SALUTE TV 5° PUNTATA

DIRETTA

SanitĂ . Nuova riorganizzazione con il blocco del tournover e aumento delle aliquote fiscali

Rimettere in sesto il settore della sanità molisana è l'obiettivo del Commissario ad acta Angelo Giustini e del suo vice Ida Grossi. Un operato che deve andare a riparare i 12 anni del piano di rientro. Un duro lavoro quello che aspetta i due direttori che, come spiegato da Giustini, non si può fare in un mese o in un anno rimettendo così a posto le cose. 
Partendo dunque dal nuovo piano operativo 2019-2021, per il quale però non si potrà contare su risorse straordinarie, scadute lo scorso 31 dicembre, bisognerà rientrare seguendo degli obiettivi ben precisi come quello del blocco del tournover e l'aumento delle aliquote fiscali. 
In merito poi ai sei ospedali del territorio Giustini ha spiegato che il settore va riorganizzato e dopo aver ascoltato tutti gli attori in ambito sanitario il Commissario lamenta che nelle richieste che sono state avanzate "c'è poca coerenza nelle proposte"
Ida Grossi, già Commissario alla sanità in Piemonte, ha spiegato che la priorità sono i cittadini e quindi non si può pensare solo alla gestione economico-finanziaria ma maggiore attenzione deve essere data ai servizi e come devono essere erogati agli utenti e con un sguardo alle regioni più virtuose ha detto che "si può fare anche se non si spende di più, infatti le regioni più virtuose sono quelle che riescono a mantenere l'equilibrio economico avendo il punteggio LEA che è la modalità di misura dell'efficienza del sistema". 
Un lavoro quello dei due Direttori che dovrà seguire delle regole, che derivano da normative nazionali come quella della rete ospedaliera, delle emergenze, delle patologie tempo dipendenti,  e inoltre si dovrà implementare l'attività del territorio. 
Dopo la fase preparatoria dunque  il programma messo a punto dai due Commissari sarà inviato ai Ministeri per arrivare al nuovo piano operativo che dovrà riequilibrare la sanità molisana.