SALUTE TV 5° PUNTATA

DIRETTA

Un gentiluomo che amava la sua Larino. La cittĂ  piange la morte di Guglielmo Giardino

Se n'è andato dopo che, per circa due anni, ha tenacemente combattuto contro un brutto male. Guglielmo Giardino, medico, due volte Sindaco di Larino ( dal 1990 al 1992 nelle file della Democrazia Cristiana ) e dal 2008 al 2013 a capo di una maggioranza di centrodestra, si è spento questa mattina all'età di 69 anni. Cattolico-democratico convinto, padre esemplare, appassionato di calcio e tifoso dell'Inter, Giardino ha vissuto la sua vita sempre a stretto contatto con i cittadini e con i pazienti che lo hanno stimato per le sue capacità e competenze, per il suo carattere schietto, per la sua semplicità e umanità. Un uomo profondamente innamorato della sua città della quale è stato più volte amministratore e sindaco già in giovane età.  
Dopo il tramonto della Democrazia Cristiana ha aderito al Partito Popolare Italiano di cui è stato dirigente nazionale e nel pieno della Seconda Repubblica si è avvicinato al centrodestra e a Forza Italia, seppure per un periodo di tempo limitato, coinciso per lo più con la sua seconda esperienza di Sindaco, nel corso della quale si è battuto strenuamente in difesa dell'Ospedale Vietri ed ha intercettato  inoltre importanti finanziamenti per le opere pubbliche. Su tutti 1,5 milioni di euro nell'ambito del Pai cratere sismico per la realizzazione degli impianti fieristici di Contrada Monte Arcano inaugurati a ottobre del 2018.  Sempre apprezzato anche dai suoi avversari che ne hanno riconosciuto la generosità e la propensione all'ascolto e al dialogo, l'esperienza politica di Giardino potrebbe essere presa a riferimento in un tempo, come quello odierno, carattetizzato dall'assenza di valori, dal caos generato dagli slogan vuoti e dalle urla che hanno contribuito ad allontanare sempre più cittadini dall'impegno e dalla vita politica. Giardino lascia la moglie Giulia e i due figli Mariagrazia e Nicola, quest'ultimo giovane assessore comunale nella giunta guidata dal Sindaco Pino Puchetti. La città di Larino è in lutto e numerosi sono i messaggi di vicinanza alla famiglia che stanno arrivando da amici, conoscenti, cittadini e rappresentanti delle istituzioni. I funerali si terranno martedì alle 10.30 nella Basilica Cattedrale di San Pardo.