il 2021 si conferma uno stanziamento complessivo di oltre 7milioni di euro sulla manutenzione scolastica per il progetto scuole sicure.
Ad esprimere parere contrario sono state le opposizioni. In particolare il Consigliere Pilone ha evidenziato che le riforme strutturali e di collegamento tra centro e periferia di cui l'Amministrazione ha sempre parlato secondo lui sono assenti, come anche impatto cemento zero, sottolineando che bisognava fare investimenti sul recupero dell'esistente e non su nuove costruzioni. "Un Bilancio - ha aggiunto Pilone - che non vede slanci programmatici per la città di Campobasso".
Parere negativo anche da parte dei gruppo consiliare del MoVimento Cinque Stelle, che si è detto deluso dal modo di gestire i beni pubblici, "non c'è stata la volontà di lavorare insieme per migliorare la città".