Denuncia dei prelievi sospetti sul proprio conto ma a far sparire i soldi è il compagno

Ha il sapore dell'inverosimile, eppure è accaduto. Una donna ha sporto denuncia presso i Carabinieri di Venafro dopo aver notato dei prelievi sospetti sul proprio conto e ha scoperto che a far sparire gli oltre 150 Euro era stato il proprio convivente. Ad incastrarlo gli impianti di videosorveglianza dell’ufficio postale in cui è stato eseguito il prelievo. Dopo la scoperta, i militari hanno denunciato l'uomo di origini casertane che risponderà del reato di furto e utilizzo indebito di carta di credito.