Campobasso. Un primo passo per l'elezione del Consigliere comunale straniero aggiunto

Una richiesta, quella del consigliere comunale straniero aggiunto, che era partita già lo scorso dicembre in occasione della presentazione del 'Villaggio eco-solidale' a Campobasso. Infatti in quell'occasione, una rete di associazioni sociali e culturali, aveva lanciato un appello per chiedere all'amministrazione comunale di Campobasso di rispettare quanto previsto dall'articolo 8 dello statuto comunale e quindi di istituire, dalle prossime elezioni comunali in programma a maggio 2019,  la figura del Consigliere comunale aggiunto in rappresentanza dei tanti cittadini stranieri presenti sul territorio.

Nella mattinata di oggi 13 marzo, su impulso del sindaco Antonio Battista e dell’assessore alle Politiche Sociali Alessandra Salvatore si è tenuta  la prima riunione con il segretario generale Vincenzo Benassai, i dirigenti e i funzionari interessati, per avviare la procedura organizzativa, prevista dallo Statuto e dal relativo regolamento comunale, per l’elezione del Consigliere comunale straniero aggiunto, che avverrà in concomitanza con il rinnovo dell’Amministrazione comunale della città di Campobasso. Non appena sarà nota la data delle elezioni amministrative, in concomitanza con l’indizione dei Comizi elettorali cittadini, si procederà alla indizione dei Comizi Elettorali per il consigliere comunale aggiunto, proveniente da Paese non UE, ed alla diffusione, anche grazie alla collaborazione con le realtà associative che operano nel campo della inclusione, delle informazioni atte a garantire la più ampia partecipazione.