SALUTE TV 5° PUNTATA

DIRETTA

Trasporto pubblico. Situazione non più tollerabile, i sindacati: "Si proceda con gare per il gestore unico dei trasporti"

Il settore del trasporto pubblico in Molise è oggetto ormai di continui disagi. Fino a qualche mese fa l'unica "pecora nera" dei trasporti era la ATM Spa, società i cui dipendenti ancora attendono gli arretrati dei propri stipendi. Durante l'incontro in Prefettura, svoltosi lo scorso dicembre, alla presenza del Prefetto Maria Guida Federico e delle altre istituzioni regionali  si è ipotizzato un intervento, anche se non immediato, per risolvere la questione che riguardava tanti dipendenti. Conclusione: i dipendenti hanno vissuto un Natale amaro, e non solo, il titolare dell'azienda ha anche inviato loro un buono omaggio per una spesa di 100 euro in un supermercato di Termoli. Lo "Stato influenzale", chiamato così dai sindacati però non sta colpendo solo la società Atm, infatti i ritardi nei pagamenti sta colpendo anche altre aziende come,Sati, Seac di Campobasso e GTM di Termoli. Ma quello delle mensilità arretrate non è l'unico problema: ci sono anche i servizi, definiti scadenti sia dai cittadini e sia da coloro che prendono i pullman ogni giorno: la scarsa pulizia dei mezzi, la sicurezza, qualità dei mezzi ed l' efficienza. Gli arretrati,definite dai sindacati  "insopportabili" anche perchè queste aziende possedono numerose risorse pubbliche e un costo di lavoro tra i più bassi in Italia. Detto questo: "Qualcosa non torna" - dichiarano i sindacati - queste aziende hanno dei costi che sono superiori rispetto ai ricavi di altre aziende di dimensioni maggiori". A questo punto l'unico scenario plausibile è quello di procedere con le gare per l'individuazione di un unico gestore dei trasporti pubblici ad un unico gestore poichè, secondo sempre i sindacati - risolverebbe tutti i mali.