SERVIZI IDRICI NELLE MANI DI UN UNICO GESTORE: NASCE L’EGAM, ENTE DI SVILUPPO DELL'AMBITO DEL MOLISE - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: POLITICA
venerdì, 10 luglio 2015
Servizi idrici nelle mani di un unico gestore: nasce l’EGAM, Ente di Sviluppo dell'Ambito del Molise
Ma molti Comuni sono contrari, ecco le ragioni
 
Davide Vitiello
 
Nel pomeriggio di ieri, nel parlamentino della Giunta Regionale a Campobasso, si è tenuto un seminario di studio sul tema: "I Servizi Idrici Regionali: le ragioni di una riforma".
 
Al centro della riflessione,che ha visto la partecipazione di tanti amministratori locali e tecnici,  la delibera della Giunta Regionale n. 285 del 15.06.2015 con la quale  è stata sostituita la precedente delibera n. 620/2014 (per intervenuta successiva normativa) e istituito l'EGAM, " Ente di Governo dell'Ambito del Molise", organismo al quale tutti i  comuni della regione dovranno obbligatoriamente aderire nel termine di 60 giorni, pena l'adozione di interventi sostitutivi.  Entro il 30 Settembre prossimo quindi  dovrà essere affidato il Servizio Idrico Integrato ad un unico gestore, essendo stato individuato con delibera di Giunta Regionale n. 80 del 17.02.2015, un unico Ambito Territoriale Ottimale coincidente con l'intero territorio regionale. La finalità del provvedimento, rispetto al quale non sono mancate critiche e perplessità da parte degli amministratori locali, per i quali il vero obiettivo del legislatore è lo smantellamento dei comuni a fronte di un aumento certo della tariffa, è quella di favorire il riassetto organizzativo dell'intero comparto del servizio idrico integrato, costituito dall'insieme dei servizi pubblici di captazione, adduzione e distribuzione di acqua ad usi civili, di fognatura e di depurazione delle acque reflue, servizi che non potranno  più essere gestiti in economia dai Comuni. Qualche dubbio, ancora da chiarire vista la differente posizione espressa dai relatori, riguarda la possibilità  di deroga per i Comuni montani sotto i mille abitanti, che in Molise non sono pochi! Un argomento importante e delicato per i riflessi che potrà avere nella nostra regione, che necessita di adeguati approfondimenti da parte dei Comuni e dei territori coinvolti.

In Evidenza

Ultimi Eventi

Ultimi Video

ELENCO VIDEO

Notizie Correlate